Abbigliamento e accessori outdoor

Abbigliamento per cane e gatto stagione invernale

Con l’arrivo del freddo, diciamo quando il termometro scende sotto i 10°C, dobbiamo iniziare a pensare ad un capo di abbigliamento che li protegga dalle basse temperature ma anche ad altri accessori che possono essere utili.

A cura di ANGELICA D’AGLIANO

Arriva l’autunno e le temperature iniziano a diminuire

In generale, i soggetti che non hanno sottopelo, quelli a pelo raso o addirittura “nudi”, ma anche i cani molto piccoli o anziani e malati, sono più vulnerabili al gelo. I cani con sottopelo, invece, in generale sono molto più resistenti al freddo.

Se la natura del nostro amico e le temperature esterne lo richiedono, quindi, meglio pensare a un una felpa o un maglioncino, capaci di proteggere il torace e la pancia, che sono le parti del cane più sensibili al freddo, durante le passeggiate all’aria aperta.

Attenzione all’umidità!


In caso di pioggia, sono molto indicate le mantelline, che svolgono la loro azione protettiva prevalentemente sulla schiena. In questi ultimi anni, la scelta per quanto riguarda l’abbigliamento per animali si è notevolmente ampliata e sul mercato si possono trovare soluzioni adatte a tutte le esigenze.

Meglio orientarsi su capi robusti, in fibre naturali e traspiranti. Se Fido vive in casa, facciamo attenzione durante le nostre uscite all’escursione termica tra l’ambiente domestico, riscaldato, e l’esterno: se è molto elevata potrebbe dare problemi di salute al cane.

La taglia giusta

Se decidiamo di comprare online un capo di abbigliamento per i nostri compagni a quattro zampe, sarà naturale domandarsi come fare per scegliere la taglia corretta. Normalmente, i siti che vendono abbigliamento per pet riportano anche le istruzioni per calcolare la taglia dell’animale, per agevolare l’acquisto “giusto”.

Di solito è disponibile una tabella che tiene conto di parametri quali la misura del torace, nel suo punto più voluminoso, quella del collo, nel punto più largo dove si unisce al torace e infine la lunghezza dell’animale, presa dalla base della coda fino al centro delle scapole.

Metro da sarta

Da queste misure, prese mentre Fido è in piedi, con le zampe appoggiate in maniera il più possibile equidistante e con la testa in posizione neutra, si desume la taglia che dovrà avere il nostro capo di abbigliamento.

Queste misure si possono prendere agevolmente usando un metro da sarta e avendo cura di non stringere troppo (tra il metro e il corpo di Fido lasciamo sempre passare due dita). Una volta prese, il consiglio è quello di annotarle da qualche parte, in vista di eventuali acquisti successivi.

Fido, attenti alle zampe

Con l’abbassamento delle temperature provocato dalla cattiva stagione, può succedere che nelle strade o nelle zone in cui normalmente portiamo a passeggio Fido si formino degli strati di neve o ghiaccio. Camminare su tratti congelati può essere molto pericoloso per i cani, che possono rischiare delle ustioni ai polpastrelli.

Non solo, anche i prodotti che vengono utilizzati normalmente per eliminare il ghiaccio dalle strade, come il sale o altri prodotti chimici, possono essere a loro volta causa di irritazioni e lesioni più o meno gravi. In questi casi, è possibile proteggere i polpastrelli di Fido con delle pomate specifiche oppure con delle vere e proprie scarpe per cani.

Gatto bianco in primo piano con il collare giallo
Gatto con il Collare

Calzata comoda

In questo secondo caso, sarà opportuno scegliere un prodotto traspirante e dalla calzata comoda, possibilmente elasticizzato, in modo che aderisca bene alle zampe del cane e non limiti i movimenti. Esistono modelli molto validi, destinati tra le altre cose anche ai cani da slitta. Certo, all’inizio non sarà facile convincere Fido a indossare questi strani oggetti, ma con la costanza e un po’ di pazienza alla fine i nostri sforzi saranno premiati… e i polpastrelli del nostro beniamino saranno protetti.

Vestiti per gatti

In commercio esistono anche vestiti per gatti. Per quanto forse si vedano meno frequentemente rispetto a quelli per cani, la loro funzione è molto simile, vale a dire proteggere i nostri amici dagli sbalzi di temperatura e dalle intemperie. Come per i cani, i vestiti per gatti svolgono al meglio la loro funzione nei confronti di soggetti particolari, come per esempio quelli appartenenti alle razze a pelo nudo, che temono più di altre gelo, umidità, sbalzi termici e spifferi.

Rispetto a quanto avviene con i cani, tuttavia, è più raro che Micio accetti di indossare dei capi di abbigliamento. Se non fosse propenso, sarà quasi certamente inutile insistere. Nel caso in cui accetti di essere vestito , ricordiamoci che sarà buona norma tenerlo sempre sott’occhio, perché i capi di abbigliamento potrebbero in certi casi essere di intralcio al nostro amico, andandosi a impigliare in rami o altri oggetti che il felino potrebbe trovare sul suo cammino.

Collare e guinzaglio

Quando si tratta di passare del tempo all’aria aperta con Fido, sarà indispensabile avere con noi collare (o pettorina) e guinzaglio.

Sono accessori importantissimi e necessari per garantire la sicurezza del cane e anche per essere sicuri che Fido non possa fare danni mentre è a passeggio. Il collare e il guinzaglio vanno scelti principalmente in base alla taglia del nostro amico, con particolare riguardo alla qualità dei materiali. Un collare di qualità scadente, infatti, potrebbe sciupare il pelo del cane, un guinzaglio non adeguato potrebbe addirittura rompersi.

Nel caso di un collare fisso, la dimensione dovrà risultare piuttosto comoda per Fido (un collare che “strozza” non va bene), ma allo stesso tempo non potrà essere eccessivamente larga, altrimenti c’è il rischio che possa sfilarsi, soprattutto se il cane dovesse tirare uno strattone all’indietro.

Nel gatto, l’uso del collare è meno frequente, per ovvie ragioni. Può rivelarsi utile, tuttavia, in caso di smarrimento, se decidessimo di applicare una medaglietta con nome e recapiti. Attenzione però al pericolo che Micio resti impigliato proprio a causa del collare.

© Riproduzione riservata