IV edizione del Pet Carpet Film Festival

Federica Rinaudo con Enzo Salvi ed Edoardo Stoppa

Un successo a prova di zampa per la quarta edizione del Pet Carpet Film Festival, la rassegna cinematografica internazionale dedicata al mondo animale.

A cura di Federica Rinaudo Giornalista e Direttore Artistico  Pet Carpet Film Festival Foto a cura di Adriano di Benedetto

Emozionante, commovente, divertente, e tanto altro, è stato il Pet Carpet Film Festival, la rassegna cinematografica internazionale dedicata al mondo animale, ideata, curata e diretta dalla giornalista Federica Rinaudo, che si è svolta a Roma nella prestigiosa location della Sala Federico Fellini a Cinecittà Studios.

La IV edizione della kermesse, patrocinata da Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Croce Rossa Italiana, Fnovi – Federazione Nazionale Ordine Veterinari Italiani, è stata un susseguirsi di stati d’animo, tra sorrisi e lacrime, scatenati dalla proiezione dei cortometraggi arrivati in finale. Centinaia quest’anno i “mini film” pervenuti dall’Italia e dall’estero che il Comitato Artistico del Pet Carpet, presieduto dai registi Geppi di Stasio e Pietro Romano e composto dalla responsabile scientifica Rosalba Matassa, dal responsabile marketing Valentino Fontana, dall’avvocato Luca Roberto Sevardi, dall’attrice Roberta Sanzò, dall’autore televisivo e musicale Mirko Fabbreschi e dai musicisti Laura Salamone, Dario Sgrò, ha visionato fino a selezionarne 21 semifinalisti.

Le categorie

Per la categoria “Mondo Quotidiano”:  Joy The Superhero di Sara Cicolani, A piccoli passi dell’associazione Fuori le Zampe, Tarta e Ruga di Michela Santarossa, Favola di Natale di Chiara Pecchioli, Biscotto un labrador per intero o quasi di Martina Palladini, La Mia avventura inizia con Flò di Lisa Costa, Bocca di Rosa dell’associazione La Colonia di Antonietta.

Categoria “Docu Pet”: La Signora dei Piccioni di Giulia Brazzale, Il sospiro di Kasia la delfina di Katayoon Jahangiri, Nomadi fotografici di Gabriele Ferramola, Agata e la Pet Therapy dell’associazione Chiaramilla, San Francesco dei Ricci dell’associazione La Ninna, I Miciottoli dell’associazione Ata Versilia, This Ability dell’associazione Rotelle nel cuore.

Categoria “Cine Pet”: Geremia di Anna Favella, Tu per loro ci sei dell’associazione Earth, Che San Valentino da cani di Daniele Frontoni e Valerio Molinaro, Abbandonalo dei Sequestrattori, Winnie dell’associazione La nuvola nella valigia, Il Dito nemico dell’associazione Il cane istruito, Paolina di Flavia Campagnola.

Storie d’amore e d’amicizia che hanno visto come assoluti protagonisti gli animali pelosi e piumati. Dopo una semifinale condotta dai due cantautori Paolo Audino e Stefano Borgia, con il suo cane “Bello” al seguito, solo 9 i cortometraggi che hanno avuto accesso alla serata finale condotta da un bravissimo Edoardo Stoppa, con il presidente di giuria Enzo Salvi. Tra i vari ospiti intervenuti nelle due serata: il corpo di ballo della scuola di danza Petite Etoile, con le coreografie a tema cani e gatti di Chiara Pedone, una delegazione della Sics – Scuola Italiana Cani Salvataggio, I Raggi Fotonici, la band delle sigle dei cartoon più celebri. Riconoscimenti speciali per l’attrice Adriana Russo con il suo Devil e l’influencer Giulia Ragazzini con la sua Crystal.

Tutto lo staff del Pet Carpet Film Festival
Tutto lo staff del Pet Carpet Film Festival

La giuria

In sala numerosi personaggi dello spettacolo, della cultura e del giornalismo, che hanno composto la giuria, tra i quali gli attori Milena Miconi, Loredana Cannata, Karin Proia, Raffaele Buranelli, Fanny Cadeo, Mary Ferrara, i registi Luigi Russo, Letterio Magazzù, Leandro Pesci presidente Anec Lazio, Graziano Marraffa, presidente dell’Archivio Storico del Cinema,  lo scrittore e autore tv Vittorio Rombolà, la ballerina e attrice Fatima Scialdone, i giornalisti Francesca Bastone, Enzo Bonaiuti, Joao Russo.

Vincitori della IV edizione

La palma della vittoria è stata assegnata a Giulia Brazzale per la Signora dei Piccioni come “Miglior corto 2021”, per la categoria “Mondo Quotidiano” vincitore il barboncino Joy The Superhero, per la categoria “Docu Pet” premiato San Francesco dei Ricci, mentre per quella “Cine Pet” sul podio Tu per loro ci sei. I vincitori hanno ricevuto una scultura realizzata dal Maestro Daniele Pellicone, rappresentante il volo dell’aquila in un cuore, riconoscimenti realizzati da It Design di Torino e tante donazioni dalle aziende amiche del festival come Cucciolotta: migliaia di pasti donati da Pet Store Conad a diversi rifugi situati in Sardegna e nel Lazio; cibo e accessori donati da Vitakraft durante le tappe del Pet Carpet Tour che ad inizio settembre a raccolto video dediche e testimonianze degli manti degli animali una delle quali premiata al festival, quella di Ludovico Todisco e il suo cagnolino Fausto.

Riconoscimenti speciali

Applausi generosi e scroscianti anche per la sezione speciale “#Noinonsiamocontagiosi” che ha premiato le realtà che si sono distinte durante la Pandemia per il proprio sostegno a uomini e animali, ovvero: La Croce Rossa Italiana, Comitato Area Metropolitana di Roma Unità Cinofile; Leidaa – Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente; Passione Pappagalli.

Premio alla carriera “Una vita a 4 zampe” consegnato invece all’attore Andrea Roncato, testimonial di numerose campagne e con tanti animali salvati ospiti in casa. Una edizione speciale caratterizzata come sempre dalla sua mission solidale.

Arrivederci alla prossima edizione. www.petcarpetfestival.it

Leggi anche la terza edizione del Pet Carpet Film Festival

© Riproduzione riservata