IN PRIMO PIANO

Gran Festa d'Estate al Rifugio degli Asinelli

Gran Festa d'Estate per i primi 10 anni del Rifugio degli Asinelli  Sarà Festa grande il 25 agosto al Rifugio degli Asinelli di Sala Biellese(BI) e non solo perché, da tradizione,l'evento dell'ultima domenica d'agost ...
Continua..
FERRAGOSTO AL BAUBEACH

Giovedi 15 agosto 2019 FERRAGOSTO AL BAUBEACH® Con la Performance Art and Yoga  "Oltre il nuovo Medioevo: La stanza della Trasparenza” E' un Ferragosto creativo, di gioia e unione, quello che Baubeach® organi ...
Continua..
Fido: compagno di vita e di salute

Fido: compagno di vita e di salute MioDottore spiega quello che c’è da sapere sugli amici a quattro zampe e su come questi possano aiutare le persone a stare bene Chiunque abbia avuto un animale nella propria vita, per lungo o breve tempo ...
Continua..
I consigli per viaggiare in sicurezza con i nostri amici animali in un prezioso vademecum

Estate 2019. Parte la campagna educativa dell’ Ordine Medici Veterinari di Roma cui ha aderito la Polizia di Stato. I consigli per viaggiare in sicurezza con i nostri amici animali in un prezioso vademecum. Testimonial della ca ...
Continua..
PETSFESTIVAL la più grande e qualificata fiera italiana dedicata ai pet!

Il 19 e il 20 ottobre a Piacenza Expo la 7ª edizione della più qualificata manifestazione italiana dedicata agli amanti degli animali. PETSFESTIVAL: concorsi, sfilate, convegni e un’importante iniziativa umanitaria tra le tante novità ...
Continua..
Incontro a tu per tu con Simba e Dumbo

In occasione del world lion day e del world elephant day 2019 Incontro a tu per tu con Simba e Dumbo Al parco faunistico le cornelle, il format educativo «educazoo» fa conoscere da vicino le due specie vulnerabili che popolano la savan ...
Continua..

Tipi da spiaggia cani al mare! 

ANGELICA D’AGLIANO 

Fino a pochi anni fa la si sarebbe detta "una splendida utopia”, volendo citare una bellissima canzone di Francesco Guccini. Adesso invece le spiagge pet friendly anche in Italia sono una realtà.

In tutta la penisola se ne contano circa 120, che è più o meno 1% degli oltre 12000 stabilimenti balneari italiani distribuiti lungo i 4000 chilometri di costa. I numeri sono un po’ bassi, è vero, ma il settore è in crescita e, ciò che è più interessante, le spiagge pet friendly riscuotono un consenso crescente da parte delle moltissime famiglie, umane e pelose, che decidono di passare le vacanze insieme.

Ombrelloni a prova di cane
Ma cosa offre un Bagno per potersi definire pet friendly? Nella maggior parte dei casi si cerca di dare una serie di servizi pensati affinché il nostro amico a quattro zampe trascorra il tempo al mare nel modo più piacevole e spensierato possibile. La dotazione di base di solito prevede un guinzaglio adatto per assicurare Fido all’ombrellone. Il guinzaglio, laddove è fornito, deve essere usato per l’accesso alla spiaggia e in generale per il tempo in cui il nostro amico resta al mare (bagni esclusi, ovviamente).


Durante le vacanze non dovremmo modificare la routine del nostro amico, quindi le ore dei pasti e delle passeggiate, la marca del mangime (e possibilmente anche le ciotole e il lettino per il riposo) dovranno rimanere gli stessi. 

Acqua a volontà

Insieme al guinzaglio si forniscono molto spesso una ciotola, acqua a volontà e sacchetti per raccogliere gli escrementi (fa parte del bon-ton della vita in spiaggia). Poi non mancano le strutture che decidono di coccolare ancora di più i propri ospiti, offrendo servizi ancora più avanzati come l’assistenza veterinaria, le piscine dedicate, i circuiti di agility, corsi di educazione cinofila e molto altro. I costi naturalmente variano in base al luogo e ai servizi scelti ma non si tratta di cifre impossibili e in genere l’obolo da versare è vicino alle tariffe di molti Bagni non attrezzati per ospitare pelosi.

Una rete sempre presente

Per una vacanza in spiaggia col proprio amico è necessario meditare bene il luogo di destinazione. Le regioni più virtuose si trovano al centro e al nord Italia. Emilia Romagna, Veneto e Liguria contano la maggior parte delle strutture pet friendly, mentre invece il sud e le Isole non offrono una scelta altrettanto vasta. In rete esistono siti che mostrano le spiagge attrezzate in tutta la penisola, suddivise per regione. È possibile anche scoprire le spiagge libere, quindi gratuite, nelle quali è consentito l’accesso ai cani. A quel punto il ventaglio di possibilità si allarga molto, ma bisogna sempre tener presente che le spiagge libere non offrono servizi particolari e quindi, se optiamo per quelle, dobbiamo attrezzarci bene e cercare di pensare in anticipo a tutte le esigenze che potrebbe avere Fido, in modo da essere preparati, all’occorrenza.


In viaggio digiuni (e sereni)

Il viaggio per arrivare alla spiaggia desiderata non dovrebbe essere per i nostri amici un motivo di stress. Probabilmente il mezzo migliore per spostarci sono le quattro ruote, che offrono molti vantaggi in termini di disponibilità di spazio e libertà di movimento.

Tuttavia per spostarsi con un cane (o un gatto) usando l’auto o il camper ci sono delle semplici regole da seguire. La prima è fare sempre molta attenzione alla temperatura.

I nostri pet soffrono se la colonnina di mercurio sale oltre il dovuto.

Per questo l’ideale sarebbe viaggiare nelle ore più fresche della giornata, ad esempio la mattina presto.

Al momento della partenza, poi, i nostri amici dovrebbero essere digiuni (per evitare crisi di mal d’auto) e alloggiati negli appositi trasportini.

Durante il viaggio dovremmo fare soste frequenti per permettere a Fido di sgranchirsi le gambe e bere, se necessario, un sorso d’acqua.


Crema solare

La spiaggia è un luogo ricco di attrattive per i nostri amici ma ha anche delle controindicazioni. Al mare può fare molto caldo e inoltre l’esposizione diretta ai raggi solari non fa bene ai cani. Per questo i pet hanno bisogno di luoghi all’ombra e acqua fresca potabile a volontà. Per prevenire problemi alla pelle è consigliabile una buona dose di crema solare sulla pancia e nelle zone più esposte o comunque non protette dal mantello; per questo il veterinario può darci consigli preziosi.


Andare in vacanza con il proprio amico è anche un modo per combattere la piaga del randagismo attraverso un atto che si potrebbe definire un buon esempio per tutti. Purtroppo in Italia ad oggi si stima che ci siano tra i 500.000 e 700.000 cani randagi. Secondo gli ultimi dati ministeriali, nel 2010 gli ingressi di cani nei canili sanitari sono stati ben 102.365. 


Le regole del gioco

La maggior parte delle spiagge per friendly raccomanda la detenzione al guinzaglio nel momento in cui il cane è sull’arenile e non sta facendo il bagno; può sembrare una misura troppo restrittiva ma in realtà si tratta di una cautela dettata dal fatto che quando in un luogo si vengono a trovare molti cani contemporaneamente possono verificarsi dei problemi di convivenza. Per questo un buon padrone sa che deve essere sempre molto ligio nei confronti delle indicazioni che gli vengono date. Se il regolamento richiede il guinzaglio, quindi, è giusto adeguarsi anche se il nostro amico è molto ubbidiente e correttamente socializzato.


Educazione... da spiaggia

Al mare come in qualsiasi altro contesto valgono inoltre le regole della buona educazione: si raccolgono le deiezioni del nostro amico, si usa la museruola se sappiamo di avere un cane aggressivo poco gestibile e, naturalmente, si evita di frequentare la spiaggia se ci accorgiamo che la nostra cagnolina sta attraversando il periodo dell’estro. Questo per evitare di... seminare il caos.

 

Viaggiare (e trascorrere le vacanze) insieme al proprio pet può essere un’occasione per rafforzare il rapporto che abbiamo con lui.

SOS bagno

Infine, il mare deve essere un piacere anche per i nostri compagni a quattro zampe, oltre che per noi. Non tutti i cani infatti gradiscono l’ambiente della spiaggia e tanti sono restii a bagnarsi. Se notiamo che Fido è spaventato o poco attratto dall’acqua non è il caso di obbligarlo a fare il bagno, molto probabilmente peggioreremmo le cose. Meglio rimandare la nostra vacanza e chiedere aiuto a un educatore cinofilo professionista o a un esperto di comportamento animale: saprà darci consigli preziosi per superare il problema senza traumi.



Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!