Foglie di olivo come proteggere Cani e Gatti

Grazie alle loro proprietà antiossidanti, antibatteriche, antivirali, antimicotiche, le foglie di olivo sono un prezioso alleato per prevenire e combattere stress e disturbi dell’organismo del nostro fedele amico a 4 zampe

di Daniela Larivei Giornalista esperta in divulgazione scientifica Consulente benessere olistico di cani e gatti www.DanielaLarivei.com

Milano, 10 novembre 2020

La naturopatia viene applicata anche in ambito Pet e con ottimi risultati, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione e il sostegno dell’organismo del nostro fedele amico a 4 zampe. Quando l’animale vive un conflitto interno (come una emozione forte o lo stress) oppure esterno (per esempio l’uso di detersivi aggressivi) vengono coinvolti il sistema nervoso, endocrino e immunitario. Questi sistemi comunicano tra loro e creano una risposta, che si manifesta sul corpo fisico, definita malattia. 

PERCHÉ LE FOGLIE DI OLIVO FANNO BENE ANCHE A CANI E GATTI


Ecco che le foglie di olivo possono essere un ottimo alleato per prevenire e combattere diversi disturbi di cani e gatti. L’estratto di foglie d’olivosi rivela infatti un autentico gioiello della fitoterapia tradizionale.  Grazie a uno speciale processo di lavorazione, completamente naturale, vengono estratti, nel totale rispetto della pianta, i principi attivi presenti nelle foglie d’olivo, generando un infuso acquoso naturale.

Il fogliame contiene più di 260 molecole, e sono particolarmente presenti:

  • l’oleuropeina, antiossidante,
  • l’acido elenolico, antivirale, antibatterico,
  • l’idrossitirosolo, antiossidante, antiage e neuroprotettivo,
  • il tirosolo, antiossidante e per l’umore,
  • la rutina, per la circolazione.

Le proprietà benefiche delle foglie di olivo su cani e gatti sono state confermate da studi scientifici. I veterinari Steve Marsden, Shawn Messonnier e Cheryl Yuill, su vcahospitals.com, spiegano bene come alcuni studi scientifici abbiano dimostrato effetti benefici dell’estratto di foglie di olivo su cani e gatti. Inoltre, è stato dimostrato che la foglia di olivo ha il 400% in più di potere antiossidante rispetto alla vitamina C e il 200% in più del tè verde.

Soprattutto i gatti sono molto sensibili alle foglie di olivo, esattamente come lo sono nei confronti dell’erba gatta. Ma ne sono attratti anche i cani, le capre e le pecore. Quindi le foglie di olivo non solo possono fare bene al nostro animale, ma sono anche molto gradite!” spiega Daniela Larivei, Pet sitter, esperta in etologia relazionale, consulente del benessere di cani e gatti, giornalista e scrittrice.


I BENEFICI SULL’ORGANISMO DEL NOSTRO FEDELE AMICO


Per mantenere in forma l’organismo dell’animale e assicurare un buon equilibrio energetico, è importante:

  • introdurre integratori a base di citrati basici (compresi per esempio nelle foglie di olivo),
  • ripristinare o rinforzare la flora batterica intestinale,
  • sostenere gli organi gestori di scorie e sostanze tossiche come fegato, reni, intestino.

La foglia di olivo è utilizzata con successo per il trattamento delle infezioni negli animali da molti anni. Cani e gatti sono gli animali più comunemente trattati in particolare per:

  • le infezioni da lieviti, come la tigna;
  • ridurre la pressione sanguigna;
  • combattere le infezioni dell’orecchio e del pelo (come la dermatite);
  • favorire il metabolismo di lipidi e carboidrati;
  • la circolazione;
  • controllare la glicemia e il colesterolo;
  • detossinare l’organismo, per esempio da farmaci e una cattiva alimentazione,
  • proteggere stomaco e intestino, perché come diuretico naturale la foglia di olivo aiuta il corpo a liberarsi dell’acqua in eccesso e delle tossine nocive, quindi migliora la digestione e previene le infezioni di stomaco e intestino.

Grazie alle sue proprietà antivirali, di recente alcuni studi scientifici dimostrano che l‘estratto delle foglie di olivo potrebbe essere efficace anche nel trattamento di infezioni virali molto serie come il virus della leucemia felina (Felv) e virus dell’immunodeficienza felina (Fiv).

UNA PIANTA MOLTO SICURA

Sempre studi scientifici dimostrano che la foglia di olivo è molto sicura, non per nulla è una pianta secolare simbolo di resistenza e longevità, utilizzata fin dall’antichità. In uno studio del 1972 i ricercatori Petkov e Manolov hanno somministrato singole dosi di oleuropeina a topi senza osservare effetti tossici e nessun decesso durante il periodo post trattamento di 7 giorni. Nel cane possono capitare ma molto raramente episodi di diarrea che si risolve in breve tempo o riducendo il dosaggio.

“In quanto professionista nel settore Pet – spiega Daniela Larivei, Pet sitter, esperta in etologia relazionale, consulente del benessere di cani e gatti, giornalista e scrittrice  – ho testato personalmente le foglie di olivo in particolare sui gatti, come ho dimostrato in questo video https://www.youtube.com/watch?v=5Hfg4YVJoJE&t=92s -. I gatti cui l’ho somministrato lo hanno assunto senza resistenza, anzi, un paio di gatti si sono strusciati anche sulla boccettina!  Altri invece hanno riconosciuto la presenza di un nuovo sapore ma dopo un paio di annusate iniziali  hanno mangiato la pappa con molto piacere. Per un miglior assorbimento, è bene aggiungere l’infuso delle foglie di olivo nella pappa umida”.

FOGLIE DI OLIVO: UNA ALTERNATIVA AGLI ANTIBIOTICI

Poiché l’estratto di foglie di olivo possiede proprietà antiossidanti può ridurre l’infiammazione più rapidamente rispetto agli antibiotici quando utilizzati da soli.

Secondo quanto riportato da Patricia Jordan, veterinario, su dogsnaturallymagazine.com, anche se gli antibiotici possono annientare una infezione, possono determinare danni all’intestino dell’animale. Perché oltre a uccidere i batteri cattivi, responsabili dell’infezione, distruggeranno anche i batteri buoni fondamentali per la digestione e il sistema immunitario del peloso. Perché circa l’80 per cento del sistema immunitario dell’animale si trova nell’intestino e un intestino che funziona male non è in grado di combattere eventuali malattie. Un abuso di antibiotici, inoltre, potrebbe causare obesità, diabete di tipo 1, malattie infiammatorie intestinali, allergie e asma.

Gli antibiotici, quindi, dovrebbero essere usati solo in condizioni di vera necessità e dietro prescrizione del veterinario. In alternativa, si potrebbe utilizzare l’estratto di foglie di olivo, un noto antibiotico naturale.

© Riproduzione riservata