I Brachydanio sono i pesci ideali per i neofiti. Adattissimi agli acquari di comunità, andrebbero sempre allevati in gruppo. Si spostano soprattutto verso la superficie dell’acqua e gradiscono la presenza di piante galleggianti più di quella della vegetazione sommersa.

 

I valori chimico-fisici dell’acqua: temperatura 22-26°C, pH 7, durezza 8-15 °dGH.


Pesci juventini!

I Brachydanio sono pesci onnivori, accettano tutti i tipi di mangimi secchi reperibili in commercio, in scaglie, in granuli e in cialde. Gradiscono periodicamente cibo surgelato, come dafnie ed artemie. Le specie sono numerose. Il Brachydanio rerio detto anche "Danio zebrato” o "Pesce juventino” è lungo fino a 6 centimetri. È uno dei pesci più popolari in acquariofilia, presenta una colorazione di base argentea o dorata, segnata da linee orizzontali blu o viola, che vanno dalla testa alla pinna caudale. I dorso è verde oliva.


Possono convivere con tutti i pesci d’acquario, anche se la loro innata vivacità li rende fastidiosi per pesci timidi e tranquilli, rispetto ai quali possono anche essere dei tenaci concorrenti per l’alimentazione.


Coda a velo

Esiste una varietà ottenuta in acquario dalle pinne decisamente più lunghe e un‘altra addirittura dalla "coda a velo". I maschi sono più snelli e leggermente più piccoli delle femmine. E’ una specie che depone molte uova, è quindi molto adatto alle prime esperienze sulla riproduzione dell’acquariofilo neofita. Bisogna tuttavia avere l’accortezza di porre abbondante vegetazione nella vasca per evitare che i genitori divorino le proprie uova.


Danio perla

Il B. albolineatus o "Danio perla”, ha il corpo grigio-verde, con iridescenze. In realtà tale colorazione varia in base alle condizioni di illuminazione. Per esempio con una illuminazione laterale, soprattutto nel periodo della riproduzione assume un riflesso perlaceo blu-viola. Sulla parte posteriore del corpo è ben visibile una sottile linea dorata. Le pinne semitrasparenti sono generalmente verdi, ma talvolta presentano sfumature rosse o gialle di base. Questo pesce è un gran saltatore e necessita di una vasca grande e munita di coperchio.


Il pesce dagli occhi d’oro

Il B. kerri normalmente è grigio-blu iridescente, ma assume una tonalità blu pastello, soprattutto durante il periodo della riproduzione. Dagli occhi scuri cerchiati d’oro, si dipartono due sottili linee dorate, che attraversano tutto il corpo. Le pinne semitrasparenti sono verdi e talvolta hanno sfumature giallastre. Il maschio è generalmente più piccolo ed ha colori più intensi.

 

Il B. frankei o "Danio leopardo” deve il suo nome alla presenza di macchie simili a quelle di un leopardo, sul corpo dorato. La classificazione di questa specie è stata oggetto di discussione fin da quando è stata introdotta negli acquari. Alcuni ritengono che discenda dal B. rerio e dal B. alboli.

 


Leopardato

Il B. frankei o "Danio leopardo” deve il suo nome alla presenza di macchie simili a quelle di un leopardo, sul corpo dorato. In acquario ne è stata ottenuta anche una varietà con le pinne lunghe. Presenta delle macchie che diventano più piccole e ravvicinate nella parte superiore del corpo, conferendogli una colorazione più scura. A volte possono unirsi tra loro formando delle linee discontinue. Il corpo della femmina è più grande ed ha un profilo più convesso. La classificazione di questa specie è stata oggetto di discussione fin da quando è stata introdotta negli acquari. Alcuni ritengono che discenda dal B. rerio e dal B. albolineatus.

 

Dovrebbero sempre vivere in gruppo, almeno 5-6 esemplari, in vasche piuttosto spaziose, lunghe almeno 70-80 centimetri.


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!