Estate: tempo di vacanze e giochi con i nostri amici a 4 zampe

Tra gli sport che possono essere svolti troviamo anche il Canicross, il Bikejoring e lo Scooter. Tutte e tre le discipline prevedono percorsi immersi nella natura, tra sentieri, prati, campi in discesa e in salita o in mezzo ai boschi per tratti più o meno lunghi.

A cura di Dott. LUCA VENTURINI in collaborazione con VALPHARMA GROUP

Passeggiare con il Pet

Il periodo estivo, in particolare quello feriale, ci offre senza dubbio occasione per trascorrere più tempo e di qualità assieme agli animali di compagnia sia che ci si rilassi a casa, sia che si parta per vacanze al mare o in montagna.

Sono tantissime le attività che possiamo svolgere da trekking di varia durata a nuotate ristoratrici, da esercizi di riporto a giochi di fiuto.


Tutte attività che permettono di rafforzare il legame e l’intesa tra l’animale e il proprietario e al contempo consentono di educare il pet introducendo nuovi comandi, ma anche di divertirsi, di tenersi allenato e di sviluppare i suoi sensi.

In particolare i possessori di cani

Potranno approfittare delle vacanze estive per intraprendere un percorso di socializzazione e divertimento approcciando a sport come lo Sheepdog e l’Agility.

Ci sono alcune razze, ma anche meticci, la cui indole è dedita all’attività fisica, grazie al loro temperamento e la simbiosi che instaurano con l’uomo.

Agility

Una disciplina sportiva che ha lo scopo di valutare la collaborazione tra cane e conduttore umano, si basa sull’educazione del binomio uomo-animale e sull’obbedienza.

Si tratta di un percorso ad ostacoli che il cane deve compiere su indicazione del suo conduttore, in breve tempo e secondo una logica prestabilita senza incorrere in penalità.

Anche lo Sheepdog che letteralmente significa “cane da pecore” è un vero e proprio sport dove l’uomo ha il ruolo di conduttore, mentre il cane ha il compito di recuperare greggi di pecore.

Il cane che svolge questa disciplina deve avere una buona attitudine a non mordere e non abbaiare. Lo scopo di questo sport è di instaurare un rapporto tra uomo, cane e pecore, favorendo al massimo il benessere animale.

Cuccioli: educarli con premi in cibo

Per ottenere un binomio ottimale tra cane e uomo si ricorre all’impiego dei cosiddetti “premi” ovvero il cibo. Bisogna far comprendere al cucciolo che l’educazione può essere divertente e appagante.

Coccole e carezze possono non sempre raggiungere l’obiettivo, mentre il cibo è più intuitivo. Devono essere cibi che motivino il cane a compiere esercizi complessi, senza arrecargli danni alla salute.

Mano a mano che la relazione “uomo-animale” si instaura in maniera sempre più forte, si procederà a ridurre il loro impiego.

Una sana alimentazione e una corretta integrazione per il metabolismo osteoarticolare, aiuterà il cane nella sua crescita, evitando un eccessivo apporto energetico che potrebbe andare in contrasto con l’attività sportiva, favorendo la massa muscolare e limitando l’accumulo dei grassi.

© Riproduzione riservata