Protesi totale dell’anca nel cucciolo

Gentile Dottoressa, vorrei avere da lei un consiglio. Dovrei far eseguire al mio cucciolo di 10 mesi (Golden Retriever) la protesi totale dell’anca. Poichè mi dicono che non c’è altro tipo di soluzione per lei. Il costo dell’intervento però è davvero molto alto, e anche i 2 mesi di convalescenza li vedo molto duri da affrontare, per lei e pure per me poiché lavoro a tempo pieno.

Dovrei aprire un finanziamento proprio in un momento in cui mi servirebbero per altre mie necessità. La domanda che mi pongo continuamente, e che vorrei girare a Lei, è questa: se faccio l’enorme sacrificio di riuscire comunque a procurarmi i soldi necessari, rischio poi che in futuro giocando con l’altro cane che abbiamo a casa possa mandare in fumo l’esito del costoso intervento? 

Con una brusca caduta, ad esempio, anche più in là nel tempo (cioè passato il lungo periodo della convalescenza) un’anca artificiale potrebbe di nuovo uscirle dall’acetabolo? Oppure ho la garanzia che, per quanto riguarda quell’arto, il mio cane starà bene per sempre nonostante i giochi e le corse molto vivaci? 

Non riesco a decidere cosa fare, proprio nel timore che possa accadere questo.  Preciso che non si tratta di displasia, e che gli altri arti non hanno nulla. Mi risponda con la massima sincerità, per favore, La prego! Non so che fare! 

Salve, darle un consiglio senza nemmeno sapere che tipo di patologia ha il suo cane, non è per niente semplice. Solitamente la protesi dell’anca in un cucciolo è un intervento riservato a quei casi in cui non c’è niente altro da fare; soprattutto in caso di displasia d’anca.  Per avere le dovute rassicurazioni ed i chiarimenti necessari dovrebbe consultare un Medico Veterinario specializzato in ortopedia.

Quello che le posso dire è che di solito le protesi d’anca sono stabili, ma nessuno potrà mai assicurarle che in caso di una brutta caduta oppure di un trauma di grave entità, non ci possano essere delle complicazioni. La riuscita dell’intervento in sé dipende ovviamente da molti fattori, come per esempio da chi fa l’intervento, dal post-operatorio, ecc.  

 Dott.ssa FEDERICA MICANTI – Medico veterinario

Note dalla redazione

Vi ricordiamo che il nostro primo consiglio è sempre quello di contattare immediatamente il vostro Medico Veterinario di fiducia per una visita accurata, soprattutto in casi urgenti o che necessitano di una risposta immediata! I nostri esperti, infatti, non visitando personalmente il vostro pet, non possono una diagnosi precisa e di conseguenza non possono proporre terapie.

Inoltre, informiamo i lettori che per il gran numero di domande inviate, non riusciremo a rispondere a tutti.

Vuoi fare una domanda anche tu? Clicca qui!

Si consiglia di effettuare una ricerca nella sezione veterinario risponde prima di inviare la vostra domanda. Nel corso dei nostri 20 anni di servizio abbiamo pubblicato tantissime domande e tra queste potrebbe già essere presente la risposta al vostro quesito. Questo vi permetterà di ricevere una risposta immediata e ti poter intervenire per risolvere il possibile problema che affligge voi e il vostro miglior amico.

© Riproduzione riservata