Come affrontare al meglio il periodo estivo

cane estate sorriso maxizoo

Ecco i nostri consigli su cosa fare quando le temperature sono molto alte, e su come regalare al tuo amico un’estate a quattro zampe, per rimanere belli freschi nonostante il caldo, l’aria ferma e nessuna nuvola.

A cura di Maxi Zoo

Arriva il caldo, il periodo della piscina, dell’aria condizionata, delle vacanze, dei pantaloncini corti con le infradito, dei gelati e della ricerca disperata di un angolo di ombra.

Chi conosce quali sono i rimedi del caldo per i nostri amici pet?

La bella stagione è sicuramente la migliore per i proprietari di cani e per il loro pelosi, che insieme possono fare belle passeggiate e stare a lungo all’aperto a giocare e riposare. 


Ma quando le temperature sono troppo alte, imperversa l’afa, non si muove un filo d’aria e il sole brucia nel cielo anche i cani cominciano a soffrire ed è importante scegliere con attenzione cosa possiamo fare col cane quando fa caldo e quali attività è invece meglio evitare.

Poiché i cani, come i gatti, regolano la temperatura attraverso la respirazione con la lingua di fuori, le temperature molto alte e l’afa possono affaticare la circolazione fino al rischio di colpi calore. Ma un cane lasciato per troppo tempo esposto ai raggi diretti del sole rischia anche il cosiddetto colpo di sole.

Organizzare al meglio le giornate e le diverse attività da fare

Come prima cosa non deve mai mancare dell’acqua fresca a disposizione dell’animale, da cambiare più volte nel corso della giornata e da proporre in ciotole tenute all’ombra. 

Il corpo di cani e gatti è costituito per circa il 70% da acqua. Nelle giornate caldissime, però, l’organismo perde molti liquidi durante la respirazione con lingua di fuori e necessita di una maggiore quantità di acqua potabile.

Luso dellacqua

L’acqua non serve solo per regolare la temperatura corporea: con il suo aiuto, infatti, l’apparato digerente scioglie i nutrienti del cibo e li diffonde attraverso la circolazione sanguigna. 

Anche le sostanze tossiche vengono sciolte dall’acqua ed eliminate. L’intero processo metabolico del corpo funziona solo quando il bilancio idrico è equilibrato. Se il livello di acqua nel corpo non è più equilibrato, le componenti dell’organismo che supportano gli organi e i processi metabolici potrebbero incepparsi. 

Se l’organismo non riesce più a reintegrare l’acqua, il volume ematico si riduce e la pressione sanguigna si abbassa. Di conseguenza, la circolazione potrebbe collassare e l’animale potrebbe disidratarsi pericolosamente.

Poi, passeggiate e giretti sono da programmare preferibilmente al mattino presto o la sera all’imbrunire, le ore più fresche della giornata, quando il sole non è a picco. 

Sarebbe importante anche evitare l’asfalto, soprattutto dalla metà mattina al tramonto, privilegiando le aree verdi o comunque con un terreno naturale su cui camminare. 

E se proprio non si può evitare di uscire con il cane nelle ore più afose, per evitare i colpi di calore è importante concedergli delle pause frequenti in cui farlo riposare e rifiatare, soprattutto se si tratta di un cane non più giovane.

Altro consiglio è una doccia o un bagno in acqua fresca che non è solo divertente, bensì aiuta anche l’animale nella regolazione della sua temperatura corporea durante il caldo estivo.

Un’alternativa è anche di avvolgerlo con una coperta bagnata.

Inoltre non solo le zampe, il sole può scottare anche la pelle del vostro amico a quattro zampe. Proprio così, come per noi umani, talvolta è consigliato usare una crema protettiva per cani sulle zone con meno peli.

Con questi consigli, altro che vita da cani.

© Riproduzione riservata