Cane: Imparare a fare i bisogni fuori di casa

Buonasera, ho un cane Labrador femmina di un anno e due mesi d’età, ho un grave problema: nonostante scenda due/tre volte al giorno, il cane non fa ancora i bisogni fuori casa. Premessa: a casa abbiamo ancora le
traversine
. Ogni volta che torna a casa fa tutti i suoi bisogni.  Ho provato a farla stare con altri cani, magari per fargli capire che non è un reato farla fuori.. Sapreste aiutarmi? Ho provato coi premi ma niente da fare. Siamo disperati. Aiutateci…

Buonasera Roberto, le dico subito che dovrà armarsi di molta pazienza, considerando anche il fatto che la sua cagnolina è già abbastanza grande. Molte volte si riesce solo ad arginare il problema ma non a risolverlo completamente. Le do volentieri qualche consiglio, anche se sarebbe meglio che si rivolgesse ad un Medico Veterinario esperto in comportamento che la possa seguire da vicino. Infatti i motivi per cui il vostro cane non riesce ancora a fare i bisogni fuori casa possono essere numerosi e bisogna vagliarli tutti per cercare di risolvere il problema. 

Quello più probabile è che non abbia ancora capito che voi volete che li faccia fuori. Per prima cosa togliete le traverse da casa, ai cani piace molto farci la pipì sopra ed è quindi un incentivo molto importante a non farla fuori.  Poi dovreste portarla fuori molto spesso ogni due ore circa e premiarla in maniera molto eclatante quando la farà fuori con carezze, lodi e se volete anche con un bocconcino a lei gradito. 

Quando la farà in casa ma solo se la sorprendete sul fatto, la potete rimproverare con un sonoro “no”. Ribadisco che se trovate dei bisogni in terra è perfettamente inutile ed anche controproducente sgridarla perché il cane non è in grado di associare il vostro rimprovero ai bisogni che ha fatto in terra magari un’ora prima!! 

Dott.ssa FEDERICA MICANTI – Medico Veterinario

Note dalla redazione

Vi ricordiamo che il nostro primo consiglio è sempre quello di contattare immediatamente il vostro Medico Veterinario di fiducia per una visita accurata, soprattutto in casi urgenti o che necessitano di una risposta immediata! I nostri esperti, infatti, non visitando personalmente il vostro pet, non possono una diagnosi precisa e di conseguenza non possono proporre terapie.

Inoltre, informiamo i lettori che per il gran numero di domande inviate, non riusciremo a rispondere a tutti.

Vuoi fare una domanda anche tu? Clicca qui!

Si consiglia di effettuare una ricerca nella sezione veterinario risponde prima di inviare la vostra domanda. Nel corso dei nostri 20 anni di servizio abbiamo pubblicato tantissime domande e tra queste potrebbe già essere presente la risposta al vostro quesito. Questo vi permetterà di ricevere una risposta immediata e ti poter intervenire per risolvere il possibile problema che affligge voi e il vostro miglior amico.

© Riproduzione riservata