Progetto EUROBIS:e attività “Bimbi e cani, felici!”

Un cane, un’area verde e una buona compagnia possono innescare insieme quella sinergia vincente per stare in forma, insegnare a bambini e adulti uno stile di vita attivo e sano, oltre che per aiutare il proprio portafoglio.

A farlo emergere è il progetto Eurobis ed in particolare l’originale iniziativa “Bimbi e cani, felici e sani”.

EUROBIS

è il progetto pilota che porta EPODE* in Italia e che è rivolto ai circa 55.000 bambini umbri dai 4 ai 12 anni con lo scopo di implementare l’educazione ad uno stile di vita sano, cioè a corrette scelte alimentari affiancate ad una regolare pratica dell’attività fisica.

*EPODE è un programma internazionale volto a contrastare in maniera sistematica e sinergica tra tutte le realtà locali il problema dell’obesità infantile. Oggi è il primo al mondo per importanza in questo campo ed è attivo in 16 Paesi europei ed extra-europei con 26 programmi di intervento (http://www.epode-international-network.com). Il lavoro di EPODE si basa su quattro pilastri di intervento che sono gli stessi su cui si fonda EUROBIS: un forte impegno politico a più livelli, una prova scientifica di valutazione di base e costante, un’efficace strategia di comunicazione e social marketing, la partnership con il settore pubblico e quello privato.

Le aree di intervento sono essenzialmente 3: psicologica, motoria, nutrizionale.


Il lavoro principale è quello di trasmettere queste dinamiche non solo nel bambino, ma anche all’interno della famiglia e delle dinamiche sociali attuali. Si parla di dinamiche sociali perché spesso il sovrappeso è associato a fattori discriminanti che si manifestano in una sostanziale solitudine fisica ed emotiva nel bambino. Far cadere le barriere di questa solitudine all’interno della famiglia, nella scuola, tra coetanei è essenziale per portare ad un approccio positivo e fruttuoso nel cambiamento verso una direzione salutare dello stile di vita tramite i piccoli gesti della quotidianità.

Le iniziative di EUROBIS

Sono ideate e gestite dal Comitato direttivo e scientifico di cui fanno parte alcune Istituzioni (come Regione dell’Umbria, Anci), il sistema sanitario (Ospedale di Perugia, Asl1 e Asl2), l’associazionismo sportivo (CONI e UISP), le il sistema scolastico (Ufficio Scolastico Regionale), l’Università degli studi di Perugia e un comitato di pediatri.

(The Coca-Cola Foundation è “partner esterno” e sostiene il progetto attraverso un supporto economico “non condizionante”.

Eurobis prevede una serie di attività e iniziative tra cui “Miglioriamo lo stile di vita dei bambini umbri”, che ha già permesso di raggiungere importanti obiettivi, in primis il reinserimento delle 2 ore di attività motoria nella scuole primarie dell’Umbria.

Attualmente infatti i programmi del Sistema scolastico nazionale non prevedeno attività motoria per i bambini, annullando quindi ogni momento dedicato al movimento nel contesto scolastico.

Sulla base di questo intervento, è stato modificato il Piano di Prevenzione 2014-2018 che prevede appunto corsi di formazione per esperti, attività motoria nei bambini, incontri di educazione alimentare e relativi ai fattori psicologici di protezione.

Iniziativa Bimbi e cani, felici e sani! : programma che prevede una serie di camminate organizzate insieme a Piedibus ASL1 Umbria e Progetto RandAgiamo nelle campagne umbre.

Scopo delle passaggiate è incentivare famiglie e bambini al movimento e ad uno stile di vita attivo, unendo al contempo la possibilità di prendere confidenza con l’animale e insegnare ai bambini il modo per instaurare un rapporto sereno e sicuro.

Le passeggiate sono realizzate in collaborazione con il progetto Randagiamo , del canile Sanitario Municipale di Collestrada, che ha il patrocino di Regione Umbria, Università degli Studi di Perugia Facoltà di Medicina Veterinaria, Usl Umbria 1, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Sportello a 4 zampe Provincia di Perugia. In queste occasioni, la relazione bambino-animale diventa centrale nella motivazione al cambiamento dello stile di vita e in un rapporto più consapevole e rispettoso tra uomo/bambino e animale.

Durante le passeggiate sono previsti inoltre momenti di sosta per delle riflessioni e i racconti di storie in linea con il tema specifico della giornata – legato alla salute, all’importanza del benesere psico-fisico.

© Riproduzione riservata