IN PRIMO PIANO

Nuova Indagine ANMVI - I proprietari e gli animali da compagnia

Pet owners sempre connessi, ma è il Veterinario il vero influencer Proprietari più istruiti: pet più curati, cresce la domanda di competenza e professionalità. Il 91% dei proprietari ha un Veterinario di fiducia. Il 94% di loro dichiara di ...
Continua..
Tutto pronto per la nuova edizione del Dog Pride Day

La 14a edizione dell'evento si terrà a Montecatini Terme, domenica 19 maggio 2019. Dog Pride Day   La manifestazione Dog Pride Day è nata nel 2006 da un'idea della Prof.ssa Clara Mingrino che insieme a un gruppo di altri p ...
Continua..
Rapporto Assalco – Zoomark: Pet, diritti e possesso responsabile. L’opinione degli italiani.

 XII° edizione del Rapporto Assalco – Zoomark Pet membri della famiglia per più dell’80% degli italiani. Emerge la necessità di un maggiore riconoscimento a livello istituzionale I proprietari degli animali da compagnia in I ...
Continua..
Cervia e Milano Marittima città amiche degli animali

Grazie alla volontà dell’amministrazione comunale e all’impegno di Inodorina A CASA E IN VACANZA CON IL PET: L’ITALIA SI SCOPRE PET-FRIENDLY Tutti gli indicatori lo confermano, gli italiani sono sempre più affezionati ai loro amici a 4 za ...
Continua..
Varese a quattro zampe - Evento unico, spettacolare e “totally charity"

Adrian Stoica, Edoardo Stoppa, Juliana Moreira, Ferruccio Pilenga, Aldo La Spina: sono solo alcuni degli artisti che parteciperanno all’emozionante appuntamento cinofilo "Varese a 4 Zampe”, 1-2 giugno 2019, nella splendida cornice del Parco Z ...
Continua..
Condannato veterinario per malasanità

Gaia Lex Condannato veterinario per malasanità Una vittoria di Gaia Lex, il centro di azione giuridica di Gaia Animali & Ambiente Onlus! I diritti animali si tutelano anche con gli avvocati, nei tribunali... Raccontiamo la tragica stor ...
Continua..

Alimentare il CAVALLO ATLETA

A cura di HORSE TEAM PURINA
Per ottenere un campione, occorre innanzitutto provvedere ad una corretta alimentazione della fattrice fin dalla gravidanza. La fattrice rappresenta il nostro futuro come allevatori e i suoi fabbisogni sono diversi e crescenti a seconda della fase di gestazione. Negli ultimi 90 giorni di gestazione si registra una crescita esponenziale del feto e pertanto occorre incrementare l’energia della razione, che fino a tale momento può essere pressapoco quella necessaria al mantenimento della fattrice. Si consiglia quindi di aumentare gradualmente l’energia nella dieta già a partire dal quinto mese di gestazione con un aumento più consistente dal 9° mese di gestazione. Le fattrici mantengono costante il loro peso fino all’ 8° mese; durante l’ultimo trimestre di gravidanza dovrebbero aumentare il proprio peso corporeo del 12-15%, dove il feto ne rappresenta il 9.7%. L’obiettivo è quello di fornire alla fattrice i nutrienti adatti a mantenere costante il proprio peso durante la gravidanza ma anche ad aiutare la formazione di nuovi tessuti (fetali e placentari). Carenze, eccessi o squilibri nutrizionali possono compromettere negativamente o irreparabilmente il corretto sviluppo dei tessuti cartilaginei e/o ossei del feto/puledro.
Chi ben comincia...
Vitamine e minerali
L’integrazione vitaminico-minerale deve essere bilanciata e costante per permettere alla fattrice di sviluppare il feto in modo corretto e di affrontare la lattazione in buona forma fisica, fornendo al puledro latte di buona qualità in quantità adeguate. In previsione dello svezzamento, è essenziale provvedere a monitorare con attenzione l’alimentazione del puledro. In primo luogo bisogna considerare la curva di crescita del soggetto che può variare a seconda della razza in questione e della genetica paterna e materna. In concomitanza dello svezzamento purtroppo si registra spesso la fase di rapido accrescimento compensatorio, dove possono verificarsi numerosi danni, spesso irreversibili, all'apparato scheletrico e articolare (epifisite, osteocondrosi). Avendo quindi chiari i ritmi di crescita del puledro, è necessario tenere presenti I fabbisogni nutrizionali.
Lo svezzamento
Fin dall’età di 3-4 mesi il latte materno non è più sufficiente, motivo per il quale il puledro comincia gradualmente ad assumere piccole quantità di foraggio e di mangime. È fondamentale fare attenzione a:
• qualità delle proteine: devono essere di elevato valore biologico (importanza degli aminoacidi essenziali);
• livello energetico della razione: sempre adeguato all’età del puledro, in quanto un eccesso può causare stati di ingrassamento, decisamente negative per un corretto sviluppo osteo-articolare. È quindi preferibile somministrare un alimento ricco in grassi e con una corretta percentuale di amidi digeribili;
• sali minerali e Vitamine: adeguati alle esigenze, senza creare eccessi, in quanto possono causare malassorbimenti che si ripercuotono negativamente sullo sviluppo tissutale.
Attenzione allo stress
È importante inoltre prevenire stress da svezzamento, principale causa delle gastriti precoci che molto spesso portano a ulteriori peggioramenti in età adulta con stati patologici cronici ed ulcere. Un modo per mettersi al riparo da questi rischi è abituare sin da subito il puledro ad assumere la stessa razione con la madre, in modo da effettuare meno cambi alimentari possibili.
Le dosi...
La gestione alimentare ideale è quindi un apporto di foraggi ad libitum e inizialmente una piccola quantità della stessa razione della fattrice (esempio: Purina Rider + Purina Horse Optimal 2.0); dopo lo svezzamento si può passare ad una razione piena solo per il puledro (0,5 Kg di Purina Rider + 300 gr di Purina Horse Optimal 2.0) che aumenterà gradualmente fino alla doma del soggetto. La dose giornaliera corretta di foraggio per un cavallo è di 1,5 Kg ogni 100 Kg di peso vivo dell’animale. Nei cavalli adulti a seconda della stagione di lavoro, si può aumentare la quota di concentrato e diminuire in proporzione la razione di foraggio, considerando con attenzione i fabbisogni. L’obiettivo del razionamento è mantenere il peso costante del cavallo, senza significative variazioni della sua conformazione fisica e delle sue performances atletiche, durante l’intera stagione agonistica.
...e le attività!
L’attività agonistica implica un aumento dei fabbisogni energetici in rapporto allo stato di riposo, che deriva innanzitutto dal lavoro svolto dai muscoli scheletrici, ma anche dall’incremento del lavoro dell’apparato respiratorio, di quello cardiovascolare e dall’aumento del tono di tutti gli altri muscoli. Un cavallo che ha compiuto uno sforzo, ha consumato gran parte delle riserve organiche e minerali, la razione deve quindi fornirne quantità adeguate: supplementi energetici come Purina Horse Optimal 2.0, ricchi di fibra digeribile, quote adeguate di grassi, minerali, vitamine e integrati di prebiotici (che aumentano la flora batterica intestinale in condizioni di elevate prestazioni e stress), possono essere il complemento ideale alla razione di base. Purina Horse Optimal 2.0 è il nuovo nucleo Purina particolarmente indicato in tutte le fasi di vita del cavallo (dalla fattrice in gestazione al cavallo adulto) in quanto in grado di supportare la fattrice in tutte le fasi di gravidanza e lattazione, di soddisfare i fabbisogni dei puledri neonati e di sostenere il cavallo sportivo nell’allenamento di tutti i giorni e durante il periodo di gara. Grazie alla sua formulazione a base di nutrienti digeribili e ad alto valore biologico, costituisce il completamento ideale e sicuro della razione quotidiana.

Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!