Allevare una cucciolata – Seconda parte


 


Continuano i nostri suggerimenti per
affacciarsi al mondo dell’allevamento del gatto. Diamo uno sguardo
a pedigree, cure generali e attrezzatura…

Razza pura

La conoscenza dei pedegree viene spesso
sottovalutata.

Molta gente non sa cosa guardare in un
pedegree. Il fatto che un animale ha un pedegree, non sempre
significa che è un esemplare di razza pura.

In alcune razze, il crossbreeding
(incrocio tra razze) è concesso. Per alcune razze i libri
genealogici sono ancora aperti e i gatti senza un pedegree che
abbiano grandi somiglianze con una razza, possono essere usati negli
incroci.

Esistono regole severe per
regolamentare questi incroci, le quali descrivono quali gatti si
possono o non si possono usare.

Ereditari o congeniti?

I difetti genetici compaiono in tutti
gli esseri viventi. Alcuni difetti sono molto dannosi mentre altri
richiedono un trattamento a vita. I difetti genetici o ereditari non
sono come i difetti congeniti.

I difetti ereditari vengono trasmessi
dai genitori ai figli. I difetti congeniti possono essere genetici,
ma possono essere causati anche da influenze esterne. Se la madre si
ammala durante la gravidanza, o se viene esposta a sostanze tossiche
durante la stessa, questo può influenzare la crescita e lo sviluppo
dell’embrione.

Vogliamo le prove!

I test per i difetti genetici
dovrebbero essere sempre eseguiti da un veterinario d’esperienza o
uno specialista! Se siete alla ricerca di un test veloce e consultate
il veterinario “all’angolo della strada” potreste buttare i
vostri soldi. Al giorno d’oggi, numerosi veterinari si
specializzano in differenti campi, per cui cercate di trovare un
veterinario che sia specializzato nel difetto per cui volete testare
il gatto, e preferibilmente uno che abbia molta esperienza nell’area.
Quando considerate l’idea di comprare un cucciolo, sarebbe bene
chiedere sempre della salute dei genitori. L’allevatore ha testato
i suoi animali per i difetti che ricorrono nella razza? Se non lo ha
fatto, perché? Se lo ha fatto, chiedete delle copie dei risultati!

Un allevatore che non abbia niente da
nascondere sarà felice di mostrarvi i risultati dei suoi test.

Guanti bianchi

Ogni allevatore ha il suo modo di
accomodare i cuccioli. Ascoltate tutto ciò che vi viene detto e
cercate delle idee che funzionino al meglio per voi.

Numerose circostanze determinano il
modo in cui i cuccioli vengono ospitati: la vostra casa, le
disponibilità della vostra zona (alcuni prodotti sono disponibili in
Europa e non in America e viceversa) e… i vostri animali.

Per esempio: potete fare la più bella
cuccia che sia mai esistita ma se la mamma decide di partorire sul
vostro letto non vi resta che correre all’armadietto del bagno,
afferrare degli asciugamano e cercare di salvare il vostro materasso.
Ricordate che una mamma contenta è anche la mamma migliore per i
cuccioli.

Al pulito

Per la cuccia-recinto dei cuccioli è
meglio usare del tessuto bianco per il fondo. Molte mamme puliscono i
loro piccoli appena si sporcano. Questa è un’ottima cosa ma se un
cucciolo ha delle feci anormali può volerci un po’ prima che
realizziate che qualcosa non va. Fogli bianchi o cuscini hanno il
vantaggio di farvi notare le macchie lasciate dalle feci e stabilire
se il colore è normale o no. Riguardo alle cucce, potete cercare
soluzioni alternative alle costose proposte offerte dai pet store.

Cercate nei magazzini di negozi vasche
o tinozze che possano essere usate come cucce.

Per quanto riguarda i tiragraffi, le
creazioni fai-da-te in legno, corda di sisal e avanzi di moquette
faranno al caso vostro.

Colpi… di spazzola

Quando si pensa alle cure richieste da
un gatto, la maggior parte delle persone pensa a fornire il cibo,
acqua e cure mediche.

A questo proposito, il miglior cibo che
possiate dare al vostro gatto è uno di marca premium e non un
marchio da supermercato. Meno ovvii sono gli aspetti relativi alla
toelettatura. A volte i gatti hanno bisogno di un taglio delle
unghie, di una spazzolata del mantello o di un bagno. Che il gatto
necessiti di un bagno o giusto di una spazzolata dipende dalla razza
e dal gatto stesso.

Ci sono molte informazioni in Internet
su come lavare un gatto e quali prodotti usare, ma potete chiedere un
consiglio anche ad allevatori esperti.

Maschietto o femminuccia?

E’ davvero comodo essere in grado di
determinare il sesso dei cuccioli.

Non sareste i primi allevatori a
chiamare un maschio “Lady” o una femmina “Tarzan”. In
generale, la distanza tra le aperture genitali è più piccola nelle
femmine che nei maschi. Inoltre le femmine hanno una striscia calva
tra le aperture genitali, mentre un maschio a una zona di pelo. La
presenza di capezzoli, invece, non dice nulla circa il sesso dei
cuccioli!


Niente paura

Socializzare i cuccioli significa
abituarli ad affrontare qualunque cosa possano incontrare nella loro
vita futura.

Ciò non vuol dire che un cucciolo ben
socializzato non avrà mai paura di niente o che tutti i cuccioli di
un allevatore reagiranno allo stesso modo in situazioni simili.

Ogni cucciolo ha la sua individualità
e reagisce a suo modo. Quel che potete insegnare ad un cucciolo è di
non aver paura di rumori forti, come quello dell’ aspirapolvere,
del campanello, della radio, della televisione o delle persone che
alzano la voce.

Potete anche
insegnargli i diversi modi con cui lo maneggerete più avanti;
bastano 10 minuti al giorno per avere ottimi risultati. Ma
ovviamente, potete trascorrere anche più tempo con i cuccioli…

 

Link per La prima parte: https://www.petfamily.it/gatti/educazione/allevare-una-cucciolata—prima-parte.html

© Riproduzione riservata