Sbalzi Di Glicemia Nel Gatto

 

Dott.ssa FEDERICA MICANTI – Medico Veterinario

 

Buonasera, vorrei sottoporle il
problema che ho riscontrato da qualche giorno. Ho una gatta di quasi
15 anni, non ha mai bevuto tanto, ma ultimamente le piaceva tanto
andare a bere l’acqua dal rubinetto del bagno. Inoltre è sempre
stata una gatta un pò pigra, ma da qualche tempo la vedevamo molto
fiacca. Inizialmente non ci siamo preoccupati perchè appunto non ci
sembrava niente di così strano.

Due giorni fa mia madre ha notato che
scendendo dal letto si è rigirata su se stessa ed è caduta, ed
inoltre le zampe dietro sembravano non reggerla più.

Cosi, spaventati, l’abbiamo portata
in una clinica dove le hanno diagnosticato la glicemia a 39, quindi
le hanno fatto una flebo di glucosio ed un’ecografia.

Ai medici è sembrato ci fosse una zona
sospetta nella parte del pancreas e dello stomaco, hanno effettuato
anche una radiografia ma non hanno trovato nulla. Il problema è che
per capire se ha un tumore oppure no ci hanno chiesto di poterle fare
una biopsia.

Mia madre ha detto di no perchè la
gatta ha 15 anni e non se la sente di sottoporla ad esami cosi
pesanti, quindi girovagando su internet mi sono ritrovata qui e su un
sito che consiglia l’aloe per casi di tumore e per tantissimi altri
disturbi. Mi sa consigliare se può aiutare la mia gattina? Perlomeno
aiutarla per il caso clinico generale, visto che non sappiamo da cosa
dipendano questi sbalzi della glicemia.

Ha consigli? Secondo lei cosa può
essere? Ringrazio anticipatamente

Buonasera, certamente darvi una
risposta non è facile.

Le scelte a mio parere sono due: o si
cerca di arrivare ad una diagnosi oppure si sta un po’ “alla
sorte”.

Certo io magari opterei per una
Risonanza Magnetica oppure eventualmente per una Tac, più che per
una biopsia, anche se l’impegno economico da parte vostra sarebbe
notevole.

Comprendo benissimo che l’età
avanzata della gatta può aver generato in voi delle perplessità sul
procedere con degli accertamenti.

Potete sempre decidere di somministrare
vitamine, integratori e quant’altro ma certamente il risultato non
è garantito.