La spesa dei piccoli roditori e conigli

La Spesa per i piccoli

Roditori &
Conigli

A cura di MARTA AVANZI – Medico
Veterinario  AAEONLUS –www.aaeonlus.org

 

 L’acquisto principale per i piccoli
roditori è rappresentato dalla gabbia, indispensabile per tenere al
sicuro questi animali. Di modelli ne esistono tanti, ma il
requisito principale è lo spazio: comprate sempre la gabbia più
grande che vi potete permettere perché poter fare attività fisica è
essenziale per il benessere fisico e mentale dei piccoli roditori,
animali molto attivi che in natura si muovono parecchio. Le gabbie possono anche essere
sviluppate in senso verticale, per guadagnare spazio, con diversi
ripiani uniti da rampe e scalette. La gabbia deve essere robusta e facile
da pulire ma anche a prova di fuga e senza elementi che possano
ferire i suoi occupanti.

 

La gabbia è indispensabile per tenere
al sicuro i piccoli roditori: comprate sempre la gabbia più grande
che vi potete permettere perché poter fare attività fisica è
essenziale per il benessere fisico e mentale di questi animaletti.


Casetta rifugio

Un elemento di arredo che non deve mai
mancare è una casetta rifugio, di cui fanno uso tutti i roditori.
Ne hanno bisogno per dormire al sicuro
e per nascondersi quando si sentono in pericolo, come nella tana.
Il cotone sintetico venduto per
imbottire la casetta è invece da evitare perché i suoi filamenti si
possono attorcigliare intorno alle zampette, ferendole.
È preferibile usare invece carta da
cucina a pezzi o del morbido fieno.
Il materiale per il fondo è molto
importante per il benessere del piccolo roditore e per la salute
delle sue zampette: deve essere morbido, sempre pulito e asciutto,
non polveroso.
Si possono utilizzare segatura,
trucioli, pellet di carta riciclata o di paglia, ma anche fieno
morbido e carta; è invece da evitare la lettiera per gatti.
L’ambiente della gabbia può essere
arricchito con vari oggetti per renderlo più interessante: casette e
gallerie che possono essere acquistati nei negozi o fatte in casa
(scatoline con aperture, tubi di cartone) ma anche mucchietti di
fieno, in cui si può nascondere del cibo.


La casetta rifugio è usata dai piccoli
roditori per dormire al sicuro e per nascondersi quando si sentono in
pericolo.

 

Sempre in esercizio

Perché i piccoli roditori abbiano
sempre a disposizione acqua pulita si deve acquistare un beverino,
controllando ogni giorno che funzioni correttamente, senza bloccarsi
e senza sgocciolare.
Le vaschette per il cibo invece non
sono indispensabili, anzi per stimolare l’animale a fare attività
si può lasciare il cibo sparso per la gabbia, nella quantità che
consuma in un giorno, in modo che debba cercarlo attivamente.
Un altro accessorio che non deve mai
mancare nelle gabbie dei criceti, gerbilli e cincillà, è la ruota
(ovviamente di dimensioni proporzionate alla specie).
Sono animali molto attivi e la ruota
permette loro di fare tutto l’esercizio di cui hanno bisogno nello
spazio ristretto della gabbia.

 

Perché i piccoli roditori abbiano
sempre a disposizione acqua pulita si deve acquistare un beverino,
controllando ogni giorno che funzioni correttamente.


Un ambiente speciale per le cavie e i gerbilli

Contrariamente agli altri piccoli
roditori, le cavie non saltano, non si arrampicano e non usano la
ruota. La loro gabbia non deve essere sviluppata in altezza e non
deve necessariamente avere un coperchio, a meno che non debbano
essere tenute al sicuro da cani e gatti.
A differenza degli altri piccoli
roditori, i gerbilli richiedono invece una sistemazione speciale.
Le classiche gabbie non sono adatte a
questi animali, che hanno la necessità di scavare tane sotterranee.
Devono vivere in una gabbia con un
fondo molto alto, con abbondante materiale in cui scavare, ad esempio
una miscela di fieno e segatura.

 

Attenzione ai mangimi

In commercio si trovano mangimi di ogni
tipo e marca, tanto che può essere difficile orientarsi, ma non
tutti sono adatti ai roditori e ai conigli.
Cavie, cincillà, cani della prateria e
conigli sono strettamente erbivori e le classiche miscele di semi e
cereali sono molto dannose per la loro salute, in particolare per la
dentatura.
Tutto ciò che necessitano dal pet shop
è il fieno, perché il resto della dieta deve essere costituita da
erba e verdure. Da evitare sono anche i bastoncini di semi e miele,
le caramelline allo yogurt, le pizzette e le altre “leccornie”
ricche di zuccheri e carboidrati, dannosi per la salute.
I cincillà devono mangiare solo fieno
e un pellet specifico, composto solo da fieno ed erbe.
Le miscele per criceti devono essere
bilanciate: da evitare quelle composte da soli semi, troppo caloriche
e non complete dal punto di vista nutritivo.


Cavie, cincillà, cani della prateria e
conigli sono strettamente erbivori e le classiche miscele di semi e
cereali sono molto dannose per la loro salute, in particolare per la
dentatura.


La spesa per il coniglio

Il coniglio non necessita di grandi
spese.
Al contrario dei piccoli roditori non è
un “animale da gabbia”: attivo, intelligente e socievole, va
tenuto libero in casa come faremmo con un cane o un gatto.
La casa va ovviamente messa in
sicurezza, per prevenire pericoli come i fili elettrici o sostanze
dannose. Poiché il coniglio (se sterilizzato, sia maschio sia
femmina) usa la cassetta igienica, questo è un oggetto da comprare.
Oltre alle lettiere per conigli,
possiamo municrci di pellet di segatura, di carta riciclata o di
fieno, tutti materiali sicuri e adatti al nostro amico.
Poiché il coniglio necessita di
regolari visite dal veterinario (per vaccini, sterilizzazioni e
altro) è necessario comprargli un trasportino (di quelli adatti ai
gatti, di plastica).
Il trasportino, lasciato aperto sul
pavimento, può anche diventare una comoda tana.


La ruota è un accessorio che non deve
mai mancare nelle gabbie di criceti, gerbilli e cincillà.


Fieno ed erbe di campo

Per offrire l’acqua da bere va bene
un recipiente pesante, di ceramica, che il coniglio non possa
rovesciare. Si possono usare anche gli abbeveratoi a goccia, ma i
conigli preferiscono bere dalle ciotole.
Non si deve mai restare senza una
scorta di fieno di ottima qualità, verde e profumato, che il
coniglio deve avere sempre a disposizione perché rappresenta la base
della sua dieta.
L’alimentazione va integrata, se
possibile, con erba e piante di campo.
Se questi alimenti non sono disponibili
si dovrà fare una spesa frequente di verdure quali radicchio,
insalata, sedano, cicoria e così via, se possibile biologici.


Le cure di unghie e mantello

Conigli e cavie possono aver bisogno di
tanto in tanto di un accorciamento delle unghie, utilizzando un
tagliaunghie da gatto (le nostre forbicine non sono adatte).

Inoltre è utile
spazzolare il mantello delle razze a pelo lungo per evitare che si
annodi e infeltrisca, usando appositi pettini o “cardatori” in
vendita nei negozi per animali.