E GLI ALTRI PET DOVE LI METTO?

Pesci, canarini, pappagalli, cavie: come affrontano la villeggiatura?

Alcune bestiole preferirebbero rimanere a casa.

Gli UCCELLINI, ad esempio, sono poco impegnativi: hanno bisogno solo di acqua, cibo e un po’ di insalata verde. Così possono essere curati facilmente da un vicino, un amico o un nonno rimasto in città. Ma deve essere una persona affidabile.

C’è anche un’altra soluzione: alcuni negozi specializzati nella vendita di uccelli pregiati fanno da “albergo” ai volatili nel caso di nostre assenze prolungate. Basta mettersi d’accordo in tempo con i negozianti.

E i PESCI? Dipende da quanto tempo si sta via. Molti acquari, anche
semplici, sono dotati di mangiatoie automatiche e di timer per la luce.
In questo caso si può stare tranquillamente assenti per una settimana
intera.


Dopodiché qualcuno deve ricaricare il cibo. Alcuni negozi fanno
anche da pensione per pesci marini, cioè per pesci di un certo valore.
Ma naturalmente ciò ha un costo. Il classico pesciolino rosso, invece,
può essere assistito, dopo le necessarie e precise direttive, anche da un
custode. Anche perché è sconsigliabile portarselo in giro in un
sacchettino di plastica!

PUO’ INTERESSARTI:

Animali & Ambiente

© Riproduzione riservata