Vacanze con gli animali: le strutture pet- friendly

Famiglia in spiaggia con il cane

Chi ama i propri pets spesso sceglie di andare in vacanza insieme a loro. Ecco come scegliere una struttura pet- friendly

A cura di ELISABETTA PARISE

Estate, tempo di vacanze.

Sempre più strutture stanno diventando pet-friendly e propongono tutta una serie di attrazioni e servizi da poter svolgere insieme ai propri amati animali.

Passeggiate in spiaggia ed escursioni in montagna, ma anche tanti servizi dedicati agli amici a quattro zampe per rendere l’esperienza vissuta insieme indimenticabile.


Non si deve dimenticare, infatti, che i pets sono particolarmente amati dagli italiani: nel Bel Paese ci sono oltre 6 milioni e mezzo di cani e circa 7 milioni e mezzo di gatti. E quasi la metà delle famiglie preferisce andare in ferie con i propri pelosi al seguito.

Le caratteristiche che deve avere una struttura pet- friendly

Chi vuole andare in vacanza con i propri pets è sicuramente alla ricerca di strutture attrezzate, che offrano spazi adeguati per i propri animali. Chi viaggia con cani di grossa taglia, ad esempio, spesso riscontra maggiori difficoltà a trovare una collocazione adatta a tutta la famiglia, pelosi inclusi. Al contrario, chi possiede esemplari di dimensioni ridotte spesso gode di una scelta più ampia. Ma non è tutto: una realtà pet-friendly deve disporre preferibilmente di spazi aperti, dove far sgambare i proprio animali in assoluta libertà. Via libera ad hotel con balconcini, strutture in montagna, in aperta campagna o a ridosso di una spiaggia libera. Meglio essere più prudenti, invece, con alberghi in centro città.

I servizi preferenziali riservati agli amici a quattro zampe

Nella scelta della meta estiva i dettagli possono fare la differenza. Lo stesso vale quando si deve preferire una struttura ad un’altra. Molti centri, infatti, curano anche l’accoglienza verso i propri ospiti pelosi, facendo trovare in camera ciotole per l’acqua, giochini o piccoli kit di benvenuto.

Prioritaria, inoltre, è la possibilità di ricevere eventuale assistenza veterinaria durante il soggiorno, magari grazie a delle cliniche veterinarie convenzionate con l’hotel. Un ulteriore plus è dato dalla possibilità di poter richiedere all’occorrenza anche l’assistenza di dog sitter o addestratori, figure di riferimento referenziate alle quali poter lasciare gli animali in caso di necessità o imprevisti.

Chi ricerca il lusso, inoltre, può optare per delle realtà più di nicchia, dove sono disponibili apposite spiagge riservate ai cani, ma anche servizi esclusivi di toelettatura, massaggi o escursioni create ad hoc.

Le regole da rispettare all’interno delle strutture

Tuttavia, molte strutture pet-friendly impongono delle regole di comportamento ai visitatori e ai loro amici a quattro zampe. In alcuni casi, ad esempio, ci sono delle apposite aree riservate solo ai cuccioli, oppure delle zone in cui è vietato l’accesso agli animali. È il caso di piscine, saune e ristoranti dove possono accedere unicamente i visitatori, senza i loro pets.
Quando si viaggia con i propri animali, quindi, ci si deve informare prima anche di eventuali limitazioni imposte dalle strutture, onde evitare spiacevoli incomprensioni durante la vacanza.

Inoltre, è bene che gli animali siano già abituati a socializzare con gli umani e con propri simili, senza essere eccessivamente prevaricatori o potenzialmente pericolosi. Per agevolare il loro inserimento nella struttura, infine, può essere utile portare in viaggio la loro cuccia abituale o una coperta con il loro odore, così da non farli sentire smarriti quando magari devono restare soli (anche se per poco tempo) in un luogo nuovo.

Come trovare la realtà più indicata in base alle proprie esigenze

Stabilita la meta della vacanza, il passo successivo è quello di prenotare l’albergo più indicato in base alle proprie necessità. E il modo più semplice è quello di fare una ricerca online, confrontando prezzi e servizi offerti.
In rete, infatti, si possono trovare una molteplicità di informazioni diverse: sono proprio le varie strutture a fare la differenza. Nel rispondere alle domande, nel fornire precisazioni o dettagli aggiuntivi, ma anche grazie ai feedback che ricevono o alle foto che postano. Per partire sereni ed evitare brutte sorprese, quindi, è bene informarsi accuratamente, magari contattando direttamente l’hotel per avere un primo contatto diretto.

Le mete pet-friendly in Italia e all’Estero

Sono sempre di più le località in Italia e all’Estero che amano ospitare famiglie con animali. In molte città di mare, ad esempio, ci sono spiagge (libere o attrezzate) dedicate anche ai cani, senza dimenticare le varie escursioni proposte in montagna. Nel Bel Paese Prato, Bolzano e Mantova sono città notoriamente pet-friendly, così come Misano Adriatico, località romagnola particolarmente ricca di stabilimenti balneari accessibili anche agli amici a quattro zampe.

Ma anche per chi vuole spostarsi in Europa c’è solo l’imbarazzo della scelta. A Vienna, ad esempio, bar e ristoranti ospitano abitualmente cani e gatti, senza contare che i parchi pubblici sono attrezzati anche per il benessere degli animali. Lo stesso dicasi anche per Berlino e Lione: quest’ultima, inoltre, vanta il primato di città europea con il maggior numeri di alberghi pet-friendly.

© Riproduzione riservata