Disturbi Comportamentali Nei Gatti

 

Dott.ssa FEDERICA MICANTI – Medico Veterinario

 

Buongiorno, ho una gatta di 17 anni. Da
circa tre anni soffre di disturbi comportamentali.

Ha iniziato col fare la pipì fuori
dalla cassetta e con l’emettere dei miagolii pazzeschi di notte. Ci
siamo rivolti ad un Medico veterinario Comportamentalista ed abbiamo
parzialmente risolto il problema della pipì, aggiungendo una
cassetta nel posto che le piaceva di più. Tuttavia i miagolii
notturni sono aumentati e peggiorati man mano nel tempo. Qualche mese
fa, dopo un episodio di epistassi, la micia ha perso buona parte
dell’udito. Da allora ha poco appetito, si fa fatica a trovare
qualche cosa che le piaccia e non ama più i croccantini, ma cosa più
grave, i miagolii sono diventate vere e proprie grida a tutte le ore
del giorno in maniera cadenzata, anche in nostra presenza ha come
degli attacchi di angoscia. Secondo noi, non sentendo bene, non
calibra bene il suono che emette. La nostra veterinaria dice che è
anziana e non c’è più granché da fare. Io non mi sento di
sopprimerla. Economicamente la questione è diventata molto onerosa e
ora anche i vicini di casa mi fanno la guerra. Ha bisogno di tante
coccole, vuole sempre starci attaccata, ma ora anche questo non le
basta più, si scosta all’improvviso e va a urlare da qualche
parte. Ho pensato all’omeopatia, è tutto ciò che mi resta ho
provato già di tutto: Feromoni, Fiori di Bach, ansiolitici naturali
e quant’altro. Potrei provare a somministrare dell’arnica o della
melissa? La prego mi aiuti dottoressa, non voglio che soffra.

Buongiorno a lei, purtroppo darle una
risposta non è facile, anche perché le ha già provate davvero
tutte! Comunque è probabile, vista l’età, che si possa trattare
di un’imponente patologia neurologica, che può avere molte cause,
tra cui purtroppo una neoplasia, in questo caso c’è ben poco da
fare. Per saperne di più potrebbe fare accertamenti come la TAC, che
tuttavia prevede un’anestesia generale e vista l’età della sua
gatta non è ideale. Inoltre ha un costo non indifferente. Nella mail
mi citava l’omeopatia, se vuole può tranquillamente provare ma non
sono sicura che possa ottenere dei risultati.