Massaggio per il cane

Giada-di balto-massaggi-per-cani

Il massaggio è la più antica forma di terapia fisica, utilizzata per alleviare dolori, decontrarre la muscolatura e allontanare la fatica anche per il cane

A cura di GIADA MARROFFINO BALTO Massaggi per cani
info@massaggipercani.it

Massaggio per il cane un’atto d’amore

Si tratta anche di un vero e proprio gesto d’amore per stabilire una connessione energetica attraverso il tocco, con l’intenzione di ascoltare e prestare attenzione a quello che il corpo ha da dirci; soprattutto se si tratta del nostro amico a quattro zampe.

Conoscerlo nel profondo

Il contatto, ancor prima del massaggio, diviene una nuova forma di comunicazione con il cane. Che da sollievo a un disagio e che esprime una partecipazione emotiva, una condivisione affettiva, che in definitiva; è ciò che più si avvicina al concetto di “prendersi cura”.


Il massaggio per il cane è uno strumento fondamentale per scoprire il nostro animale, poiché ci porta ad esplorare le sue parti del corpo. A conoscerle, individuando così eventuali anomalie da poter segnalare al Medico Veterinario di riferimento.

Un aiuto complementare

In realtà è anche un gesto naturale che il cane compie istintivamente quando si lecca in modo ripetuto una parte del corpo dolente. Infatti, i cani sono ottimi terapisti per loro stessi e soprattutto, sono delle ottime guide per il massaggiatore durante il trattamento.

Seppur non sia da considerarsi sostitutivo delle terapie Medico Veterinarie, bensì complementare, il beneficio del massaggio può essere notevolmente positivo da più punti di vista.

Oltre ai più noti effetti, rilassanti, distensivi e decontratturanti dal punto di vista muscolare, il massaggio si rivela un trattamento eccellente in casi di disturbi comportamentali del cane, come iperattività, ansia e stress.

I benefici dei massaggi per cani

Ecco che queste tecniche diventano anche un modo per considerare il cane da un’altra angolazione, più intima e profonda, e persino uno strumento per sviluppare più empatia nei suoi confronti.

Le tecniche di massaggi per cani agiscono principalmente su cute, muscoli e ossa, dando una stimolazione locale che sarà madre di un processo di attivazione circolatoria, ossigenazione, disintossicazione, nutrimento e rigenerazione del tessuto muscolare e fasciale dell’animale.

Favoriscono inoltre un effetto antalgico nei confronti di fastidiosi disturbi come displasia, artrosi e altri problemi muscolari o articolari. Si è notato, che l’inconsapevolezza di queste creature, fa sì che questa disciplina (e molte altre CAM – Medicine Complementari Alternative) abbia un effetto benefico ancora più forte, rispetto a quello che si può vedere in ambito umano dove preconcetti, o il famoso “effetto placebo”, spesso hanno la meglio sul paziente.

Muovere

Andrew Taylor Still (padre dell’Osteopatia) sosteneva che “Il movimento è vita”, e con movimento non intendeva solamente l’attività fisica motoria. Ma tutti quei moti fisiologici intrinsechi del corpo del cane, come la peristalsi, il metabolismo cellulare, il sistema cardiocircolatorio, quello linfatico, etc. Ed è proprio questo il grande obiettivo dei massaggi per cani: muovere.

Tutto ciò che è fermo o rallentato, non è sano, e queste manovre contribuiscono a stimolare il corpo ad attivarsi nella ricerca di un nuovo equilibrio e di un nuovo movimento interno ed esterno.

Proprio perché muove e mette in circolazione, è fortemente sconsigliato eseguire questa manualità in soggetti con patologie tumorali o importanti stati infiammatori, soprattutto se si tratta di cani che stanno effettuando una terapia mirata e che hanno delle concrete possibilità di guarigione.

È fondamentale prestare molta attenzione
ai segnali che il cane ci manda durante il trattamento.

Fasi del trattamento e soluzioni specifiche

Il massaggio per il cane applicabile su qualsiasi soggetto: dal cane sportivo, al cane da compagnia, dal cucciolo, al cane più anziano, dal soggetto in salute, al cane con problemi e disturbi di ogni genere (in affiancamento alle cure veterinarie). Con questi splendidi animali bisogna però tener ben presente il principio di soggettività.

Qualsiasi tecnica è utile, se correttamente applicata sul soggetto specifico che stiamo trattando. È quindi necessario essere in grado di individuare e scegliere sul momento quale tecnica applicare, in base a cosa è emerso durante la fase di valutazione.

Il trattamento e composto da piu fasi

Dapprima ci si occupa di una valutazione visiva del cane, sia in posizione statica che in movimento, cercando di notare eventuali asimmetrie o differenze posturali. Poi si procede con una rapida valutazione manuale, in cui si andranno ad individuare i punti maggiormente tesi e contratti al tatto, per metterli a confronto con quanto rilevato durante la valutazione visiva.

Si prosegue quindi con il trattamento manuale di massaggio, che dovrà essere mirato per il soggetto, conseguentemente alla valutazione, ma altresì completo per non portare ulteriori squilibri o scompensi al cane. Finito il massaggio, che può durare dai 20 ai 40 minuti, si lascia che il cane giaccia rilassato per qualche minuto, evitando movimenti bruschi.

È fondamentale prestare molta attenzione ai segnali che il cane ci manda durante il trattamento. Per esempio, il fatto di sbattere le palpebre, di leccarsi le labbra o di sbadigliare, potrebbero essere chiari segnali di disagio. Bisogna saper cogliere ed assecondare per rendere il massaggio un’attività positiva per il cane, da poter riproporre nella sua quotidianità.

Il corpo racconta la propria storia attraverso la postura, le tensioni muscolari e i punti dolenti e saper individuare e riconoscere queste anomalie è fondamentale per un proprietario che vuole ottenere il massimo della consapevolezza possibile sul proprio animale.

La tensione continua, infatti, provoca una progressiva diminuzione di energia e di mobilità accompagnata da atteggiamenti posturali di compenso che il cane mette in atto per non sentire il dolore, peggiorando la situazione.

Per questo nasce Dog Massage Academy, la prima scuola in Italia di massaggi per cani aperta a tutti. Propone corsi su più livelli per rendere i proprietari la prima fonte di benessere del loro cane e dare una nuova chiave di comunicazione ai professionisti cinofili che vogliono ampliare il loro approccio attraverso il tocco.

Per maggiori informazioni www.dogmassageacademy.com.

© Riproduzione riservata