IN PRIMO PIANO

Nuova Indagine ANMVI - I proprietari e gli animali da compagnia

Pet owners sempre connessi, ma è il Veterinario il vero influencer Proprietari più istruiti: pet più curati, cresce la domanda di competenza e professionalità. Il 91% dei proprietari ha un Veterinario di fiducia. Il 94% di loro dichiara di ...
Continua..
Tutto pronto per la nuova edizione del Dog Pride Day

La 14a edizione dell'evento si terrà a Montecatini Terme, domenica 19 maggio 2019. Dog Pride Day   La manifestazione Dog Pride Day è nata nel 2006 da un'idea della Prof.ssa Clara Mingrino che insieme a un gruppo di altri p ...
Continua..
Rapporto Assalco – Zoomark: Pet, diritti e possesso responsabile. L’opinione degli italiani.

 XII° edizione del Rapporto Assalco – Zoomark Pet membri della famiglia per più dell’80% degli italiani. Emerge la necessità di un maggiore riconoscimento a livello istituzionale I proprietari degli animali da compagnia in I ...
Continua..
Cervia e Milano Marittima città amiche degli animali

Grazie alla volontà dell’amministrazione comunale e all’impegno di Inodorina A CASA E IN VACANZA CON IL PET: L’ITALIA SI SCOPRE PET-FRIENDLY Tutti gli indicatori lo confermano, gli italiani sono sempre più affezionati ai loro amici a 4 za ...
Continua..
Varese a quattro zampe - Evento unico, spettacolare e “totally charity"

Adrian Stoica, Edoardo Stoppa, Juliana Moreira, Ferruccio Pilenga, Aldo La Spina: sono solo alcuni degli artisti che parteciperanno all’emozionante appuntamento cinofilo "Varese a 4 Zampe”, 1-2 giugno 2019, nella splendida cornice del Parco Z ...
Continua..
Condannato veterinario per malasanità

Gaia Lex Condannato veterinario per malasanità Una vittoria di Gaia Lex, il centro di azione giuridica di Gaia Animali & Ambiente Onlus! I diritti animali si tutelano anche con gli avvocati, nei tribunali... Raccontiamo la tragica stor ...
Continua..

 


Antiparassitari cane e gatto

 Dott.ssa SILVIA MACELLONI
Dott. MARCO MELOSI

Con la bella stagione molti proprietari non perdono l’opportunità di uscire con il proprio cane. Ciò favorisce senz’altro il benessere di entrambi ma può comportare degli inconvenienti. Tra questi il più frequente è il rinvenimento di parassiti sul mantello del cane una volta rientrati a casa. In primavera e in estate, infatti, tendono ad aumentare le parassitosi nei nostri animali, cani e gatti. Da aprile in poi infatti l’incremento delle temperature e dell’umidità favorisce il moltiplicarsi della maggior parte dei parassiti. 

Cosa fare per garantire il minor grado possibile di rischio al nostro animale?

Innanzi tutto precisiamo che esistono due tipi di parassitosi: interne (parassiti intestinali, filaria, leishmania ed altri) ed esterne (pulci, zecche, acari, pidocchi).

Alcuni tipi di parassiti non causano che fastidio all’animale ed al proprietario, altri possono addirittura metterne a repentaglio la vita. Per ogni tipo di parassitosi esistono in commercio prodotti specifici che possono prevenire o, nel caso, debellare il problema. Per pulci e zecche esistono molti tipi di repellenti e antiparassitari. Alcuni sono in formulazione spray, altri in spot-on, per via orale o iniettabili. La formulazione spot-on è di più facile utilizzo, a patto di non lavare l’animale da trattare nei due-tre giorni precedenti e successivi all’applicazione del prodotto.

Reinfestazione, no grazie

Alcuni prodotti eliminano i parassiti adulti, altri uccidono sia gli adulti sia le forme immature garantendo una più profonda azione di eradicazione della parassitosi.

Le pulci adulte vivono direttamente sull’animale, mentre le uova e le forme immature si annidano nella casa ed è più difficile eliminarle. Diventa quindi importante intervenire con prodotti che agiscano su tutto il ciclo vitale dei parassiti, sterilizzando continuamente l’ambiente e impedendo la reinfestazione.


Attività multipla

La somministrazione durante il solo periodo caldo può migliorare la parassitosi, ma per ottenere una pressoché completa assenza di parassiti è necessario continuare a trattare l’animale durante tutto l’anno, specialmente se vive in casa. Per le zecche si possono utilizzare sia alcuni antipulci ad attività multipla che prodotti specifici. Se nell’appartamento convivono più animali è necessario trattare sempre tutti: pulci e zecche si trasmettono infatti attraverso la frequentazione di ambienti infestati da forme immature per quanto riguarda le pulci e da adulti in attesa di ospite (come i prati, ad esempio) per quanto riguarda le zecche.

Sotto controllo

Pulci e zecche possono veicolare parassiti interni (la pulce ad esempio veicola la tenia nel cane e nel gatto) ed anche gravi malattie (è il caso della zecca che può causare la borreliosi o l’ehrlichiosi).

È dunque bene prevenire quanto più possibile la loro comparsa e, ove si rinvengano pulci o segni di queste, effettuare un controllo delle feci dal proprio Medico Veterinario.

Oltre alle conosciute pulci e zecche, le passeggiate e il contatto (indiretto) tra cani e gatti possono causare l’ingestione di uova o larve di parassiti gastroenterici.

Le più diffuse infestazioni gastroenteriche sono causate da vermi Platelminti (con il corpo appiattito) e Nematodi (vermi tondi).

I Platelminti più importanti sono i Cestodi, tra cui merita interesse la Tenia; tra i Nematodi sono degni d’interesse Ascaridi, Ancilostomi, Tricuridi.

Effettuare un paio di volte all’anno un esame delle feci presso il proprio Medico Veterinario permette di intervenire prima che il parassita o le sue larve creino danni. Importante è effettuare trattamenti antiparassitari a cadenza regolare.

Pidocchioso a chi?

Altri abitanti indesiderati del mantello dei nostri animali, ma più rari di pulci e zecche, sono i pidocchi. Si possono prevenire mantenendo il nostro animale pulito ed è possibile accorgersi della loro presenza esaminando attentamente il pelo che rimane attaccato alla spazzola. Molti antipulci agiscono anche contro i pidocchi, basta leggere attentamente i foglietti illustrativi dei prodotti.

Da tenere assolutamente sotto controllo sono altri parassiti esterni, gli acari responsabili delle rogne e della cheyletielliosi. Ognuna di queste va trattata diversamente ed ha caratteristiche e gravità diverse.

Vermifugo

Per quanto riguarda i parassiti intestinali del cane e del gatto, la prevenzione si attua prima di tutto trattando le future madri e ripetendo la somministrazione di vermifugo prima del parto ed al momento dell’allattamento. Dalla nascita fino al primo anno di età è bene effettuare controlli ripetuti a cadenza regolare delle feci degli animali ed eventualmente trattarli con farmaci antiparassitari. Esistono in commercio sostanze specifiche per alcuni parassiti o, anche, associazioni polivalenti. E’ bene comunque rivolgersi sempre al proprio Medico Veterinario prima di somministrare il vermifugo.

Dritti al cuore

Ultime ma non meno importanti le prevenzioni e le terapie per due parassitosi assai diffuse e pericolose: la filariosi e la leishmaniosi. La filariosi è una parassitosi trasmessa dalle zanzare. Per questo motivo è importante trattare cani e gatti che vivono all’esterno o che passeggiano fuori con specifici repellenti per insetti. Anche ricorrere a zanzariere nei luoghi dove gli animali dormono o farli dormire in casa ripara da molte punture. In commercio esistono sostanze per effettuare una profilassi efficacissima: c’è la formulazione in compresse da somministrare una volta al mese oppure una formula da iniettare sottocute a cadenza annuale (ad effettuarle è il Veterinario).


Prevenire è meglio

La leishmaniosi è una parassitosi trasmessa dalla puntura di moscerini chiamati flebotomi. Anche qui è importantissima la prevenzione con repellenti (esistono spot-on, collari, spray) e zanzariere.

È possibile anche effettuare un esame specifico del sangue almeno una volta all’anno, preferibilmente in autunno. Presa per tempo la leishmaniosi può essere tenuta sotto controllo con successo per molti molti anni. Se ci si accorge in ritardo dell’infestazione il cane può aver già subito danni organici gravi tali da rendere inutili le terapie leishmanicide.

Insomma: anche in questo caso la parola d’ordine è prevenzione.


Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!