Toelettatura fai da te per cane e gatto

Toelette-fai-da-te-igiene-e-benessere

Curare i nostri amici a quattro zampe con la toelettatura fai da te per la loro igiene e salute è un modo per occuparsi di loro, e rafforzare il rapporto.

A cura di ANGELICA D’AGLIANO

Il bagno è un momento importante per la toelettatura fai da te

Ecco alcuni semplici consigli per le più comuni operazioni di pulizia per una toelettatura fai da te.

È possibile avvicinare Fido al bagnetto fin da quando è cucciolo, magari facendoci consigliare dal Medico Veterinario quando è arrivato il momento giusto. In ogni caso, prima abitueremo il cane ad essere manipolato e lavato e più facile sarà occuparci di lui anche in futuro.


Se il nostro amico assocerà il bagnetto ad un momento piacevole da trascorrere insieme al proprio compagno umano, non avrà problemi a farsi lavare e la cura della sua pulizia sarà semplice e piacevole.

Fare il bagno al proprio cane in casa non è difficile. Dovremo aver cura che l’acqua sia tiepida o appena calda prima di immergere Fido. Anche la stanza dovrà essere ben calda e senza correnti d’aria, perché queste possono dare problemi al cane.

Prodotti specifici per cani

I cani hanno mantelli molto diversi tra loro, per colore, lunghezza, quantità di sottopelo e via discorrendo. In ogni caso, però, non dovremo mai lavare il nostro amico con un prodotto destinato alle persone. Sarebbe un grave errore perché il loro pelo è diverso dai nostri capelli e necessita di prodotti specifici per essere pulito e messo in ordine.

Quando facciamo lo shampoo seguiamo le istruzioni riportate sulla confezione e lasciamo agire la schiuma per un po’ di tempo, in modo da permetterle di rimuovere al meglio sporco e impurità. Mentre insaponiamo il cane, frizioniamo bene con movimenti regolari e delicati, facendo attenzione che il prodotto non vada negli occhi o all’interno delle orecchie. In questo modo regaleremo al nostro amico un piacevole massaggio. Quando lo shampoo avrà agito, sciacquiamo con abbondante acqua tiepida.

Per completare il trattamento potremo poi applicare un buon balsamo, che potrà nutrire a fondo il mantello. A questo proposito, oltre ai prodotti tradizionali, esistono anche delle formulazioni in spray.

Phon, mon amour

Nella toelettatura fai da te arriva il momento dell’asciugatura, che è fondamentale perché, se il nostro amico dovesse uscire all’aria aperta quando ha ancora il pelo umido, potrebbe andare incontro a problemi e malanni, soprattutto durante la cattiva stagione.

Diventa quindi importante abituare il cane al phon fin da cucciolo, in modo che non si spaventi e accetti l’asciugatura con tranquillità, e con piacere.

La frequenza dei bagnetti non pone delle restrizioni rigide, piuttosto è legata, ovviamente, allo stile di vita del nostro amico. Quanto più sarà stretta la sua convivenza con noi (a partire dalla condivisione degli spazi come le stanze, ma anche il letto e il divano), tanto più diventerà importante curare la sua igiene nei minimi dettagli. Usando i prodotti adatti e le giuste precauzioni, anche i lavaggi un po’ più frequenti non saranno un problema.

Lavaggio a secco per il cane

A volte capita che non ci sia la possibilità di lavare il nostro amico, perché magari non sta tanto bene, oppure semplicemente non si ha tempo da dedicare al bagnetto. In quei casi, ci sono prodotti come lo shampoo a secco, per una pulizia veloce.

Le salviette sono delle ottime alleate per rimuovere velocemente lo sporco dal mantello o dalle zampe, un valido aiuto nella pulizia di cani e gatti.

Gatto si lascia spazzolare per una toelettatura fai da te per la sua igiene e benessere un momento piacevole per lui
La spazzolatura un momento piacevole per il cane e per il gatto

Pelo morto

La spazzolatura è fondamentale per il benessere dei nostri amici, ci permette di eliminare i peli morti, controllare lo stato della cute e la presenza di pulci e zecche. Inoltre per il gatto fa si che non ingerisca troppo pelo morto durante le sue sessioni di toelettatura, causa dei fastidiosi boli di pelo.

Cani e gatti hanno mantelli molto diversi tra loro, che si differenziano per colore, lunghezza, quantità di sotto-pelo e molte altre caratteristiche. Le operazioni di spazzolatura dovranno tenere conto di quale tipo sia il mantello del nostro amico, sia per la scelta degli accessori giusti, sia per pianificare la frequenza delle spazzolature.

Se è vero infatti che i mantelli corti possono essere tenuti in ordine con relativo poco sforzo, è altrettanto vero che in caso di animali a pelo lungo dovremo dedicare più tempo e attenzioni alla cura del loro manto. Inoltre, nei periodi di muta sarà necessario spazzolare cani e gatti molto più spesso del solito, a volte anche quotidianamente.

Pulizia e cura degli occhi e delle orecchie

È importante dedicare tempo al controllo e alla pulizia degli occhi e delle orecchie, sia del cane sia del gatto, perché in questo modo potremo prevenire possibili irritazioni che, oltre a dare fastidio all’animale, potrebbero trasformarsi in infezioni o malattie. Come per il bagno, tanto prima riusciremo ad abituare il nostro amico a queste operazioni e tanto più sarà semplice effettuarle.

Per la pulizia degli occhi basterà munirsi di una garza sterile o un batuffolo di cotone, che potremo immergere semplicemente in acqua tiepida, nella camomilla che ha una azione emolliente, oppure in un’altra soluzione naturale (esistono moltissimi prodotti in commercio).

Altrimenti, è possibile usare anche le salviette dedicate, già pronte e imbibite di prodotti specifici. Per pulire gli occhi, dovremo procedere dalla parte interna verso l’esterno, in modo da allontanare lo sporco dall’occhio stesso.

Per le orecchie, un batuffolo intriso con olio di oliva o mandorle potrà aiutare a rimuovere lo sporco dalla parte più esterna del padiglione auricolare.

Anche in questo caso, è necessario procedere sempre dall’interno verso l’esterno, così eviteremo che le impurità vadano a finire nelle orecchie.

Periodicamente, potrebbe essere necessario un lavaggio auricolare, per una pulizia più profonda. In quel caso, valutiamo insieme al Veterinario il prodotto adatto.

© Riproduzione riservata