Alimenti consentiti e vietati per il furetto

Il furetto è un carnivoro obbligato, o, come viene anche definito, un ipercarnivoro, cioè un animale con una forte specializzazione per una dieta basata su prede animali dove il consumo di alimenti vegetali è
insignificante.

A cura della Dott.ssa Marta Avanzi Medico Veterinario Castelfranco Veneto (TV) www.avanzimorivet.it

Il furetto è a tutti gli effetti un animale domestico

La sua fisiologia è uguale a quella del suo antenato selvatico, la puzzola. Questa si nutre esclusivamente di piccole prede, come i roditori, che vengono consumati (interamente) più volte al giorno. L’apparato digerente del furetto ha bisogno di alimenti molto nutrienti e facili da digerire, vale a dire proteine della carne, mentre utilizza i grassi (non i carboidrati) come fonte principale di calorie.

Il suo organismo ha un fabbisogno di carboidrati e di fibra nulli. Date queste premesse, è evidente che la dieta ideale del furetto deve essere basata su alimenti di origine animale e che maggiore è la quota di questi, migliore sarà l’alimentazione.

L`alimentazione in pratica


In commercio esistono tantissime marche diverse di alimenti per furetti e a volte non è facile decidere quali sono veramente di qualità e adatte alle sue esigenze. In pratica, possiamo leggere gli ingredienti e soprattutto controllare la percentuale di fibra. Maggiore è la fibra più la dieta contiene alimenti di origine vegetale che la rendono non adatta ai bisogni del furetto. 

Il valore ideale di fibra non deve essere superiore all’1,5%, al di sopra di questo valore è bene evitare il prodotto. Tenete comunque conto che nelle crocchette la presenza di una certa quota di carboidrati è indispensabile per motivi tecnici (servono come legante o “colla” per tenere insieme la crocchetta) e questo ingrediente è sempre presente, fino al 40%.

Ingredienti in classifica

Nella scelta dell’alimento si deve valutare, oltre all’adeguatezza della composizione percentuale, anche la lista degli ingredienti, che sono elencati in ordine decrescente di quantità. Ai primi posti devono risultare alimenti di origine animale (carne, farina di carne, grassi animali); il riso è preferibile al mais. 

Un alimento premium per gattini può avere una composizione simile o superiore agli alimenti specifici per furetti ed essere adatto alle loro esigenze alimentari. Si suggerisce di somministrare almeno tre tipi diversi di alimenti commerciali di elevata qualità, per minimizzare i rischi di carenze o eccessi di alcuni elementi e per non creare nel furetto dipendenza da una sola fonte alimentare. 

In sviluppo vi sono diete per carnivori domestici (gatti e furetti) basati sul principio che essi sono fisiologicamente adattati alla sola ingestione di prede e andrebbero alimentati di conseguenza. Queste nuove diete contengono solamente alimenti di origine animale (muscolo, grasso, ossa), senza conservanti o additivi chimici e opportunamente integrati dal punto di vista minerale e vitaminico. Alcune di queste diete iniziano timidamente ad essere importate nel mercato italiano, ma sono ancora molto difficili da reperire.

Nel periodo della muta può però essere consigliabile la
somministrazione regolare di piccole quantità di pasta lassativa aromatizzata.

Premi

Come premi occasionali per i furetti si possono impiegare carne fresca cotta (anche con il grasso), omogeneizzati per bambini alla carne o uova cotte. Evitate la carne cruda perché può portare a infezioni batteriche intestinali.

Se il furetto è sovrappeso

In caso di obesità non è consigliabile ricorrere a diete con maggior contenuto in fibra, come per i cani, ma piuttosto ridurre la dose quotidiana complessiva di cibo (continuando a mettere a disposizione piccoli pasti frequenti) e incoraggiare l’attività fisica.

Quello che il furetto non deve mangiare

Gli alimenti per cani, per gatti adulti e quelli per gattini di scarsa qualità sono controindicati nei furetti perché non soddisfano le loro esigenze nutrizionali. Contengono, infatti, un eccesso di proteine di origine vegetale, non adatte al furetto, e troppa fibra. La fibra può causare forme infiammatorie dell’intestino e le proteine vegetali predispongono alla formazione di calcoli dell’apparato urinario. Evitate completamente tutti gli alimenti di origine vegetale, come pezzetti di frutta o verdura (cruda o cotta) per la presenza di fibra.

A volte i furetti ne vanno ghiotti ma sono deleteri per il loro intestino. Sono controindicati tutti i tipi di carboidrati (pane, biscotti, dolciumi etc.) che come detto non sono adatti al furetto e che possono facilmente indurre obesità. Il latte e i prodotti contenenti latte possono causare diarrea, in quanto contengono il lattosio che non viene digerito. 

I cibi umidi (bocconi, paté e scatolette) sono da evitare perché favoriscono l’insorgenza di patologie dentali come tartaro e infiammazione delle gengive che possono portare alla perdita dei denti.Inoltre deperiscono rapidamente, soprattutto nella stagione calda. I furetti hanno l’abitudine di rubare il cibo e avere pezzetti di alimenti umidi nascosti in giro per casa non sarebbero davvero auspicabile.

E le vitamine?

Un alimento di ottima qualità non richiede l’impiego di integratori vitaminici; nel periodo della muta può però essere consigliabile la somministrazione regolare di piccole quantità di pasta lassativa aromatizzata (anche del tipo per gatti) per favorire l’espulsione del pelo ingerito.  

Puo’ interessarti anche: il furetto in famiglia       il furetto

© Riproduzione riservata