A Carvico due aziende internazionali adottano animali maltrattati ed abbandonati

“La grandezza e il progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui questa tratta gli animali.” Mahatma Gandhi

Il Welfare si misura (anche) con l’amore verso gli animali

A Carvico, in provincia di Bergamo, due aziende leader mondiali nella produzione di tessuti tecnici hanno preso a cuore la sorte degli animali maltrattati ed abbandonati.

Si tratta di Carvico e Jersey Lomellina, da sempre convinte che il successo di un’azienda si misuri non solo dai numeri di produzione e di fatturato ma, soprattutto, dall’attenzione che questa dimostra nei confronti dell’ambiente, dei propri dipendenti e, anche, dal modo in cui si rapporta ed occupa di chi è in difficoltà, umani o animali che siano.

La storia di rispetto e amore tra le aziende bergamasche e gli amici a quattro zampe ha inizio oltre dieci anni fa, quando le aziende decisero di adottare Nero e Sally, due cagnolini, fratelli, destinati a morte certa e che invece, accolti in azienda, ne sono immediatamente diventati le mascotte.


A seguire sono stati adottati Pirata, Chucky e il gatto Valentino, tutti animali maltrattati e abbandonati che hanno trovato in Carvico e Jersey Lomellina un posto in cui vivere e crescere, con casette riscaldate e climatizzate, tanto spazio in cui correre e quotidianamente circondati dalle attenzioni e dall’affetto di tutti i dipendenti.

Una grande famiglia che continua a crescere: proprio in questi giorni è stata adottata nella sede bergamasca anche la dolce e vivace cockerina Margot. Ma l’amore delle aziende per gli animali non conosce confini e a proseguire una tradizione che ormai fa parte del DNA di Carvico e JL, anche la sede etiope ha recentemente adottato cinque splendidi cuccioli nati pochi mesi fa nel cantiere della nuova sede in costruzione.

© Riproduzione riservata