Pet e Vacanze: Tutto pronto?

Si avvicina la bella stagione e con essa la voglia di goderci un po’ di meritato riposo con i nostri amici a quattro zampe. Ma siamo davvero pronti a partire? Ecco cosa non può mancare in valigia.

a cura della redazione Petfamily

La cassetta del pronto soccorso

Non vorremmo mai usarla, ma nel caso in cui se ne presenti la necessità, averla può davvero fare le differenza. In un buon kit per il pronto soccorso dei nostri amici animali c’è l’occorrente per far fronte a eventuali ferite, come garze, bende e cerotti, un buon disinfettante (es. Betadine) e della soluzione fisiologica per disinfettare e detergere le ferite, forbici a punte tonde per tagliare il pelo intorno alla parte lesa, guanti in lattice, pinzette per la rimozione di corpi estranei (ma anche di zecche).

Utile anche avere con noi anche del ghiaccio secco (in caso di colpiture e/o contusioni) e un termometro rettale. Per quanto riguarda i farmaci, oltre a quelli eventualmente necessari in caso di terapie in corso, sarà opportuno munirsi di un antibiotico ad ampio spettro, un buon collirio, una pomata al cortisone e una pomata antibiotica.

Mantello in ordine


Specialmente in caso di lunghe permanenze, sarà utile avere l’occorrente per tenere in ordine e pulito il mantello dei nostri amici. Non dimentichiamo a casa le spazzole che usiamo di routine (quindi il pettine e/o il cardatore, o magari il guanto-spazzola). Se poi Fido o Micio avranno la possibilità di passare molto tempo all’aperto, sarà utile avere a disposizione un antiparassitario spot-on oppure in collare, contro eventuali ospiti sgraditi come zecche e pulci.

Un buon shampoo secco ci sarà poi di grande aiuto, nel caso in cui i nostri amici dovessero sporcarsi durante qualche gita e non ci fosse la possibilità o il tempo di fare loro un bel bagno. Anche se siamo in vacanza, non dimentichiamoci di dedicare qualche minuto alla cura del mantello di Fido o Micio, soprattutto nel caso in cui si tratti di un animale a pelo lungo.

Pappa sotto controllo

Per i cani e per i gatti, i cambi bruschi di alimentazione non sono qualcosa di desiderabile. Delle variazioni repentine nelle dosi e nel tipo di pappa possono infatti portare a disagi, problemi digestivi e intestinali. La cosa più sicura e più semplice da fare è portare con noi gli alimenti abitualmente consumati dai nostri amici.

Se le vacanze sono molto lunghe, possiamo introdurre nuovi cibi comprati sul posto, a patto che il passaggio sia molto graduale e che la tipologia di dieta del nostro beniamino non cambi (se abbiamo un compagno adulto sterilizzato, il tipo di dieta dovrà rimanere quella per animali adulti e sterilizzati). Se il nostro pet deve seguire una dieta particolare per motivi di salute, oppure in caso di allergie o altro, la cosa più sicura e più saggia da fare è mantenere la sua alimentazione per tutto il periodo, così da non incorrere in problemi.

Medaglietta

Anche per quanto riguarda gli oggetti della vita di tutti i giorni mantenere una continuità potrà essere utile a far sentire Fido e Micio più a loro agio. Se lo spazio lo consente, potremmo portare con noi il materassino o la coperta dove sono soliti riposare, così come le loro ciotole e alcuni dei loro giocattoli preferiti.

Per Fido, sarà utile mettere in valigia la museruola, il suo guinzaglio e il collare o la pettorina, che useremo durante tutte le vacanze. Anche per Micio non sarebbe male pensare a un collare, al quale potremmo attaccare una medaglietta con nome e recapito telefonico.

La medaglietta, o il contenitore svitabile con il foglietto inserito all’interno, è una soluzione semplice ed economica che però può rivelarsi di grande aiuto nel caso in cui dovessimo perdere le tracce del nostro amico nel luogo di villeggiatura.

Acqua? Sì, grazie

Durante gli spostamenti, sarà utile avere un contenitore dedicato all’acqua. In commercio ci sono borracce molto comode da trasportare. Alcune sono munite di ciotola a doppio scomparto, che può quindi contenere anche del cibo, per un pasto frugale consumato in viaggio. Non sempre però cani e gatti sono a loro agio durante le trasferte. In caso di episodi di malessere (es. mal di macchina), sarà più saggio evitare pasti o spuntini e limitare al minimo la somministrazione di acqua, che tuttavia non dovrà mai mancare.

Per una serena permanenza

Oltre agli oggetti da mettere in valigia, ci sono anche gli aspetti relativi alla permanenza nel nostro luogo di destinazione. Prendere qualche precauzione sarà forse un piccolo aggravio nel nostro monte ore dedicato ai preparativi per le vacanze, ma ci solleverà da tanti possibili fastidi e preoccupazioni.

Procuriamoci i recapiti delle cliniche veterinarie nel nostro luogo di arrivo e verifichiamo che la nostra meta sia un luogo effettivamente pet-friendly.
Che sia cioè davvero attrezzata per accogliere un animale domestico, a partire dagli spazi passando poi da possibili servizi dedicati. In alternativa, è meglio organizzare i pernottamenti del nostro amico in una pensione vicino al nostro albergo, oppure cambiare proprio struttura.

© Riproduzione riservata