Il Chihuahua

Il Chihuahua proviene dal Messico e con esattezza dalla città che è anche la capitale dell’omonimo stato messicano.

A cura dell’Allevamento DEI REGAL DOGS Imprunetta (FI)

Origini e storia del Chihuahua

Le sue origini sono molto antiche e si pensa che il suo progenitore sia stato il Telchichi, cane diffuso tra i Toltechi, una popolazione che visse in Messico dall’VIII al XII secolo. Il Chihuahua è sicuramente legato agli aztechi, conteso dalle principesse che lo coccolavano e i sacerdoti che lo usavano per i sacrifici quando moriva una persona ritenendolo una guida per le anime dell’aldilà.

Ci sono comunque teorie che ne vorrebbero origini europee ed altre che ne rivendicano origini cinesi. Alla fine dell’ottocento alcuni esemplari fanno la loro comparsa negli Stati Uniti e in breve riscuotono un grande successo. Il Kennel Club americano riconosce lo standard nel 1904 e, nel 1905, la FCI lo aggiorna.

Carattere


Il carattere del Chihuahua è fiero e coraggioso, pieno di temperamento e attivo, allegro e giocoso, molto affezzionato al padrone, tanto da diventare mordace se fino da cucciolo non viene fatto ben socializzare con le persone sconosciute che ritiene una minaccia per il suo pardone; si consiglia, quindi, di iniziare il prima possibile a farlo accarezzare e maneggiare da tutti. 

Buon avvisatore e guardiano della casa, esige rispetto e non sempre è subito disponibile alle effusioni veso le persone che non conosce. Importante è far capire subito al nostro cane, le cose che può e non può fare altrimenti si corre il rischio di avere un soggetto che in funzione del suo carattere, forte e determinato, vorrà sempre fare ciò che vuole.

Buon avvisatore e guardiano della casa, il Chihuahua, esige rispetto e non sempre è subito disponibile alle effusioni verso le persone che non conosce.

Un cane adatto alla famiglia

È un cane adatto a tutta la famiglia che può accompagnarci ovunque anche in relazione alle sue ridotte dimensioni. È molto affettuoso con i bambini per questo, un’ottimo e divertente compagno di giochi. I Chihuahua sono cani generalmente longevi e godono di ottima salute, bisogna, però, fare attenzione in inverno poiché con le temperature rigide soffrono un po’ il freddo.

Standard

L’ aspetto generale è di un cane compatto, grazioso e accattivante, con espessione fiera e attenta. Esiste la varietà a pelo corto e a pelo lungo, sono ammesse tutte le varietà di colore ed è anche consentito l’accoppiamento fra i due tipi. La testa è a forma di mela, le orecchie sono erette, il muso è corto e tronco mentre gli occhi sono espressivi, grandi e pieni.

Il cranio, è grande ma armonioso rispetto al corpo, con fronte larga e arcuata. Stop pronunciato, con tartufo leggermente a punta ammesso di qualsisi colore. Il collo è leggermente arcuato di media lunghezza. Il tronco ha un torace ampio, con petto compatto, costole ben arcuate, dorso diritto e piano, con groppa a livello della spalla.

La coda è di media lunghezza inserita molto alta alla base. Gli arti anteriori sono di media lunghezza diritti dai gomiti a terra con spalle corte e muscolose.Gli arti posteriori sono muscolosi, leggermente angolati alla grassella e al tarso. L’andatura deve essere elastica ed energica e i piedi sono piccoli con dita ben separate ma non aperte di forma ovale.

È importante far capire subito al nostro cane, le cose che può e non può fare, altrimenti si corre il rischio di avere un soggetto che in funzione del suo carattere, forte e determinato, vorrà sempre fare ciò che vuole.

Peso

L’altezza al garrese non è indicata nello standard. Il peso varia da 1.5 Kg a 3 Kg. A questo proposito c’è da fare attenzione a persone che propongono soggetti “TOY” e cioè cani di peso inferiore a 1 Kg, perchè riducendo così la taglia insorgono inevitabilmente problemi strutturali e di salute in generale. Sempre per la delicatezza della struttura del Chihuahua, bisogna prestare molta attenzione alla dieta per evitare di appesantire le articolazioni.

Diffidate da allevatori o persone che propongono soggetti “TOY” e cioè cani di peso inferiore a 1 Kg, perchè riducendo così la taglia insorgono inevitabilmente problemi strutturali e di salute in generale.

© Riproduzione riservata