Museo del Gatto di Teramo

E’ dal dicembre 2016 che nel centro storico di Teramo (Abruzzo), nella medievale Casa Urbani, il Museo del Gatto “Paolo Gambacurta”, nato dalla passione del collezionista teramano, dal ricordo delle
due sorelle, che hanno donato la collezione all’Istituto Zooprofilattico
dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”(IZSAM),
dall’appoggio del Comune di Teramo che ha messo a disposizione la dimora storica e dal sostegno economico della Regione Abruzzo.

La collezione, fotografata e catalogata dall’Istituto nel 2004, è stata ceduta al Comune con una convenzione, e si articola in un curioso percorso museale su più livelli, che rispecchia l’incedere dei gatti randagi. Presenti più di 400 pezzi, tra sculture, soprammobili, dipinti, stampe, incisioni, cartoline, francobolli, maschere, libri e materiale vario, proveniente da tutta Europa, dal Sudamerica e da Africa, India, Cina, Giappone, Cambogia, Indonesia, Filippine e Corea. Non mancano oggetti con firme locali, come l’acrilico dell’artista teramano Marco Chiarini “Gatto con due mele”.

Tra i pezzi più preziosi gatti egiziani di lapislazzuli, alabastro, ossidiana, terracotta, porcellane e smalti cinesi, cartoline francesi del primo Novecento, due dipinti di Novella Parigini,olii e acqueforti dell’Ottocento di Cecov e H. Ronner Knips.

Museo del gatto di teramo in vetrina in ceramica un gatto cinese

Altro oggetto prezioso è “un gatto cinese poggiatesta per fumatori d’oppio” risalente al primo Novecento, in porcellana bianca con cromature azzurre e base dorata. La raccolta, protetta in teche, è costituita soprattutto da ceramiche policrome dipinte a mano, legno, marmo, gesso smaltato, vetro di Murano, alabastro, latta, cartapesta, alluminio e terracotta.


L’IZSAM cura gli aspetti tecnico-scientifici del Museo, con particolare riferimento al Benessere animale e alle “implicazioni feline” in materia di Sanità Pubblica Veterinaria; il Museo, inoltre, è oggetto per l’Istituto anche di ricerca scientifica, quale strumento per incrementare il benessere cittadino attraverso la partecipazione attiva alla costruzione di uno spazio condiviso e alla riqualificazione di un’area urbana.

L’IZSAM è impegnato anche nella diffusione dei contenuti informativi con incontri nelle Scuole Primarie finalizzati alla divulgazione degli aspetti comportamentali del cane e del gatto, accogliendo delegazioni e
studenti stranieri negli spazi museali e organizzando serate divulgative per
discutere con la città e diffondere tematiche istituzionali, con il supporto di
cortometraggi e lungometraggi dalle trame affini.    

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” Campo Boario – 64100 TERAMO +39.0861.332265, comunicazione@izs.it www.izs.it/IZS/Comunicazione/Museo_del_Gatto_1

© Riproduzione riservata