ARCAPLANET: Donati 100mila pasti in un solo weekend.

Conclusa la Foodstock Challenge, la maratona benefica di Arcaplanet che ha chiamato a raccolta la sensibilità dei clienti a favore di oltre 300 associazioni italiane.

Nei primi sei mesi dell’anno già distribuite 103 tonnellate di cibo a canili e gattili in difficoltà.

Il cuore di Arcaplanet, l’insegna leader del Pet Care con oltre 360 store in Italia, è grande e, ancora una volta, lo ha dimostrato pensando a una sfida per una raccolta benefica di cibo per cani e gatti meno fortunati.

Si è trattata di una vera e propria challenge per tentare di arrivare a una cifra mai raggiunta fino ad oggi: 100mila pasti donati in un solo weekend.
Obiettivo colto: nelle giornate di sabato 31 ottobre e domenica 1° novembre, l’azienda, grazie alla sensibilità dei propri clienti, è riuscita a raggiungere il traguardo prefissato distribuendo quasi 7000 sacchi da 2kg di crocchette per animali.

I pasti sono destinati alle associazioni No Profit che si prendono cura ogni giorno dei pet in difficoltà dal Nord al Sud d’Italia iscritte a Foodstock, che conta oltre 300 aderenti. Il progetto nazionale attraverso cui Arcaplanet si impegna a combattere dal 2016 lo spreco alimentare: lasciando infatti spazio a scaffale a prodotti freschi e nuovi, l’insegna dona prodotti in scadenza alle Associazioni Certificate in tutta Italia.


Più in particolare, la Foodstock Challenge appena conclusa prevedeva che nelle due giornate, in tutti i Pet store dell’insegna, si potesse con soli 3€ donare una confezione del valore di 10€ alle associazioni, con il contributo di Arcaplanet di 7€ a pacco. Un importante traguardo per tutti gli animali ospiti di queste strutture, bisognosi di cibo quotidianamente.

L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di Charity di Arcaplanet, reso possibile dalla sensibilità dell’azienda. Attraverso Foodstock, infatti, nei soli primi 6 mesi del 2020 l’azienda ha già distribuito 103 tonnellate di cibo a canili e gattili, e ogni anno riesce a superare le 160 tonnellate di cibo donate alle realtà iscritte al programma.

© Riproduzione riservata