Intervista Alessia Trivellato, proprietaria di India.

Primo piano di India

Ho sempre amato gli animali, ho vissuto la mia infanzia con numerosi canarini e pesci rossi. Nell’intervista Alessia Trivellato parla di India adottata due anni fa in un allevamento di Cavalier King Charles spaniel. Il suo primo quattro zampe, Emma, che oggi è una nonnina di 15 anni.

A cura di Rita Buffagni e Lavinia Fressura Mediatic

Ricordi il vostro primo giorno insieme?

Era una freddissima mattina di febbraio e lei era così spaventata… Il suo timore è passato dopo aver fatto il pieno di coccole e pian piano la sua timidezza si è trasformata in fiducia.

Poche ore più tardi ci siamo fermati per pranzo in una trattoria modenese, vicina al suo allevamento. Credo che quel profumo di buon cibo genuino e tradizionale abbia fortemente contribuito a tranquillizzarla. Voglio credere che India abbia collegato a quel buon aroma i nostri primi momenti insieme come nuova famiglia.

Come ti informi sulla salute, l’educazione o i bisogni di India?


Il veterinario è l’unico punto di riferimento per la cura e la salute di India, mentre l’educatore lo è per il suo corretto equilibrio psicofisico. Ho scoperto però, che anche gli altri proprietari con cui sono in contatto sui social possono essere un’ottima fonte di informazioni e di consigli, per suggerire, ad esempio, una buona toelettatura, oppure gli accessori più adatti e i giochi più divertenti.

Come è nato l’account Instagram @indiacavalierslife?
Come lo arricchisci di contenuti ogni giorno?

Non ho mai avuto, e tutt’ora non ho un mio account personale sui social.
Qualche mese prima dell’adozione avevo subito il furto del cellulare con l’archivio di tutte le foto. Quando è arrivata India ho iniziato a scattarne tantissime e, per essere sicura di non perderle, ho creato il suo profilo Instagram. Nei primi post pubblicavo solo le sue foto, senza alcun testo: era un modo per conservarle.

L’interazione con altri pet lover è arrivata naturalmente, dal momento che siamo tantissimi a condividere la stessa passione, così ho cominciato a raccontare con le immagini le giornate di India e a scoprire le potenzialità di Instagram. Sono nate anche tante amicizie reali e ho iniziato a collaborare con due aziende, di cui ero già cliente fedele ed entusiasta: i brand sono Hurtta Italia e Forza10. Il rapporto con loro è molto spontaneo e quindi non ha mutato lo spirito dell’account.

India bellissima Cavalier King Charles spaniel con lo sfondo un trullo di Alberobello

Cosa ami fare con India?

Ho la fortuna lavorare da remoto. Posso quindi gestire il mio tempo e condividere le mie giornate con India che, lo ammetto: non mi fa mai sentire sola. Svolgo assieme a lei anche le commissioni più noiose che così diventano divertenti. Il nostro rapporto è sempre più forte, ogni giorno.

Poiché però, oltre i pelosetti, l’altra mia grande passione sono i viaggi, India mi accompagna anche alla scoperta di posti nuovi. Viaggiare insieme a lei ha reso finora molto facile raccontare sui Social le emozioni vissute. Sebbene la pandemia abbia intralciato qualche recente programma, sono sempre alla ricerca di località da visitare e alloggi pet friendly da prenotare.

Nelle gite durante i weekend o nelle vacanze estive, India è una presenza fissa, anzi direi l’anima del viaggio stesso. Poiché sin da cucciola è stata abituata a viaggiare con me, noto con soddisfazione che ha una forte capacità di adattamento a luoghi e stimoli diversi. Il trasportino a forma di zaino e il suo piccolo bagaglio sono sempre pronti.

India una bellissima  Cavalier King Charles spaniel in primo piano

Quindi potresti lasciare qualche consiglio ai nostri lettori, per l’estate 2021?

Prima di partire con il cane, anche se ci si sposta di pochi km, bisogna verificare di avere la documentazione necessaria: il libretto di vaccinazioni, con numero del microchip, o il passaporto Europeo con vaccinazione antirabbica.

In estate è fondamentale l’idratazione. Ho sempre con me, oltre alla ciotola, uno spruzzino nebulizzatore, anche quando cerchiamo refrigerio in montagna, dove le avventure tra boschi e pascoli sono garantite!

La vacanza con il cane dev’essere programmata. Ormai tutti i principali siti di prenotazione online consentono di verificare se i pelosi sono accettati nelle strutture e se è previsto un costo aggiuntivo. Stesso discorso per le spiagge per cani: ce ne sono di bellissime, un po’ in tutta Italia, ma è preferibile individuarle prima.

In ogni caso, il messaggio che vorrei trasmettere è che vivere con un peloso non impone più dei limiti. Le esperienze, se condivise con i pet, assumono un valore maggiore. Vivere il quotidiano con India, viaggiare con lei con qualsiasi mezzo di trasporto, anche nei luoghi più impensabili, penso sia l’esemplificazione di quanto sia arricchente la vita con un cane. Lo è stato durante i mesi più difficili di pandemia e lo è sempre in tutte le stagioni. Buona estate a tutti!

Altre interviste che potrebbero interessarti

© Riproduzione riservata