IN PRIMO PIANO

Pet Word incontri informativi

Pet word Un ciclo di incontri per saperne di più sui nostri animali domestici L'arrivo di un cucciolo di cane in famiglia è sempre un momento di festa, ma richiede anche nuove responsabilità e consapevolezza della diversità animale. ...
Continua..
WWF libera cardellino tenuto illegalmente in gabbia

WWF libera cardellino tenuto illegalmente in gabbia L’uccellino era stato catturato e illecitamente detenuto presso l’ufficio dei custodi del cimitero comunale. Adesso è stata avviata un’indagine penale, poiché il cardellino è ...
Continua..
A Milano inaugurata la nuova area cani

Inaugurata la nuova area cani di P.le Accursio seMiniAmo è il progetto di Corporate Social Responsibility, ideato dall’agenzia di comunicazioneZack Goodmanin collaborazione con ilComune di Milano, che attraverso la partnership con la ...
Continua..
Chiusa con enorme successo la prima edizione di Pets In The City

Grande successo per Pets In The City il nuovo evento per tutti gli amanti dei pet! La manifestazione è stata accolta con entusiasmo da chi possiede "pet” o chi vorrebbe adottarli,in un contesto piacevole e ricco di proposte coinvolgenti. T ...
Continua..
Poldo, cane maltrattato e percosso, diventa mascotte di QuattroZampeinFiera

Il cagnolino, maltrattato e incatenato per quattro anni, è stato salvato dalla ‘Leidaa Como e provincia’ (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente). Ca’ Zampa ha subito deciso di prenderlo in cura e porre fine alle sue sofferenze. Pold ...
Continua..
PURINA E "PETS IN THE CITY” PER CONTRIBUIRE A MIGLIORARE LA VITA DEI PET E DI CHI LI AMA

Milano Pets in the City 4 - 6 ottobre 2019 PURINA E "PETS IN THE CITY” PER CONTRIBUIRE A MIGLIORARE LA VITA DEI PET E DI CHI LI AMA  In occasione della manifestazione fieristica, Purina presenta attività educative e ludiche per sensibiliz ...
Continua..
 Viaggiare

 con il Cane o il Gatto

Ci siamo il momento delle tanto sospirate vacanze è ormai alle porte!
Ci sarà molto utile raccogliere fin da subito nomi e numeri di telefono di Veterinari che operano nel nostro luogo di destinazione. L'augurio è che Fido e Micio stiano bene e si godano appieno la vacanza, ma in caso di necessità è sempre bene essere pronti.
A cura di ANGELICA D’AGLIANO
Perché non scegliere di condividere questa esperienza insieme ai nostri migliori amici? Bastano pochi piccoli accorgimenti per fare del nostro soggiorno una vacanza a misura di pet.

La valigia di Fido e Micio
Cominciamo dai bagagli. Come noi, anche i nostri amici pelosi avranno la loro valigia, dove troveranno posto oggetti utili per il viaggio e la permanenza fuori casa, e che aiuteranno i nostri beniamini a sentirsi il più possibile a loro agio durante la trasferta. Tra questi, le ciotole usate abitualmente per la pappa, i loro giochi ma anche la spazzola per tenere il loro mantello in ordine. Per Fido, muniamoci poi del suo collare (o pettorina), guinzaglio, museruola e sacchettini per le deiezioni, praticissimi durante le passeggiate.
Numeri utili
Ci saranno utili anche un buon cuscino o brandina e, se prevediamo di stare via a lungo, anche lo shampoo e il balsamo. Nella valigia di Micio non dimentichiamo la cassettina igienica e la lettiera, e, se ce l’ha, il suo tiragraffi. Un collare munito di medaglietta, con nome del nostro beniamino e recapito telefonico, è un altro accessorio praticamente indispensabile prima di partire per un viaggio, breve o lungo che sia. Ci sarà poi molto utile raccogliere fin da subito nomi e numeri di telefono di Medici Veterinari che operano nel nostro luogo di destinazione. L'augurio è che Fido e Micio stiano bene e si godano appieno la vacanza, ma in caso di necessità è sempre bene essere pronti.

Sei stato dal vet?
Prima di partire, una domanda importantissima che non possiamo ignorare è: Fido (o Micio) hanno fatto una visita dal Medico Veterinario di fiducia? Se è vero che gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo, è altrettanto vero che intraprendere un viaggio con i nostri quattrozampe assicurandoci preventivamente che siano in perfetta salute significa partire con il piede giusto. Ma non è tutto. Il nostro Medico Veterinario potrà darci informazioni preziose, ad esempio, su eventuali malattie che potrebbero essere presenti nel luogo dove abbiamo scelto di soggiornare, e aiutarci a difendere i nostri amici nel migliore dei modi. Non dobbiamo avere paura di fare domande al nostro Veterinario: è uno dei più grandi alleati che abbiamo per la salute dei nostri beniamini.

Prima di partire per una trasferta in auto evitiamo di nutrire il nostro amico, soprattutto se è il suo primo viaggio. Solo se Fido o Micio sono molto abituati potremo scegliere di dar loro da mangiare come sempre, senza rischiare di rovinare la loro traversata (e la tappezzeria della nostra auto!).

Destinazione paradiso (per tutti)
Anche la destinazione stessa del nostro viaggio può essere oggetto di riflessione in funzione delle esigenze dei nostri pelosi. A seconda dello stato di salute e dell'età dei nostri amici, infatti, alcune mete potrebbero rivelarsi più adatte di altre. Pensiamo ad esempio alle alte temperature, se non proprio all'afa, che potremo trovare in certe località di mare: se portiamo con noi un animale molto anziano, un cucciolo o un cane nordico, forse potremo avere qualche piccolo disagio, mentre invece un bel soggiorno in montagna potrebbe essere la soluzione ideale per ottenere una bella vacanza per tutti.
Avventure… by car
Uno dei mezzi di trasporto preferiti dagli italiani è senz'altro la macchina (o in alternativa il camper). Questo perché consente maggiore libertà di azione e, non ultimo, permette di fare tutte le soste che desideriamo. Un particolare, questo, davvero molto interessante se il nostro amico, ad esempio, non tollera molto bene i viaggi. Per evitare lo spiacevole mal d'auto sarebbe bene abituare i nostri pet fin da quando sono cuccioli, magari con viaggi all'inizio molto brevi e poi via via sempre più lunghi. Se il nostro amico è già grande non disperiamoci, basterà un approccio graduale per minimizzare il problema mal d'auto.

In valigia non deve mai mancare una scorta del cibo abituale di Fido e Micio: i pet infatti, hanno esigenze nutrizionali diverse rispetto a noi bipedi e un brusco cambio di alimentazione per loro potrebbe risultare problematico.

Treno, non ti temo
Per viaggiare in treno in Italia, se abbiamo programmato una vacanza con Fido, ricordiamoci che sarà necessario tenerlo al guinzaglio e con la museruola. Inoltre è sempre bene avere sotto mano il libretto sanitario con le vaccinazioni e, per quanto riguarda i cani, il documento di iscrizione all'anagrafe canina. A seconda della compagnia che abbiamo scelto, se il nostro pet è di taglia piccola, in alcuni casi c'è la possibilità di farlo viaggiare gratuitamente, all'interno dell'apposito trasportino, altrimenti può essere previsto il pagamento di un biglietto. In ogni caso meglio informarsi in anticipo sulle eventuali condizioni e tariffe applicate agli animali domestici, prima di partire.
Lupi… di mare
Se abbiamo deciso di solcare le onde con i nostri pet, magari concedendoci un viaggio in nave o in traghetto, è opportuno sapere che, in Italia, ogni compagnia di navigazione pone le proprie condizioni circa il trasporto di animali domestici, sia per quanto riguarda le tariffe, sia per quanto concerne gli spazi concessi a bordo ai nostri amici a quattro zampe. Prima dell’imbarco, cerchiamo di far sgranchire il più possibile il nostro amico peloso, così che abbia modo di scaricare un po’ le proprie energie e fare i suoi bisogni. Durante la traversata assicuriamoci di avere sempre a disposizione dell’acqua fresca da offrirgli, per combattere il caldo. Una raccomandazione sempre valida: se viaggiamo con un cane, a bordo teniamolo sempre al guinzaglio, senza perderlo mai di vista.

Il passaporto europeo consente di viaggiare, come dice anche il nome, nei Paesi dell'Unione europea e nei paesi terzi che ne riconoscono la validità (es. Svizzera) insieme ai nostri amici cani, gatti e furetti. È rilasciato dalle strutture dell'azienda sanitaria competente e per ottenerlo il nostro amico deve essere iscritto all'anagrafe animali d'affezione, essere regolarmente"chippato” (o tatuato), e presentare vaccinazione antirabbica in corso di validità (con vaccino registrato nella CE, effettuata su animali di almeno tre mesi e da più di 20 giorni).

Alta quota
Sono molte le compagnie aeree che permettono di far volare i pet. Questo genere di viaggio si rivela più agevole per gli animali di piccola taglia, ai quali spesso è consentito di stare in cabina con il proprio compagno a due zampe, mentre per gli altri è possibile che vengano ospitati nella stiva. Ogni compagnia indica che dimensioni devono rispettare i kennel ed ha le proprie regole per la preparazione del trasportino sul quale dovrà viaggiare il nostro pet, meglio quindi informarsi bene prima di partire. A proposito di kennel, se il nostro amico non ha molta dimestichezza con questo "oggetto misterioso”, sarà bene cercare di farlo abituare ad esso già qualche tempo prima del viaggio, in modo che poi la traversata non diventi per lui un trauma. Una strategia utile potrebbe essere quella di somministrare i pasti nel trasportino, in modo che il nostro beniamino associ la sua presenza a un momento piacevole e rilassante.

Se vogliamo andare all'estero dobbiamo essere consapevoli delle norme che regolano l'ingresso in altri Paesi. Le regole cambiano a seconda del Paese di destinazione e in certi casi possono richiedere una preparazione anche piuttosto lunga (ed esempio, per viaggiare nel Regno Unito è necessario muoversi con almeno sei mesi di anticipo per provvedere al vaccino contro la rabbia, il microchip e il passaporto), quindi meglio accertarsi con largo anticipo delle procedure da eseguire.

 

 


 

 

 


Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!