Consigli utili pulizia cane e gatto senza stress

consigli-utili-pulizia-cane-e-gatto-senza-stress
Pulizia veloce cane e gatto senza stress

L’igiene e la pulizia giocano un ruolo fondamentale nel garantire il benessere e la qualità della vita in famiglia del cane e gatto. Ecco dei piccoli consigli per la pulizia del nostro cane e il gatto senza stress.

A cura di Angelica D’Agliano

Piccoli gesti che contano

Nel corso della settimana è bene assicurarci frequentemente che occhi, orecchie, denti e mantello di Fido e Micio siano puliti e in ordine. Si tratta di piccoli gesti, semplici ma molto importanti, che possiamo compiere investendo davvero una esigua quantità di tempo.

La pulizia delle orecchie del cane e del gatto ha molto a che vedere con il tipo di vita che svolge il nostro amico e anche con la razza. In genere, sarebbe bene pulire le orecchie del nostro beniamino una o due volte al mese. Se però Fido o Micio passano molto tempo all’aperto, e quindi entrano in contatto con ambienti più sporchi; oppure se il nostro cane appartiene a una razza con orecchie pendenti o che tendono all’accumulo di cerume, è possibile che siano necessarie sessioni di pulizia più frequenti.

Detergenti specifici

Quando ci occupiamo delle orecchie dei nostri amici, avremo bisogno di una garza sterile e di una soluzione detergente specifica. Che dovrà essere a temperatura ambiente o leggermente tiepida, in modo da arrecare il minor fastidio possibile all’animale.

Meglio invece evitare i bastoncini di cotone, che potrebbero essere perfino dannosi se usati in maniera non corretta.
Avvolgiamo la garza imbevuta di soluzione intorno a un dito e procediamo alla pulizia del padiglione con movimenti circolari delicati, dall’interno verso l’esterno.

Se il nostro amico non gradisce (può succedere soprattutto coi gatti), armiamoci di pazienza e aspettiamo un momento favorevole. Gratifichiamo poi il pet con coccole e premi, in modo tale che il nostro beniamino associ questa operazione a qualcosa di desiderabile e piacevole.

Immagine di un cane a cui vengono puliti gli occhi con un batuffolo di cotone
la pulizia degli occhi

Consigli pulizia degli occhi del cane e gatto

Anche gli occhi meritano una attenzione costante, soprattutto se abbiamo un cane o un gatto sottoposti a una abbondante lacrimazione o che presentano, per conformazione, un muso schiacciato. Controllare ogni giorno gli occhi dei nostri amici ci permetterà di correre ai ripari e rivolgerci tempestivamente al Medico Veterinario in caso di secrezioni anomale per colore od odore, oppure in presenza di arrossamenti, crosticine o altro.

Esistono rimedi “casalinghi”, come il semplice passaggio di acqua tiepida o dell’infuso di camomilla, che però dovrebbero essere preventivamente bolliti (e lasciati raffreddare) affinché siano sterili. In alternativa possiamo usare acqua borica o soluzione fisiologica da passare con due garze sterili, una per occhio, con tocchi leggeri e senza strofinare. Per una pulizia veloce sono consigliate le salviette oftalmiche, pronte all’uso e imbevute di sostanze ad azione lenitiva e decongestionante.

Una bocca sempre in ordine

Nella salute della bocca, la pulizia dei denti gioca un ruolo fondamentale. Proprio come per noi esseri umani, infatti, trascurare l’igiene orale può favorire la formazione di placca e, successivamente, di tartaro, con tutti i problemi che questo comporta.

Immagine di un cane a cuoi viene pulito i denti con uno spazzolino
Importante la pulizia dei denti del nostro amico peloso

Il Veterinario si occuperà di monitorare lo stato di salute e di pulire a fondo la bocca del nostro amico, indicativamente una volta all’anno, a meno che non insorgano problemi o che non ci sia una situazione specifica di bisogno. Nella vita quotidiana spetterà a noi mantenere pulita e in ordine la bocca del nostro amico.

Spazzolino

Proprio come per noi umani, lo strumento principe per la pulizia dei denti di Fido e Micio è lo spazzolino. In commercio esistono spazzolini studiati specificatamente per i pet. Alcuni modelli hanno la forma di un cappuccio che può essere applicato a un dito della mano, per rendere più agevole la pulizia. Il dentifricio dovrà essere specifico per animali, dato che quello per umani, oltre ad avere un sapore sgradito ai nostri amici, contiene sostanze che possono essere dannose.

Gatto spazzolato quotidianamente dalla sua proprietaria
Consigli utili pulizia quotidiana del cane e del gatto

Cure quotidiane

Sarebbe consigliabile spazzolare ogni giorno i denti del nostro beniamino, anche se non tutti gli animali sono ben disposti verso questa operazione. Proprio per questo, l’ideale sarebbe abituare il pet fin da cucciolo, associando alla spazzolatura dei momenti piacevoli, dei premi o altre esperienze positive.

Certamente saranno necessari un approccio graduale e una buona dose di pazienza, ma una volta inserita questa pratica nella nostra routine quotidiana impiegheremo pochi minuti al giorno nella cura dei denti dei nostri amici.

Quando il tempo scarseggia ci possono poi venire incontro dei prodotti specifici, come gli stick dentali, formulati in modo tale da aiutare a rinforzare la masticazione e a favorire la pulizia della bocca.

Manto lungo o corto

Il mantello del cane e del gatto ha bisogno di cure periodiche per essere mantenuto pulito e in ordine. Certo, molto dipende dalla lunghezza del manto, dalla presenza di sottopelo e dal periodo dell’anno. Cani e gatti a pelo lungo avranno tendenzialmente bisogno di cure maggiori, sotto questo punto di vista, rispetto a soggetti a pelo corto. Inoltre, a prescindere dalla lunghezza del mantello, durante il periodo di muta, tutti gli animali avranno bisogno di cure maggiori.

Gatto in primo piano che viene pettinato lungo il collo
Pettinarlo o spazzolarlo quotidianamente

Poco e spesso

Cerchiamo di spazzolare regolarmente cani e gatti, magari nei momenti di calma, oppure, nel caso di Fido, al rientro dalla passeggiata quotidiana. Anche se può sembrare controintuitivo, più spesso spazzoliamo i nostri beniamini e più veloce sarà l’operazione. In questo modo otterremo numerosi benefici: elimineremo il pelo morto e la sporcizia, aiuteremo a migliorare la circolazione e avremo modo di controllare la presenza di eventuali parassiti o anomalie.

Soluzioni veloci

Ogni mantello vuole la sua spazzola, che dovrà essere scelta in base a quanto è lungo il pelo, quanto è folta la pelliccia e all’eventuale presenza di sottopelo. Quando il tempo è poco possiamo ricorrere a soluzioni veloci, come i guanti in silicone o dotati di superfici dentellate, che con pochi semplici gesti rimuovono delicatamente ed efficacemente il pelo morto.

Qualcuno ha detto bagnetto?

Il bagnetto è un appuntamento molto importante per rendere i nostri amici cane e gatto puliti e senza stress. La frequenza di questa operazione è diversa rispetto a quello che succede per noi esseri umani. Non sempre i nostri amici si prestano volentieri al contatto con l’acqua, soprattutto per quanto riguarda i gatti; e in generale gli animali che non sono stati abituati fin da cuccioli. In alternativa al bagno tradizionale, possiamo optare per soluzioni veloci come lo shampoo secco.

Si tratta di prodotti molto pratici e semplici da usare, che in pochi minuti permettono di curare l’igiene del mantello del nostro amico. Al lavaggio a secco si può affiancare l’uso di salviettine detergenti, molto valide per una pulizia più profonda delle zampe e anche per rimuovere lo sporco più ostinato dal mantello.

© Riproduzione riservata