Pomacanthus imperator i pesci angelo

I Pesci Angelo della famiglia Pomacanthidae si distinguono dagli affini Pesci Farfalla perché possiedono una spina molto tagliente sulla parte posteriore dell’opercolo branchiale

A cura della Dott.ssa FEDERICA MICANTI Medico Veteirnario

Sono dotati di un corpo compresso di fianco a forma di rombo. 

La loro alimentazione è un po’ particolare. Essi infatti si nutrono di invertebrati, come spugne, alghe e coralli vivi. Per questa loro specificità non è facile il loro allevamento in acquario, soprattutto per quel che riguarda alcune specie. 

C’è da dire tuttavia che in questi ultimi anni i cibi che includono questi ingredienti un po’ più particolari si reperiscono sempre più facilmente.

Coda a ventaglio


Pomacanthus imperator, conosciuto comunemente come Pesce
angelo imperatore, è un pesce d’acqua salata abbastanza comune e conosciuto tra gli acquariofili. È diffuso nell’Indopacifico, dalla Costa dell’Africa orientale (incluso il Mar Rosso), fino alle Hawaii e Australia. 

Ha corpo di forma ovale, schiacciato lateralmente, una testa abbastanza grande, occhi prominenti, una bocca molto allungata che assomiglia a
un becco e una splendida coda a ventaglio. La livrea sia nei giovani che negli adulti è ricca e colorata, per questo è molto amato dagli acquariofili di ogni parte del mondo. 

La colorazione molto vivace della maggior parte delle specie di Pomacanthidae e la loro particolarità di cambiare livrea una volta diventate adulte ha incuriosito e interessato numerosi acquariofili.Vasca ampia


Il Pesce angelo imperatore da adulto ha la pinna anale e il corpo entrambi gialli. Quest’ultimo è attraversato da linee chiare grigio-blu, che si estendono fino alla pinna dorsale, che si presenta molto appuntita negli
esemplari adulti. La pinna anale al contrario mantiene lo stesso colore blu
scuro dei soggetti giovani. La bocca è giallo rosato, con un bordo blu più chiaro.

Le pinne pelviche sono blu sfumate di rosso. Dato che può raggiungere circa 30 centimetri di lunghezza, necessita di essere detenuto in una vasca molto ampia, di almeno 400-500 litri

Parenti stretti

Il Pesce angelo maculato e il Pesce angelo anulato. Il Pesce angelo maculato presenta una colorazione abbastanza particolare. I giovani hanno la tipica livrea del Pesce angelo, con disegni bianchi e blu. Con la maturità le linee bianche svaniscono e compare una sagoma a forma di mezzaluna al centro del corpo dell’animale.


L’adulto è grigio-violaceo, con macchie scure, soprattutto dietro alla testa e sopra gli opercoli branchiali. È tipico della Barriera corallina del Mar Rosso e di tutto l’Oceano Indiano occidentale. Il Pesce angelo anulato trae il nome dalla presenza di un anello blu sul fianco, il suo habitat è rappresentato dallo Sri Lanka fino alle isole Salomone del Pacifico. 

I giovani hanno un corpo blu scuro con linee verticali bianche alternate, alcune più larghe altre più strette. La pinna caudale è chiara ma può presentare leggere macchie. Entrambe le specie possono arrivare a circa 40 centimetri di lunghezza e sono principalmente erbivore.

© Riproduzione riservata