Atuttacoda Expo Around Pets – Un successo senza precedenti

Quasi 15.000 persone hanno preso parte sabato 16 e domenica 17 settembre alla seconda edizione di Atuttacoda – expo around pets, la fiera dalla parte degli animali, che si è svolta all’Oval – Lingotto Fiere, una location perfetta che ha permesso di accogliere e intrattenere un così grande pubblico.

Un successo sperato

E in parte atteso, data la moltitudine di eventi collegati alla due giorni a quattro zampe ma soprattutto grazie all’alto livello degli esperti e dei protagonisti che sono intervenuti.

Divertimento, meraviglia, eccellenza e un approccio rispettoso e attento al benessere animale sono stati, dunque, gli ingredienti principali della manifestazione torinese che ha coinvolto soprattutto le famiglie con animali che hanno potuto partecipare a una moltitudine di attività a loro dedicate.

Fido, per esempio, ha potuto cimentarsi con sul padrone e sotto la guida di educatori cinofili esperti, in percorsi di agility, nella ricerca di tartufi o altri oggetti nascosti, sperimentare la pet therapy o gli effetti benefici della musica, avventurarsi in piscina con la Scuola Italiana Cani da Salvataggio (SICS) o partecipare a veri casting fotografici presso lo stand delMuseo Nazionale del Cinema, partner di Atuttacoda, o a quello dell’agenzia
specializzata Movie Dog. Quest’ultima, in particolare, ha testato ben 200
aspiranti star a quattro zampe tra cui persino un bel maiale vietnamita.


Anche chi non aveva con sé animali da compagnia ha potuto, comunque, assistere a diverse dimostrazioni come quella dei cani antiterrorismo e antidroga del Corpo di Polizia o quella di sheep dog. Tanti cani ma anche rettili, pesci, insetti e poi i cavalli della Scuola Italiana Horseman, i lama di Animal Walk e gli asinelli di Asintrekking che hanno permesso a bambini e non solo di scoprire come comunicare con queste creature in un modo più rispettoso.

Grande successo anche per le presentazioni letterarie presso la libreria “animalosa” allestita in fiera dai sapienti librai di Binaria Book, la storica libreria del Gruppo Abele.

Tra gli autori che hanno partecipato Maria Luisa Cocozza della trasmissione l’Arca di Noè che ha presentato “Un cane in famiglia” e il veterinario Massimo Vacchetta che ha commosso il pubblico con le storie sui ricci dell’ospedale a loro dedicato. E poi Angelo Petrosino e Sandra Dema,Dario Franchello e Daniela Maddalena e ancora le pubblicazioni specifiche su cane-gatto di Christian Costamagna, Elisa Bertoldi – promotrice del Miciogatto day –, Teresa Albergo e Diego Rendini fino alla bellissima storia di “Io sono Mas”, il primo terranova bagnino, scritta da Ferruccio Pilenga, fondatore dellaSICS.

Atuttacoda è stata anche l’occasione per festeggiare il decennale della festa della Zampa, magazine dedicato al mondo pet, che in questi anni, oltre a riportare notizie e informazioni relative al tema animali, ha permesso l’adozione di moltissimi cani senza casa collaborando con i canili.

Altri eventi di spicco sono stati il campionato italiano di tolettatura per cani con la presenza di esperti di fama internazionale come Nelly Oliva, la rassegna felina organizzata da Anfi nazionale, il “Papparaduno” dedicato agli amanti dei pappagalli che si sono ritrovati in fiera per confrontarsi, le presentazioni di razze canine e di conigli, nonché i numerosi seminari nella sala dedicata. Moltissimi, in questo caso, gli argomenti affrontati, dalla gestione del lupo grazie all’utilizzo dei cani da guardiania alla figura sempre più richiesta e professionale del pet sitter, dai cani dottore capaci di “sentire” i tumori fino ai problemi comportamentali degli animali di casa, ecc.

Per aggiungere ulteriore divertimento e vivacità alla manifestazione molte delle attività nelle arene ludiche sono state presentate dalla frizzante comicità di Alex De Santis nelle vesti dell’improbabile e spassosissimo Dott. Vet.

Atuttacoda chiude pertanto i battenti con la certezza di rappresentare oggi un evento unico nel panorama italiano, grazie alla sua filosofia cruelty free, e con l’obiettivo, di continuare anche in futuro su questa strada per promuovere un rapporto uomo-animale e, in generale, con l’ambiente, sempre più sostenibile.

© Riproduzione riservata