Pericoli delle feste Natalizie per cani e gatti

Gatto tra gli addobbi natalizi dell'albero

Durante le feste moltissime case si trasformano: luci dalle forme e dai colori più diversi, candele, ghirlande, addobbi e ovviamente l’immancabile albero di Natale.

a cura di Angelica D’Agliano

Attenzione a tutto quello che è a portata di zampa

Molte famiglie condividono questi momenti insieme ai loro compagni a quattro zampe, ma ricordiamoci che i nostri pet potrebbero interagire con questi oggetti sconosciuti e rischiare così di provocare danni a se stessi o alle cose che sono capitate loro a portata di zampa. Sarà quindi bene organizzarsi per tempo, per un Natale senza imprevisti.

Gli addobbi possono essere più o meno importanti, minimal, oppure squisitamente tradizionali, ma durante le feste natalizie non mancano mai. Quando si vive insieme a un cane o un gatto, bisogna però fare attenzione a come li si sceglie e gestisce.


Le classiche luci di Natale, con cui si abbelliscono sia gli interni sia gli spazi esterni, ad esempio, possono essere scelte impropriamente dai nostri amici come giochi o passatempi. Le loro forme particolari, le luci intermittenti e la loro disposizione in angoli insoliti possono incuriosire Fido o Micio e spingerli magari a interagire con gli addobbi, mordicchiandoli o tirando i fili elettrici.

Luoghi sicuri

Per quanto possa essere divertente questo genere di attività per i nostri beniamini, sappiamo ovviamente che ciò rappresenta prima di tutto un rischio per cani e gatti, che potrebbero accidentalmente ingerire pezzetti di plastica, vetro o altro materiale, oppure avere degli incidenti con le componenti elettriche delle luci.

Per evitare possibili danni, possiamo mettere in atto alcune strategie, come ad esempio porre le decorazioni luminose in aree alle quali i nostri pet non abbiano accesso. I fili elettrici potranno essere coperti, in modo da rendere loro difficile trovarli e danneggiarli.

Possibilmente Infrangibili

Gli addobbi natalizi non sono costituiti solo dalle luci. Anche i pendenti, le palline e tutte le altre decorazioni con cui siamo soliti adornare l’albero possono essere scambiate per giochi e quindi essere trattate come tali dai nostri pet.

Se fabbricate con materiali fragili, queste potrebbero facilmente rompersi ed essere ingerite, con il rischio di danni anche gravi. Scegliamo quindi, per quanto possibile, addobbi in materiali infrangibili e che siano posizionati in punti dell’albero difficilmente accessibili.

Salviamo i biscotti!

Alcuni amano adornare il proprio albero con decorazioni commestibili, come golosi biscotti profumati all’arancia e alla cannella, magari decorati con ghiaccia reale per renderli ancora più invitanti. Se si hanno cani e gatti in casa, meglio evitare questo genere di decorazioni, che potrebbero fatalmente attrarre i nostri amici e spingerli ad “attaccare” l’albero per conquistare le sue irresistibili leccornie.

Nulla ci vieta di preparare degli ottimi biscotti natalizi, ma sarà più semplice conservarli in un bel barattolo e gustarli insieme ai nostri cari al momento opportuno.

Sos albero di Natale

Talvolta, è lo stesso albero di Natale ad essere in pericolo, soprattutto se in casa abbiamo con noi uno o più gatti. Può succedere infatti che mici particolarmente intraprendenti decidano di arrampicarsi e far così crollare l’albero, rischiando prima di tutto di farsi male e in secondo luogo di danneggiare l’albero stesso e l’arredamento della casa. Non è detto che anche cani, soprattutto se cuccioli, non decidano a loro volta di eleggere l’albero come parco giochi pro tempore.

Base rinforzata

Come possiamo fare per scongiurare danni e incidenti? Posizioniamo l’albero di Natale in un punto difficilmente accessibile ai nostri amici e cerchiamo di rinforzare per bene la base in modo che non possa cadere e far danno.

Se Fido e Micio sono particolarmente vivaci, valutiamo l’ipotesi di impedire loro l’accesso alla stanza in cui è presente l’albero, oppure di proteggerlo con un pannello, cancelletto o barriera per interni (che potremo poi usare anche in altre occasioni, all’occorrenza).

Oggetti… del desiderio

Con i loro incarti colorati e le forme insolite, anche i regali possono guadagnarsi, nostro malgrado, le attenzioni di cani e gatti di casa, che potrebbero decidere di… aprirli prima del tempo. Meglio quindi mettere al sicuro anche loro, magari su un ripiano che non sia facilmente accessibile ai pet, sempre in prossimità dell’albero.

Cane bianco che rompe i pacchi dei regali di Natale

La stella di Natale bella… e tossica

Stella di Natale (Euphorbia pulcherrima) è una pianta originaria dell’America Centrale, ed è una delle regine indiscusse delle festività natalizie, quando la si può vedere fare bella mostra di sé nelle case addobbate a festa. Il suo aspetto lascia sempre a bocca aperta, ma non tutti sanno che il lattice contenuto nelle foglie e nel fusto è tossico.

Ciò rappresenta un pericolo per cani e gatti, che potrebbero inavvertitamente rosicchiare alcune di queste parti e andare incontro così a problemi come vomito, diarrea, congiuntivite, bruciori a lingua e labbra. Se amiamo le Stelle di Natale non occorre rinunciare a loro, ma dovremo assicurarci che siano posizionate in luoghi dove Fido e Micio non possano raggiungerle e ingerirle accidentalmente.

Piante pericolose

Quando pensiamo alle piante “natalizie” nocive per i pet, la prima specie che ci viene in mente è la già citata Stella di Natale. In realtà, non è la sola specie vegetale alla quale dovremmo fare attenzione.

Il vischio e l’agrifoglio, protagonisti indiscussi di centrotavola, ghirlande e molte altre decorazioni natalizie, così come l’elleboro (noto anche come Rosa di Natale), sono piante tossiche e la loro ingestione accidentale può provocare danni anche gravi ai nostri amici a quattro zampe. Per chi optasse per un albero non sintetico, sarà bene poi fare attenzione agli aghi di abete, che possono provocare fastidi e infezioni, se dovessero finire nelle vie respiratorie

© Riproduzione riservata