Arriva un gattino!

alimentazione-gattino-2
Come accogliere un nuovo gattino

Quando arriva un gattino abbiamo di fatto l’ingresso di un nuovo membro all’interno della famiglia. Come accogliere al meglio il nuovo arrivato? 

In collaborazione con ROYAL CANIN® ITALIA

Sicuramente avremo bisogno di un paio di ciotole, per il cibo e per l’acqua. Alcuni giacigli, realizzati con comodi cuscini e coperte, permetteranno al piccolo di scegliere i luoghi di riposo preferiti, mentre un robusto tiragraffi e dei giocattoli gli consentiranno di soddisfare i suoi istinti naturali, come la propensione al gioco o il bisogno di “farsi le unghie”. Una vaschetta per la lettiera della giusta grandezza, in un punto tranquillo della casa, sarà il suo riferimento per i bisogni. 

I primi giorni: come organizzare gli spazi quando arriva un gattino?

Al suo arrivo, il gattino potrebbe sentirsi solo e spaesato. Per facilitare il suo ambientamento, cerchiamo di rispettare gli spazi del nostro nuovo amico. Facciamo in modo di ricavare, all’interno della casa, delle zone specifiche dove micio possa stare solo e indisturbato, sia durante i pasti, sia nell’espletamento dei propri bisogni e del riposo. 

Pericoli in agguato

La casa, purtroppo, può nascondere pericoli per un gattino, per questo sarà importante verificare che tutte le stanze a cui il piccolo può accedere siano sicure. Non lasciamo in giro oggetti piccoli o borse di plastica. Attenzione anche a medicinali, pesticidi e altri liquidi pericolosi, che sarà meglio riporre in luoghi sicuri. Alcune piante sono tossiche per i gatti: informiamoci su quali sono le specie che dobbiamo evitare. Se in casa sono presenti altri animali, come cani o gatti, ricordiamoci che il nuovo arrivato dovrà essere presentato in modo graduale, senza forzature e senza fretta.

Monitoraggio costante

Il monitoraggio costante della salute di un gattino è una combinazione tra consulenza professionale, da parte del Medico Veterinario, e osservazione, da parte del proprietario. Poco dopo l’arrivo del gattino in famiglia è importantissimo effettuare una prima visita, successivamente potremo recarci dal Medico Veterinario per i controlli di routine, come la verifica della condizione corporea, il protocollo vaccinale e la sverminazione. A casa potremo monitorare la crescita del gattino, pesandolo regolarmente.

Cosa mangia un gattino?

Per favorire la salute digestiva, e supportare una crescita armoniosa e la vitalità del nostro gattino, sarà fondamentale ricorrere ad una nutrizione completa ed equilibrata che apporti tenori adattati in nutrienti specifici.

Scegliamo quindi un alimento su misura e di ottima qualità, appositamente studiato per soddisfare i fabbisogni nutrizionali del gattino durante le due diverse fasi di crescita: la prima che va dalla nascita ai 4 mesi di età e la seconda che parte dai 4 mesi per concludersi al raggiungimento dei 12 mesi di età.

Come possiamo occuparci dell’igiene quotidiana del nostro gattino? 

Puliamo gli occhi del gattino con una garza idrofila imbevuta di soluzione oftalmica. Per le orecchie, se sporche, versiamo semplicemente al loro interno una piccola quantità di soluzione otologica e massaggiamo la parte esterna. Alcuni gatti producono poi secrezioni nasali secche agli angoli delle narici. Possiamo rimuoverle con un batuffolo di cotone o con un fazzoletto imbevuto di una soluzione salina sterile. Per mantenere lucido e sano il pelo del gattino sarà importante spazzolarlo regolarmente.

Come educare un gatto?

I gattini dormono in media dalle 13 alle 16 ore al giorno, con picchi di attività all’alba e al tramonto; durante quest’ultimi giocano, si dedicano alla toelettatura, a mangiare e a ricevere attenzioni. Nonostante siano spesso considerati animali “non addestrabili”, di fatto i gatti sono perfettamente in grado di apprendere particolari comportamenti. Servono soltanto pazienza e metodi di rinforzo positivo, che incoraggeranno il micio a ripetere le azioni ritenute “desiderabili”.

Quando educhi il tuo gattino, comunica servendoti di segnali chiari e coerenti, in modo da favorire una buona comprensione.

Ricorda, durante il delicato periodo della crescita un’alimentazione specifica ha il compito di supportare la salute, fornendo al gattino quantitativi adattati e bilanciati in nutrienti specifici che favoriscono la salute digestiva e sostengono le difese naturali. 

© Riproduzione riservata