Al Parco Zoo Falconara si allarga la famiglia dei gibboni

PARCO
ZOO FALCONARA, SI ALLARGA LA FAMIGLIA DEI GIBBONI: ECCO IL QUINTO FIGLIO DI
NONOUSE E CHEEKY

Lieto
evento per la specie della più piccola scimmia antropomorfa. Il nome del
cucciolo affidato ad un contest su Facebook.


Si
allarga la famiglia dei gibboni dalle mani bianche ospite del Parco Zoo
Falconara. Mamma Nonouse e papà Cheeky, tra le coppie
storiche più solide della struttura, hanno dato alla luce il loro quinto
figlio.
Accudito
amorevolmente da entrambi i genitori, il tenero cucciolo, di cui non si conosce
ancora il sesso, sta trascorrendo i suoi primi giorni di vita coccolato dalla
mamma, che lo tiene stretto a sé, al riparo da occhi indiscreti e attaccato al
petto per offrirgli calore e nutrizione.

Un
grande momento di gioia per lo staff del giardino zoologico marchigiano, che,
sempre nei giorni scorsi, ha dato il benvenuto ad un nuovo pulcino di
fenicottero rosa, arrivato a distanza di un mese dall’ultimo nato.

Il baby
gibbone non ha ancora un nome e a sceglierlo sarà il popolo del web: una volta
stabilito se sia maschio o femmina, il Parco Zoo Falconara lancerà il contest
sulla sua pagina Facebook.

Attualmente
Nonouse e Cheeky, che formano una coppia molto affiatata, vivono nel reparto
loro dedicato insieme al quartogenito Kiri, che ha appena compiuto due anni e
mezzo. Gli altri figli hanno invece trovato casa altrove, grazie al programma
di interscambio tra i parchi dell’Eaza, l’associazionedi zoo
edacquaridella Comunità Europea.

Il gibbone è
la più piccola scimmia antropomorfa, priva di coda e in grado di camminare in
posizione quasi eretta. Contraddistinto da una straordinaria agilità, vive
sugli alberi e si sposta compiendo spettacolari acrobazie tra i rami.

La
specie è minacciata di estinzione nel suo habitat naturale, la foresta pluviale
asiatica, oramai frammentata ed estremamente ridotta nelle dimensioni.

In
questo contesto, i giardini zoologici rivestono un ruolo fondamentale nella conservazione.
Il
Parco Zoo Falconara, dal canto suo, fortemente impegnato nel sensibilizzare il
pubblico sull’importanza della salvaguardia delle foreste, da anni partecipa ai
vari programmi europei di tutela degli animali a rischio sopravvivenza.

© Riproduzione riservata