American Bobtail

Soltanto oggi l’American Bobtail ha ricevuto una certa considerazione da parte del grande pubblico. Per questo molti catofili potrebbero essere sorpresi nell’apprendere che questo gatto è presente in America almeno dagli anni Sessanta, nello stesso periodo, cioè, in cui è stato importato per la prima volta in quel paese il suo più famoso cugino Japanese Bobtail.

a cura di ANGELICA D’AGLIANO

La storia di questa bellissima razza felina non è del tutto chiara. Pare che i progenitori dell’attuale American Bobtail fossero un gattino marrone striato, short-tailed, di nome Yodie, dalle origini incerte, e una femmina di Siamese.

Miti… o selvatici?

Partendo da quel primo incrocio si lavorò per aggiungere alla nascente razza del sangue di Birmano, Himalayano e di incroci tra Himalayano e Siamese. Il primo standard, provvisorio, fu stilato negli anni Settanta da Mindy Schultz e da allora sono stati apportati molti cambiamenti. Soprattutto, rispetto ai primi tentativi, molte linee di sangue sono state eliminate. Oggi l’American Bobtail è un gatto dal carattere dolce e mansueto, che conserva l’aspetto selvaggio e misterioso del Bobcat.

Mutazioni genetiche


C’è una teoria per la quale pare che nuovi Bobtail abbiano avuto origine in Florida da accoppiamenti tra gatti domestici e Bobcat (felino nordamericano imparentato con la lince); le cucciolate che ne sono derivate sarebbero state “usate” da allevatori che stavano lavorando con i Bobtail. Dato che questi incroci non possono essere documentati, però, questa teoria non può essere data per certa.

Mentre è possibile per un Bobcat avere prole dall’accoppiamento con un gatto domestico, gli ibridi che ne nascono, soprattutto i maschi, spesso sono sterili. È possibile inoltre che la coda corta simile a quella del Bobtail compaia in questi animali come una mutazione spontanea o sia collegata in qualche modo al gene Manx, dominante.

 Attivi ma senza esagerare

Ora che l’allevamento degli American Bobtail si sta diffondendo e affinando la razza sta prendendo via via delle caratteristiche più precise. Dal punto di vista caratteriale questi gatti sono giocherelloni, ricchi di energia, amichevoli e straordinariamente intelligenti. Il corpo solido e muscoloso permette a questi simpatici felini di eseguire con grazia le più incredibili acrobazie.

Vivaci e curiosi, sono in grado di evadere da qualsiasi stanza o appartamento se si presenta loro l’occasione di una scampagnata o un giro d’esplorazione all’esterno. Se dovessimo collocarli in una scala da uno a cento, in cui il gatto Persiano, indolente e sereno, rappresenta l’uno e l’iperattivo Abissino il cento, l’American Bobtail probabilmente sarebbe intorno al valore settanta: attivo, sì, ma senza esagerare.

Un tigrotto in soggiorno

Dal punto di vista dello sviluppo, l’American Bobtail non è un gatto precoce. Raggiunge la maturità intorno ai 2-3 anni. Come il Bobcat, ha le zampe posteriori leggermente più lunghe rispetto a quelle anteriori, con piedi larghi e ben conformati. La sua struttura è solida e robusta: si tratta di un gattone che può raggiungere tranquillamente i nove chili di peso senza avere problemi di salute. La testa, grande e sontuosa, ospita un volto dallo sguardo intelligente e vigile.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto

Code speciali

Naturalmente, la caratteristica più rilevante dell’American Bobtail è la corta coda, che di solito è circa un terzo o la metà di quella di un gatto comune. Così come accade per il Manx, si pensa che la lunghezza della coda del Bobtail sia governata da un gene particolare. Essa è dritta, per lo più, ma si può presentare anche ricurva sul corpo. I Bobtail che nascono senza coda (chiamati rumpies) non sono accettati perché questa caratteristica è associata a problemi di salute anche seri.

Un disperato bisogno d’amore

In linea generale l’American Bobtail è un gatto robusto, longevo e resistente. Come tutti i gatti è un carnivoro stretto e ha bisogno di un’alimentazione corretta e bilanciata.

L’ideale per il suo benessere fisico sono i prodotti industriali, possibilmente di qualità premium e formulati specificamente per la razza. Per quanto riguarda il carattere, invece, si tratta di felini socievoli e molto ben disposti verso i loro compagni umani: per questo chi adotta un American Bobtail dovrà impegnarsi ad amarlo e coccolarlo in ogni momento della sua vita. E quale gattofilo non si accollerebbe una fatica del genere?

© Riproduzione riservata