Nel Milanese nasce il primo campus Italiano per educatori cinofili

Dal 18 al 24 marzo un intenso programma teorico e pratico 

Centro Cinofilo della Viola

A Marcallo con Casone un centro di eccellenza per chi ama gli animali

LaCittà Metropolitana di Milano si prepara ad accogliere educatori
cinofili che operano nel territorio nazionale, grazie all’innovativo campus di una settimana che si terrà presso il “Centro Cinofilo della Viola” di Marcallo con Casone.

Nella struttura, che sorge a pochi chilometri dal capoluogo lombardo e nel cuore verde del Parco del Ticino, operano professionisti di INPETRA (International Pet Trainer Association) coordinati da Michele Caricato, istruttore cinofilo ed esperto di livello internazionale della relazione uomo-cane.


Il campus riservato ai professionisti provenienti da qualsiasi scuola o associazione è una novità assoluta in Italia e si svolgerà da lunedì 18 a domenica 24 marzo 2019 con un programma intenso che prevede giornate di approfondimento teorico, molte prove pratiche soprattutto con casi reali, ossia con cani di cui si ignora completamente il carattere e mai educati in precedenza, al fine di mettere veramente alla prova le tecniche acquisite.

«Al Centro cinofilo della Viola seguiamo un metodo di lavoro più difficile ma che consente di formare meglio gli educatori, soprattutto quelli più motivati che ci tengono a svolgere in maniera seria e professionale il proprio lavoro, indipendentemente dal diploma e ad esclusivo vantaggio dei cani e dei rispettivi proprietari.

In ogni lavoro, anche quello di educatore cinofilo, serve prima di tutto la passione e la formazione continua. Occorre essere preparati per affrontare in modo positivo qualsiasi situazione comportamentale, anche la più critica», afferma l’esperto Michele Caricatoche aggiunge: «In pochi anni la figura dell’educatore cinofilo è diventata altamente professionale e gli stessi proprietari di cani adesso sono più informati ed esigenti.

È un mondo in continua evoluzione in cui nessuno può permettersi di improvvisare. Il benessere dell’animale deve essere la priorità. Questo è un momento storico in cui finalmente si è deciso di puntare sulla qualità».

Ecco alcuni degli argomenti del programma settimanale del campus: attività olfattive di base, introduzione alle ricerche naturali e applicazioni nelle problematiche comportamentali (ansia, aggressività, iperattività); la gestione delle risorse nella risoluzione delle problematiche comportamentali: i cinque elementi (tecnica, predisposizione, postura, atteggiamento, emotività); approccio pratico e programmi per la risoluzione dei problemi comportamentali e creazione della propria immagine professionale; tecniche di obedience.

Al termine del percorso si consegneranno attestati o diplomi. Per informazioni e prenotazioni consultare il sito web: www.centrocinofilodellaviola.org

© Riproduzione riservata