I volti nascosti della leishmaniosi

Controllo del cane dal veterinario per le zecche

La Leishmaniosi canina è una malattia mortale, trasmessa al cane tramite la puntura di un piccolo insetto, il flebotomo, spesso erroneamente confuso per una zanzara. In Europa ancora oggi ci sono più di 2,5 milioni di cani infetti.

L’obiettivo di ResFiz è analizzare i lati nascosti della Leishmaniosi per meglio comprenderla, proporre nuove modalità preventive e di intervento efficaci per combatterla adeguatamente.

Sono previsti gli interventi dei 12 massimi esperti in materia, di cui tre italiani: Ezio Ferroglio, Facoltà di Medicina Veterinaria Università di Torino; Silvia Gennero, Istituto Zooprofilattico Sperimentale PLVA e Maria Grazia Pennisi, Università di Messina.

La giornata si articolerà in tre parti. La prima parte riguarderà un aggiornamento dei dati epidemiologici e immunologici; la seconda parte si concentrerà sui fattori di rischio, con particolare attenzione alla predisposizione genetica e al trasporto asintomatico; durante la terza parte della conferenza si parlerà del vaccino e delle modalità di prevenzione della malattia nel cane.



Questo evento è patrocinato dal Principe Alberto II di Monaco, con il sostegno della Facoltà di
Medicina, Università di Nizza Sophia Antipolis e sponsorizzato da Virbac, da sempre partner fedele e dal 1999 sponsor del Res-Fiz per la lotta contro la Leishmaniosi.

Fai il Test e vinci con Virbac! Chiedi al veterinario il test diagnostico e vinci un anno di alimento gratis per il tuo cane

Il primo passo per la prevenzione della Leishmaniosi è il test diagnostico, che è possibile effettuare presso l’ambulatorio del proprio medico veterinario e che permette di scoprire, in pochi minuti, se il cane ha già contratto la malattia. Il test consiste in un piccolo prelievo di sangue attraverso il quale è possibile diagnosticare la malattia in soli 15 minuti. Nel caso in cui il cane sia sano, sarà possibile valutare con il veterinario come procedere per la prevenzione. La vaccinazione, unitamente all’utilizzo dei repellenti, rappresenta ad oggi la miglior strategia di difesa nei confronti di questa terribile malattia. Solo la vaccinazione garantisce infatti un sistema immunitario completamente efficiente che possa reagire adeguatamente e proteggere il cane da questa grave patologia spesso mortale.

Tutti i proprietari che effettueranno il test diagnostico entro il 30 Aprile presso uno dei veterinari che aderiscono all’iniziativa, parteciperanno al concorso “Fai il test e vinci con Virbac!”. In palio un anno di alimento Virbac gratis per il cane.  

Riduci il rischio, chiedi il test al tuo veterinario!

© Riproduzione riservata