Sphynx il gatto nudo

Gatto-nero-razza-sphynx-gatto-nudo

ORIGINE AZTECA e acclamazione europea

A cura della Dott.ssa Grazia FrancoMedico Veterinario di Royal Canin 

Sphynx storia, morfologia, carattere e salute

I gatti così detti “nudi” sono apparsi in varie parti del mondo in epoche diverse. Le prime testimonianze risalgono all’epoca azteca, nel territorio appartenente all’attuale Messico, ma se ne persero le tracce fino al XX secolo.

Nel 1938 il professor Létard in Francia descrive l’allele mutante “h” (hairless) di gattini nudi provenienti da una coppia di Siamesi. Nel 1966 in Canada la signora Micalwaith ebbe una gatta che partorì un gattino, di nome Prune, con questa mutazione. Nei Paesi Bassi il signor Hernandez adottò due femmine glabre, Pinkie e Squeakie.

Negli anni 80 dei casi simili sono descritti in Gran Bretagna.


Mentre negli Stati Uniti questi gatti erano trascurati, in Europa gli allevatori provavano interesse, in particolare i francesi e gli olandesi.

Sicuramente non si può restare indifferenti davanti a gatti simili, adorati dagli uni, denigrati e vilipesi dagli altri. Davanti al successo che gli Sphynx avevano suscitato in Europa, gli allevatori americani cominciarono ad importarli oltreoceano, diffondendone la popolarità.

L’eleganza del passo felpato

Lo sphynx è un gatto di media grandezza che può pesare dai 3,5 ai 7 kg. La pelle è ricoperta da una sottile peluria ed è grinzosa, con rughe su fronte, collo e zampe. La testa è più lunga che larga, con zigomi prominenti, mentre il muso è corto e arrotondato, fornito di baffi corti. Le orecchie sono grandi e molto larghe alla base.

Gli occhi sono grandi a forma di limone leggermente obliqui, il cui colore varia in correlazione al mantello. Il collo di cui sono forniti è lungo, arcuato e al contempo muscoloso. Gli Sphynx hanno un petto largo e massiccio, addome arrotondato, zampe sottili ma solide e muscolose. I piedi sono ovali e con lunghe dita, denominate per questo “monkey fingers”.

La pelle

La coda è lunga e sottile, a frustino e nuda, soprannominata per questo “coda di topo”, anche se è permesso un piccolo ciuffo di pelo sulla punta. La cute è apparentemente nuda, la sua tessitura ricorda quella della pelle di camoscio. Il pelame è ridotto ad una fine peluria sulla ciuffo di pelo sulla punta.

La cute è apparentemente nuda, la sua tessitura ricorda quella della pelle di camoscio. Il pelame è ridotto ad una fine peluria sulla maggior parte del corpo. Alcuni peli possono essere presenti sulla faccia, piedi, coda e testicoli. Per quanto riguarda il mantello sono riconosciuti tutti i colori e tutte le distribuzioni di pezzatura.

sphynx gatto nudo cuccioli

Lo Sphynx è vivace, birichino, giocherellone e indipendente. Socievole con i suoi simili e i cani, non è mai aggressivo. Con l’uomo è molto affettuoso, anche possessivo, adora farsi coccolare.

Un predatore di coccole

La vita in appartamento gli si addice perfettamente poiché è sensibile al freddo, al caldo e all’umidità. Anche se si abbronza, bisogna evitare l’esposizione al sole che può causare delle bruciature.

Gli Sphynx devono essere toelettati regolarmente, non avendo peli che assorbano il grasso della pelle, devono ricevere delle spugnature con un panno umido, su base settimanale. Anche le orecchie e le unghie accumulano grasso e vanno pulite con regolarità. Si raccomanda di detergerli solo con prodotti delicati.

È importante prestare attenzione perché, in assenza di peli, questi gatti possono facilmente subire piccoli traumi come graffi. La gatta non presenta più di due calori l’anno, i gattini nascono con una pelle molto grinzosa e con un pelame lungo la colonna vertebrale che scomparirà con l’età.

Sphynx e la sua salute

Gli Sphynx sono gatti generalmente sani, seppur molto delicati. Le patologie maggiormente riscontrate in questa razza sono la Cardiomiopatia Ipertrofica, la Displasia della valvola mitralica, la dermatite da Malassezia e la Miopatia ereditaria dello Sphynx e del Devon Rex. Il Medico Veterinario resta il punto di riferimento a cui chiedere consigli relativi alla prevenzione, cura e terapia delle eventuali patologie ed all’alimentazione nelle varie fasi di vita dello Sphynx.

© Riproduzione riservata