Il vostro primo coniglio: COSA ASPETTARSI

I conigli sono animali sconsigliati per i bambini, soprattutto quelli più piccoli.

A cura della Dott.ssa MARTA AVANZI – Medico Veterinario

I Conigli sono creature molto delicate

Si fratturano facilmente se li lasciate cadere anche da una breve altezza; questo tipo di incidenti è frequente quando i bambini cercano di tenerli in braccio, cosa che i conigli in genere non sopportano. Come animali da preda, preferiscono avere i piedi sul terreno (solo un predatore li solleverebbe!). Inoltre, sono così adorabili che per un bambino piccolo è difficile evitare di trattarli come peluche, finendo per maltrattarli involontariamente.

Un impegno a lungo termine

Un coniglio, se ben accudito e alimentato correttamente, può superare i dieci anni di vita. Non è quindi un animale da considerare alla leggera, ma un impegno serio. È anche per questo che non è adatto ai bambini, che crescendo spesso cambiano interessi e possono finire per trascurare l’animale, lasciandone la responsabilità ai genitori. È invece un animale ideale per gli adulti perché sa dare tantissimo affetto, compagnia e divertimento ma richiede anche rispetto delle sue esigenze.

Non è fatto per la gabbia


Il coniglio ha una vivacità e una simpatia che sorprende sempre chi non ha mai avuto a che fare con questo animale. Queste doti, tuttavia, possono essere apprezzate solo se il coniglio può far parte della famiglia, libero in casa. Non è fatto per vivere dentro una gabbia più di quanto non lo sia un cane o un gatto, che nessuno penserebbe di tenere rinchiusi.

I conigli amano correre ed esplorare e sono molto affettuosi, cercando la compagnia dei membri della famiglia. Sono infatti animali molto sociali e soffrono la solitudine. Anche se non lo danno a vedere, in quanto non abbaiano e non miagolano, rinchiusi in gabbia sono tristi, soli e annoiati.

Casa sicura

I conigli lasciati liberi in casa sono molto divertenti, adorabili e anche e puliti: fanno i bisogni nella cassetta, proprio come i gatti. Tuttavia possono combinare guai e finire nei pasticci a causa della loro indole curiosa e a volte anche troppo intraprendente. È necessario mettere in sicurezza la casa per evitare danni e incidenti, iniziando dal pericolo maggiore, i fili elettrici, che vanno protetti o messi fuori portata, affinché non vengano rosicchiati.

Erbivoro, non granivoro

Tra le cose fondamentali per mantenere in salute il coniglio vi è un’alimentazione corretta. Per la salute dei denti e dell’intestino, l’alimentazione dei conigli di casa, deve essere basata su fieno, erba di campo e verdure come sedano, finocchio e cicoria.

Il cibo deve essere sempre lasciato a disposizione in abbondanza: i conigli mangiano in continuazione e una dieta corretta non li fa ingrassare. Se non avete un giardino, dovete essere disposti a comprare di frequente una quantità noteavole di verdure fresche.

I carboidrati di qualunque tipo, come pane e biscotti, i dolciumi e i mangimi a base di semi e fioccati sono totalmente da bandire. Non si deve dimenticare l’acqua: utilizzate una pesante ciotola in ceramica che non possa essere rovesciata; i beverini sono pratici ma i conigli non li amano molto.

Coccole solo su richiesta richiesta

Non aspettatevi di poter prendere in braccio e coccolare il coniglio quando ne avete voglia: sarà lui a farsi avanti quando e se vorrà, preferibilmente stando a terra. Le grattatine sulla testa e le carezze sul dorso sono apprezzate; al contrario disdegnano di farsi toccare sotto il mento e sulla pancia. A volte un coniglio si innamora di una persona e snobba gli altri membri della famiglia: fa parte della personalità di ogni singolo coniglio il tipo di rapporto che instaura con i compagni umani.

Le cure veterinarie

Prima di adottare uno di questi pet è molto importante sapere a chi rivolgersi. Il coniglio va visitato appena comprato o adottato e va vaccinato regolarmente tutta la vita contro le sue malattie virali. La sterilizzazione, sia dei maschi sia delle femmine, è importante per prevenire le malattie dell’apparato riproduttivo e problemi comportamentali legati agli ormoni.

Ad esempio, i conigli non sterilizzati tendono a marcare il territorio con feci e urine e smettono di utlizzare la cassettina, rendendo la convivenza molto problematica. Le femmine possono diventare nervose e aggressive e i maschi spruzzare urina contro le gambe.

I conigli sterilizzati non hanno problemi di frustrazione sessuale e marcatura e sono animali molto più felici e amichevoli. I conigli non sono fatti per stare in gabbia: solo se lasciati liberi possono infatti manifestare tutta la loro personalità e la loro gioia di vivere.

La vita in appartamento per un coniglio è ideale: è silenzioso, pulito e non si deve portarlo fuori tutti i giorni per fare i bisogni. Non aspettatevi di poter prendere in braccio e coccolare il coniglio quando ne avete voglia: sarà lui a farsi avanti quando e se vorrà.

© Riproduzione riservata