SuperEroi con la coda invadono Milano

SuperEroi con la coda invadono Milano

Il 13 maggio, nel capoluogo lombardo, arrivano i SuperGiochi di My Pet’s
Hero per un d
ivertimento a 6 zampe assicurato!

©My Pet’s Hero


Debutto milanese, il 13 maggio prossimo, per iSuperGiochi a 6 Zampe, la manifestazione ludico-sportiva per cani e umani
ideata e organizzata da My Pet’s Hero che per la prima volta, alla sua VIII
edizione, sbarca nel capoluogo lombardo. Data unica il 13 maggio, location il
centro cinofilo ScondizolaMI al 195 di via della Chiesa Rossa a Milano i cui
educatori – capitanati da Stefano e Susanna – a partire dalle 14.30 seguiranno
i binomi durante una girandola di giochi in coppia e non, tutti pensati per far
esprimere a ciascun cane il proprio talento più o meno nascosto. Ciò che lo
rende unico e speciale.

Già perché loro, i cani, hanno superpoteri che noi umani possiamo appena
sospettare. Esempi? Siamo ancora ben lungi dal pianerottolo e loro, in casa,
son già balzati giù dal divano (divano??? Ehi: non si fa!) e appostati dietro
la porta tutti scodinzolanti e pronti a far le feste. La settimana sfocia nella
domenica e loro par che lo sappiano: un balzo sul letto dell’umano sonnacchioso
(sul letto???? Ehi: non si fa!!!) e via, pronti per colazione e passeggiata del
dì di festa. Ma come fanno? Ovvio, no? Coi loro superpoteri! Sono i nostri
supereroi quotidiani. Provare per credere, i SuperGiochi a 6 Zampe nascono
proprio per questo.

Unici requisiti richiesti per partecipare sono voglia di
passare un bel pomeriggio con il proprio SuperDog e, per chi vuole esagerare,
la mantellina da SuperEroe da indossare per la foto di gruppo. Parola d’ordine
per accedere alla kermesse – le cui iscrizioni sono già aperte sul sito www.mypetshero.it – è naturalmente «bau».

E la tappa milanese è una soddisfazione per il fondatore di My Pet’s Hero e
ideatore dei SuperGiochi a 6 Zampe Giuseppe Maremonti: «Il nostro format è
itinerante – spiega insieme alla cofondatrice Nadia Bracchi – e in grado di
percorrere tutta Italia. Dove c’è un centro cinofilo interessato a ospitare i
SuperGiochi, noi arriviamo e ci avvaliamo degli educatori locali. L’idea da cui
siamo partiti nasce dal nostro rapporto con i nostri cani di casa. Osservandoli
abbiamo capito che oltre a quelli che la cronaca definisce ‘cani eroi’ perché
protagonisti di imprese limite non sono i soli a poter essere definiti così. I
nostri cani di casa sono tutti eroi. SuperEroi, anzi. Con superpoteri grazie ai
quali ci sopportano, ci supportano, ci spingono oltre i limiti che noi stessi
pensiamo di avere… sono supereroi del cuore».

Dall’approccio affettivo alla pratica il salto è stato breve: «Sì perché
abbiamo trovato centinaia, migliaia di persone e cani pronti a dimostrare e
aumentare le loro abilità particolari. Così, tra chi ha superfiuto, chi
supersalto, chi superabbaio e via impressionando, abbiamo ormai scoperto circa
un migliaio di supereroi quotidiani, dissimulati tra le pareti domestiche e
affrittellati sulle nostre poltrone». Poltrone??? Ehi: non si fa!

 

© Riproduzione riservata