Come rimanere in forma e in salute insieme a Fido

Domenica 26 Agosto: giornata internazionale del cane

Gli esperti consigliano la compagnia di fido per rimanere in
forma e in salute

 

Studi d’Oltreoceano
dimostrano che tra i benefici di avere un cane, oltre ad aumentare la
socialità, ci sono anche miglioramenti per il fisico e la salute,  tanto da ridurre persino il rischio di
problemi di cuore. Sergio Bottino, esperto di Ca’ Zampa, spiega tre semplici
esercizi da fare insieme per fare del movimento e sviluppare la relazione con
il proprio pet.


Esperti e studi
dimostrano che per stare in forma, l’alleato più prezioso è Fido con il quale è
possibile trascorrere attività all’aria aperta che possono fare bene sia
all’umore sia al fisico. Secondo l’American Heart
Association, infatti, possedere un cane ridurrebbe il rischio di subire un
attacco di cuore da parte del proprietario che, portando a passeggio il proprio
animale, si troverebbe così a fare movimento ed attività fisica. I ricercatori
canadesi dell’Università di Vittoria hanno avvalorato questa tesi affermando
che chi possiede un cane spende 300 minuti a settimana del proprio tempo
all’aperto, contro i soli 168 di coloro che vivono senza un animale domestico.

Oltre ad essere un valido
aiuto per praticare della sana attività fisica, i cani sono portatori di
numerosi altri benefici, sia fisici che umorali, per tutti i membri della
famiglia. Uno studio dell’organizzazione no-profit ACAC (Australian Companion
Animal Council) ha dimostrato che il migliore amico dell’uomo è, per esempio, un
perfetto animale da compagnia che, puntando tutto sulla fedeltà che lo
contraddistingue, non farà mai sentire solo e non abbandonerà mai il suo
padrone.

Ad avvalorare questi tesi
è Sergio Bottino, Coordinatore dei servizi extra-veterinari per gli animali di
Ca’ Zampa, la prima clinica veterinaria integrata nata a Brugherio alle porte
di Milano, pensata per prendersi cura non soltanto della salute, ma anche del
benessere degli animali da compagnia. Una clinica one-stop per tutti i bisogni
dei pet al cui interno è prevista una palestra in cui si fanno corsi di
addestramento di base e il recupero comportamentale, oltre a sei ambulatori, un
blocco chirurgico, un laboratorio per le analisi, un’area per le radiografie ed
un’area dedicata alla toelettatura. “Possedere un cane in famiglia  – afferma Bottino – oltre che consolidare il
rapporto uomo-pet, fa bene anche a livello salutare e fisico. Portandolo fuori
per le consuete passeggiate, infatti, potrebbe essere la giusta occasione per
fare un po’ di attività fisica con esercizi mirati, dedicati sia al padrone che
al cane”. Alcuni esempi di esercizi
da poter eseguire con il proprio cane? “Ne potrebbero bastare tre – continua
Bottino – e possono richiedere un grado di impegno fisico differente per la
coppia: si va dalla semplice passeggiata, a quella con il riporto ed, infine,
la vera e propria corsa. Un ciclo minimo di “remise en forme” varia dalle 14
alle 16 settimane ed andrebbe messo in pratica, una volta al giorno, almeno uno
dei tre esercizi proposti. Si tratta di movimenti naturali senza sovrappesi,
che soddisfano la necessità quotidiana di movimento dell’uomo, inoltre le
endorfine hanno positivi impatti sulla motivazione e sulla pressione arteriosa
elevata ed agiscono come antidepressivi naturali”.

Per maggiori
informazioni: www.cazampa.it