ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA MODENA 6 GENNAIO 2020

premiazione mostra internazionale canina di modena

Una giornata con 1400 star a quattro zampe è Tornata il giorno dell’Epifania l’Esposizione Internazionale Canina al quartiere fieristico di Viale Virgilio: esibizioni, curiosità, sfilate e la premiazione per The Best in Show

Simpatici, affettuosi, petulanti, invadenti, coraggiosi, fedeli

E soprattutto bellissimi: sono oltre 1400 i cani che si sono potuti ammirare durante l’Esposizione Internazionale Canina che si è tenuta a Modena, al quartiere fieristico di Viale Virgilio, il 6 gennaio. Un’occasione unica per osservare vere e proprie star a quattro zampe, appartenenti a 180 diverse razze, dalle più note a quelle più rare, come il Rhodesian ridgeback, cane di origini sudafricane che veniva usato nella caccia al leone e che ha la particolarità di avere una cresta sul dorso formata da pelo che cresce in direzione opposta al resto del mantello.

Sempre in tema di curiosità, ci saranno il cane più piccolo del mondo, vale a dire il chihuahua e, all’opposto, il più grande che a differenza di quello che molti possono pensare non è né l’alano né il San Bernardo. A battere tutti è infatti l’Irish Wolfhound che supera gli 80 centimetri al garrese. Dalle 10, orario d’apertura, alle 19 (l’ingresso per i visitatori è possibile sino alle 17) quando sarà aggiudicato il titolo di “The Best in Show”, gli allevatori faranno sfilare i loro amici a quattro zampe davanti all’occhio attento di giudici internazionali.

DOG DANCE

Tra le curiosità dell’edizione 2020 spicca la gara nazionale di Dog Dance, una disciplina riconosciuta anche dall’Ente nazionale della cinofilia italiana (Enci), nata quasi per caso negli anni ‘80 in Canada dove alcuni cinofili che praticavano la disciplina sportiva dell’Obedience pensarono di utilizzare un sottofondo musicale mentre si allenavano con i loro cani. Visto il successo crescente che otteneva questa variante, s’iniziò a sviluppare un lavoro più articolato e si cominciarono quindi a vedere le prime dimostrazioni di questa nuova disciplina.Successivamente, a partire dai primi anni ’90, la Dog Dance ha cominciato ad espandersi arrivando così dall’America anche in Europa.



Le coppie di “atleti” formate da cane e conduttore eseguiranno una serie di esercizi cercando di ottenere la migliore sincronia possibile tra i loro movimenti e la musica scelta, dando vita così ad una vera e propria coreografia con esiti tanto imprevedibili quanto spettacolari. Una straordinaria prova di sintonia, affiatamento tra cane e padrone, che oltre a divertire i protagonisti dell’esibizione è in grado di una di stregare letteralmente il pubblico. Nella dog dance, disciplina adatta a tutte le razze di cani, il lavoro di squadramigliora la relazione uomo-cane e la capacità di comunicareperché si crea all’interno del binomio una grandissima e fortissima intesa, fatta di sguardi, gesti, parole.

Le esibizioni prenderanno il via nel primo pomeriggio e coinvolgeranno sia binomi esperti che si sono già aggiudicati dei trofei sia coppie che per la prima volta mostreranno al pubblico cosa insieme sono in grado di fare. Info su www.modenafiere.ite sul profilo facebook di ModenaFiere.

LABORATORI PER BAMBINIE STAND CON OGGETTISTICA DEDICATA AGLI AMCI A QUATTRO ZAMPE

Novità di questa edizione sarà l’ampio spazio dedicato ai più piccoli, con laboratori e attività che li coinvolgeranno per tutta la giornata. Parole d’ordine, ovviamente, fantasia, colore e divertimento. Ci saranno ad esempio gli amici del bosco, Bicio il riccio, Alice la rana felice e l’ape Maga da realizzare con materiali di recupero, guidati dagli animatori e delle animatrici della fattoria didattica Bosco della Saliceta, e altri lavoretti che vedranno, inevitabilmente, protagonista la cara Befana.

Via libera alla fantasia inoltre con i glitter tattoo e il trucca bimbi proposto da Divertilandia che trasformerà i piccoli visitatori in farfalle, elfi, fate, streghe, maghi, draghi, gatti, cani e leoni. Anche qui non mancheranno i momenti di creatività: oltre ai materiali di riciclo via libera all’inventiva con la gomma crepla, non tossica e anallergica, da ritagliare, modellare, scaldare per creare forme tridimensionali e da plasmare per accessori unici e personali.

Molti anche gli spazi per acquistare oggetti particolari dedicati agli amici a quattro zampe, cucce, cuscini, giochi, per fare solo alcuni esempi.

L’appuntamento è organizzato da ModenaFiere in collaborazione con il Gruppo Cinofilo Modenese i cui esperti dispenseranno consigli sulle peculiarità comportamentali delle varie razze in esposizione