DropAirTester

l’unica macchina capace di testare la respirabilità e l’impermeabilità di un tessuto ai droplet di grandezza fino a 5 micron e che viaggiano alla velocità fino a 320 km/h.

  • Scopo della macchina: L’obiettivo che ci si è posti con la creazione della macchina è quello di avere uno strumento per testare e qualificare campioni di tessuto capaci di creare una barriera ai droplet emessi dalla bocca.
  • Principio di funzionamento: La macchina ha lo scopo di sottoporre il campione di tessuto alle stesse condizioni in cui si troverà una volta utilizzato come mascherina facciale; quindi occorre che la macchina sia in grado di riprodurre l’emissione di goccioline (o droplet) di acqua aventi le stesse caratteristiche dei colpi di tosse o degli starnuti emessi dagli esseri umani. In particolare:
  • dimensioni inferiori a 10 μm
  • velocità di impatto tra 10 m/s e 50 m/s
  • quantità emissione regolabile

La macchina quindi sarà in grado di valutare esattamente al termine del ciclo di test la percentuale di fluido che ha oltrepassato la barriera costituita dal tessuto, stabilendone in questo modo la caratteristica.

La macchina è inoltre in grado valutare la seconda caratteristica che deve avere una mascherina, e cioè la respirabilità o grado di confort della stessa. Per fare questo dispone di ulteriori sensori e di un dispositivo di aspirazione che consente di valutare il grado di passaggio dell’aria attraverso la trama o i filtri della mascherina. Questa prova si svolge in modo alternativo e non contemporaneamente al test di assorbimento visto prima.

L’idea è nata il 16 marzo scorso quando per supportare la comunità di Valenza (Alessandria) durante l’emergenza COVID-19 ho deciso di riconvertire parzialmente l’attività della mia azienda My Family srl producendo velocemente 30.000 mascherine da donare alle forze dell’ordine ed alla città attraverso il Comune, la Croce Rossa e la Protezione Civile. My Family è un’azienda giovane, nata nel 2013, ma già con oltre 100 dipendenti, leader mondiale nella produzione di accessori per cani e gatti, presente in 79 paesi del mondo in circa 8.000 punti vendita con una sede anche negli Stati Uniti.

Abbiamo aiutato il prossimo a proteggersi ed il prossimo in cambio ci ha regalato un mare di soddisfazioni arrivate dai ringraziamenti ricevuti e da un grandissimo successo commerciale. In futuro come comuni cittadini dovremmo abituarci ad indossare le mascherine in diverse particolari occasioni. La nostra ambizione è che STOPDROPLET diventi per i consumatori (Non per gli Operatori Sanitari) un marchio di riferimento per le sue caratteristiche di protezione, comodità, estetica ed attenzione all’impatto ecologico. Complimenti a tutti le mie collaboratrici e collaboratori, tutti ragazze/i più giovani di me, che hanno lottato al mio fianco per fare sì che questo sogno si realizzasse.

Il loro motto, ed ora anche il nostro, è “io proteggo te, tu proteggi me”. (Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=HhNo_IOPOtU&t=4s)

E ricordiamoci sempre che la mascherina non ci dà i superpoteri ma ci aiuta a bloccare la diffusione del virus solo se abbinata al distanziamento sociale ed al rispetto delle restrizioni imposte dalle nostre autorità.


Insieme ce la faremo!

Per acquistare le nostre mascherine, visita il sito www.stopdroplet.it

Alessandro Borgese Amministratore Delegato

© Riproduzione riservata