Salve, ho una calopsite di 6 anni. Da circa un anno fa degli starnuti senza muco e per il resto sembra in buona salute. Vista la persistenza del sintomo l’ho portata dal veterinario che ha fatto un tampone faringeo. Ne è risultata una abbondante crescita di colonie di stafilococco. Il problema è che, secondo l’antiobiogramma, risultano resistenti a tutti gli antibiotici tranne alcune tipologie che però, il mio veterinario indica come non somministrabili al pappagallo. Quindi non possiamo fare niente. Vorrei avere una seconda opinione ma nella mia citta non conosco altri veterinari specialisti in patologie aviarie quindi speravo che mi potesse dare la Sua opinione. Non c’è davvero nulla che posso fare per il mio pappagallino?

Salve, considerando che è bene rivolgersi sempre ad un collega specialista in esotici, visto che la sua pappagallina svolge la sua normale vita senza ulteriori sintomi nè abbattimento e mangia normalmente io le darei solo qualcosa per alzare le difese immunitarie. Essendo io naturopata e omeopata quando è opportuno utilizzare tali terapie, consiglierei il tritato di germi di aglio in un bicchiere di acqua tiepida, filtrato e unito ad un litro d acqua somministrata tutti i giorni nel beverino fino ad esaurimento.
Dott.ssa Laura Caiazzo
Medico Veterinario - Vet in Rete


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!