Pet mania: Everli svela la top 10 delle città italiane

Milano, 30 novembre 2020 – Chiunque abbia un animale domestico sa che farebbe di tutto (o quasi) per renderlo felice, spesso senza badare a spese sia che si tratti di cibo, giochi, o prodotti per la loro igiene.

Lo conferma anche Everli – il marketplace della spesa online – che, analizzando gli acquisti effettuati online negli ultimi dodici mesi, ha stilato la classifica delle 10 città italiane che hanno registrato i maggior volumi di acquisti dedicati alla cura degli amici a quattro zampe. La spesa per gli animali da compagnia, infatti, rappresenta un’importante voce di spesa nel carrello degli italiani, a conferma dell’amore incondizionato che i nostri connazionali hanno verso i propri pelosi: i prodotti per animali rientrano nella top 15 dei più acquistati dagli abitanti dello Stivale (al 15° posto), subito dopo i generi alimentari primari come frutta e verdura, o i prodotti per i bambini e per l’infanzia.

Lombardi e liguri sono i più pet addicted d’Italia

Secondo i dati di Everli, gli appassionati di animali si concentrano soprattutto al nord della Penisola e in particolare in Lombardia e in Liguria. Sono infatti ben quattro le province lombarde che nel 2020 hanno registrato il maggior numero di acquisti pet online al supermercato. In testa Mantova, che detiene il primato a livello nazionale, seguono la provincia di Varese (3°), Bergamo (4°), Brescia (6°). Due, invece, le città liguri in questa speciale classifica di Everli: Savona (2°) e Genova (7°).

La top 10 delle città italiane con la percentuale più alta di acquisti pet

  1. Mantova
  2. Savona
  3. Varese
  4. Bergamo
  5. Torino
  6. Brescia
  7. Genova
  8. Livorno
  9. Udine
  10. Verona

Ma quali sono i prodotti per animali più acquistati in Italia?

Complici anche la comodità e praticità del servizio di spesa online con consegna a domicilio, nella classifica dei prodotti per animali più acquistati online, gli alimenti per cani e gatti (80%) risultano i più acquistati in assoluto, seguiti da lettiere e deodoranti al secondo posto (14%), mentre giochi e accessori chiudono in terza posizione (6%).


Sono i proprietari di gatti i più tecnologici, ormai habitué della spesa online: infatti, oltre la metà degli acquisti (62%) di prodotti per gli amici a quattro zampe è di articoli per mici. Seguono gli amanti dei cani – pari a un terzo di coloro che acquistano online prodotti per gli amici pelosi (37%) – mentre è molto bassa la percentuale di acquisti dei possessori di roditori e piccoli animali: la loro spesa è pari all’1% del totale della categoria pet.

Geografia degli acquisti pet nello stivale: a Varese vincono gli alimenti per cani, a Mantova quelli per gatti, mentre in Liguria vince il divertimento

Guardando i dati relativi ai prodotti dedicati ai pet più acquistati nelle province del Bel Paese, è curioso notare quali siano le città che “preferiscono” fido ai felini e viceversa: infatti, è Varese (44%) la città dove si registra il volume maggiore di spesa per la categoria di alimenti per cani. Seguono Brescia (42%), Milano (41%), Bergamo (38%) e Savona (36%).

Per quanto riguarda invece il cibo per gatti, i volumi più alti si concentrano nella città di Mantova (67%), per un soffio davanti a Savona e Genova (64%). Chiudono questo speciale ranking Bergamo (62%) e Milano (58%).

Ma lo shopping per gli amici a quattro zampe non è solo food: ci sono infatti utenti particolarmente attenti al tempo dedicato al gioco e alle coccole degli amici pelosi e si trovano soprattutto in Liguria. Genova e Savona detengono infatti rispettivamente il primo e il secondo posto nella classifica delle città in cui si sono acquistati più giochi e accessori per animali nel 2020. Chiudono la top 5 della categoria le province di Bergamo (3°), Torino (4°) e Brescia (5°).

FONTE: Everli – I dati riportati sono calcolati sulla base degli acquisti effettuati dagli utenti di Everli tramite sito web o app nei periodi gennaio-novembre 2020. Le informazioni sono raccolte in forma anonima e vengono utilizzate a scopo esclusivamente statistico. Per informazioni generali sul trattamento dei dati, è possibile consultare questa pagina

© Riproduzione riservata