Avventura all`aperto con il cane

Cane atleta nel bosco

La passeggiata è il momento della giornata preferito dai cani. Per renderla più interessante non basta che il percorso sia lungo, deve anche essere avvincente.

A cura di Maxi Zoo

Dogs Creek, l’esclusivo marchio di Maxi Zoo, offre giocattoli robusti e galleggianti nonché pratici utensili come ciotole pieghevoli o comode pettorine per un divertimento perfetto all’aperto. Sì, mezz’ora di gioco e lavoro mentale affatica l’animale molto di più di una passeggiata senza meta di due ore. Proponete dei giochi durante il percorso, lanciate al cane delle sfide e vedrete che non sarà l’unico a divertirsi!

Esercizi di riporto per un’avventura con il cane

Affinché il cane non insegua solo uccelli e scoiattoli, proponetegli dei giochi simili e incoraggiatelo a riportarli. Attenzione: bastoni e pietre non sono assolutamente adatti, sono troppo pericolosi!

Molto meglio un sacchetto, che il cane non riesca ad aprire da solo. Riempitelo con un po’ di cibo nella borsa e gettate la “preda” inizialmente non troppo distante e lodate l’animale appena la raggiunge, premiandolo con uno o due bocconcini presi dal sacchetto.

Aumentate la distanza di lancio e premiate il cane ogni volta che esegue correttamente l’esercizio di riporto. È così che impara: il lavoro di squadra con il suo compagno di vita diverte e premia.

Giocare a nascondino

I cani amano annusare. Questa passione può essere trasformata in un gioco. Lasciate che il cane cerchi qualcosa che gli piace: il suo giocattolo preferito o uno snack. All’inizio dovrete guidarlo e dargli delle indicazioni: avvicinatevi quindi insieme all’oggetto cercato.

Quando lo avrà trovato, lodatelo e ricompensatelo. Col tempo sarà sufficiente dirgli “cerca!” e potremo rendere i nascondigli sempre più difficili: fessure nei muri, rami o mucchi di foglie sono particolarmente impegnativi!

“Mantrailing” semplificato

I segugi sono addestrati in modo tale da poter fiutare una persona solo annusando un suo indumento. Una variante semplificata del “mantrailing” è quella di farsi cercare dal cane, ma deve essere presente almeno un’altra persona.

Durante i primi tentativi, il vostro cane può guardare mentre vi allontanate e vi nascondete. Poi potrete aumentare la difficoltà e nascondervi al di fuori del suo campo visivo: a questo punto sarà costretto a far lavorare il naso per trovarvi. Pensate a un comando che la seconda persona dovrà lanciare affinché il cane inizi a cercarvi. Quando vi trova, lodatelo.

Avventura con il cane l’Agility nel bosco

Il bosco è uno straordinario percorso ad ostacoli. Fate slalom tra gli alberi insieme al vostro cane. Lasciate che salti i ruscelli. I tronchi distesi sono perfetti per mantenersi in equilibrio, strisciarvi al di sotto o saltare. Una pettorina robusta e un guinzaglio resistente garantiscono sicurezza.

Una sfida particolarmente interessante è lasciare che il cane si sieda su un tronco disteso: la situazione traballante richiede un po’ di equilibrio. Aiutatelo incoraggiandolo e premiandolo. Gli esercizi di agility nel bosco sono divertenti e allenano la capacità di coordinazione.

Giochi in acqua

Al mare o al lago, molti cani amano scatenarsi nell’acqua o andare a nuotare insieme ai loro proprietari.

Il movimento in acqua è particolarmente utile per i cani più anziani, che in questo modo possono sfogarsi senza sovraccaricare le articolazioni.

I dummy galleggianti, come una palla o un frisbee, sono delle ottime prede per i giochi da riporto.

Prima di nuotare, è meglio rimuovere pettorina e collare, per evitare che possano incastrarsi ad alghe o oggetti galleggianti. Non lasciate mai il cane incustodito in acqua! Soprattutto i fiumi possono diventare pericolosi, a causa della corrente. Inoltre, ricordate che è meglio non nuotare a pancia pien: si mangia solo dopo il bagno.

© Riproduzione riservata