Puppy class: classe di socializzazione per il cane

Nel corso di una vita passata per lo più in casa e in giardino, le passeggiate giornaliere e le scampagnate nei weekend si rivelano per i nostri amici a quattro zampe degli autentici momenti di svago e libertà. Durante queste preziose occasioni i nostri beniamini si relazionano coi loro simili e  sprizzano letteralmente felicità da tutti… i peli!

CLAUDIO MINOLI Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili APNEC

Accogliere un cane in casa

Comporta sempre un lungo preliminare percorso di riflessione. Infatti bisogna valutare attentamente molte cose: la razza e la taglia del nostro amico, il tempo a disposizione che abbiamo, le possibilità economiche, le caratteristiche del nostro stile di vita e molto altro ancora.

Troppo spesso, però, in queste considerazioni si tralascia un aspetto importante per lo sviluppo e la formazione caratteriale del proprio amico peloso: la necessità di interazione con i propri simili, ossia lo strumento che permette al nostro beniamino di comprendere il linguaggio intraspecifico e che consente di prevenire eventuali problematiche comportamentali.


Le classi di socializzazione possono rappresentare dei momenti di break e di svago, occasioni di gioco ma soprattutto di educazione all’interazione con l’uomo e con gli altri cani.Le classi di socializzazione sono dedicate ai cuccioli (fino ai 6-7 mesi) o agli adulti.

In un mondo in continua evoluzione, come l’uomo, anche gli animali sono soggetti allo stress provocato da un’eccessiva frenesia, dall’aumentare dell’inquinamento e da un inadeguato rapporto con  la natura.

Tutti a scuola

Le puppy class, o classi di cuccioli, sono un momento importante per la formazione educativa e cognitiva del nostro beniamino. Sono corsi collettivi rivolti a tutti i possessori di cuccioli, dai 60 giorni fino a 6 – 7 mesi di età, che permettono di acquisire tutte le informazioni teorico-pratiche per stabilire una relazione costruttiva con il proprio cane.

Durante le puppy class il cucciolo socializza con i suoi conspecifici, imparando a relazionarsi in maniera serena, corretta e adeguata con gli altri cani. Non manca tutta una serie di esercizi di educazione di base (rivolti a bipedi e quadrupedi!) finalizzata alla relazione gerarchica nel branco misto. Questi primi esercizi consentono una corretta gestione del nostro amico a casa, in vacanza, a passeggio e in tutte le situazioni che la vita urbana impone.

Puppy class significa anche insegnare al proprietario a prevenire e curare tutti i problemi di gestione quotidiana del cucciolo. Oltre a aiutare il proprietario nel porre delle basi solide per una serena e duratura convivenza con il proprio amico a quattro zampe, le puppy class sono poi la base per tutti i corsi specifici come l’agility, la mobility, l’utilità e la difesa e infine – last but not least! – il corso per l’ottenimento del patentino per cani “Cittadino a 4 zampe”.

Mordicchiare le mani, sporcare in casa, abbaiare, rosicchiare oggetti inappropriati, trattare gli episodi di distruttività in assenza delproprietario, le paure e le fobie sono solo alcuni dei problemi che vengono affrontati con serietà e competenza nelle puppy class e nelle classi di socializzazione.

Giochi per adulti

Le classi di socializzazione per i soggetti adulti sono rivolte a quei cani che presentano problematiche nelle relazioni intraspecifiche, di solito a causa di una mancata o inadeguata socializzazione da parte dell’allevatore e del proprietario. Desensibilizzazione e contro condizionamento, giochi di attivazione mentale, educazione di base e attività ludico sportive come la mobility, l’agility, il work e l’edulity sono le attività che vengono abitualmente svolte sotto la stretta sorveglianza degli educatori cinofili.

Affidarsi a un professionista è un punto fondamentale per evitare situazioni controproducenti e soprattutto per ottenere i migliori risultati con l’utilizzo di tecniche moderne e gentili. E sul sito www.apnec.it è possibile trovare professionisti seri e competenti in ogni regione d’Italia.

© Riproduzione riservata