IN PRIMO PIANO

Nuova Indagine ANMVI - I proprietari e gli animali da compagnia

Pet owners sempre connessi, ma è il Veterinario il vero influencer Proprietari più istruiti: pet più curati, cresce la domanda di competenza e professionalità. Il 91% dei proprietari ha un Veterinario di fiducia. Il 94% di loro dichiara di ...
Continua..
Tutto pronto per la nuova edizione del Dog Pride Day

La 14a edizione dell'evento si terrà a Montecatini Terme, domenica 19 maggio 2019. Dog Pride Day   La manifestazione Dog Pride Day è nata nel 2006 da un'idea della Prof.ssa Clara Mingrino che insieme a un gruppo di altri p ...
Continua..
Rapporto Assalco – Zoomark: Pet, diritti e possesso responsabile. L’opinione degli italiani.

 XII° edizione del Rapporto Assalco – Zoomark Pet membri della famiglia per più dell’80% degli italiani. Emerge la necessità di un maggiore riconoscimento a livello istituzionale I proprietari degli animali da compagnia in I ...
Continua..
Cervia e Milano Marittima città amiche degli animali

Grazie alla volontà dell’amministrazione comunale e all’impegno di Inodorina A CASA E IN VACANZA CON IL PET: L’ITALIA SI SCOPRE PET-FRIENDLY Tutti gli indicatori lo confermano, gli italiani sono sempre più affezionati ai loro amici a 4 za ...
Continua..
Varese a quattro zampe - Evento unico, spettacolare e “totally charity"

Adrian Stoica, Edoardo Stoppa, Juliana Moreira, Ferruccio Pilenga, Aldo La Spina: sono solo alcuni degli artisti che parteciperanno all’emozionante appuntamento cinofilo "Varese a 4 Zampe”, 1-2 giugno 2019, nella splendida cornice del Parco Z ...
Continua..
Condannato veterinario per malasanità

Gaia Lex Condannato veterinario per malasanità Una vittoria di Gaia Lex, il centro di azione giuridica di Gaia Animali & Ambiente Onlus! I diritti animali si tutelano anche con gli avvocati, nei tribunali... Raccontiamo la tragica stor ...
Continua..

 

Dott.ssa GINO CONZO – Medico Veterinario

 

Mi hanno regalato un pappagallo Cenerino di 4 mesi per Natale e non avendo nessun tipo di esperienza sono un po preoccupata! Ho letto diverse cose sul web per quanto riguarda l’alimentazione, l’igiene e il comportamento da usare con loro. Per quanto riguarda l’alimentazione l’allevatore mi ha dato solo dei semi di girasole, invece ho letto che sarebbe meglio abituarli agli estrusi più nutrienti, ma lui non li mangia!!! Poi sempre l’allevatore mi ha detto che gli ha spuntato le ali per non farlo volare in alto, ma lui ancora non aveva fatto il primo volo!

Da quando è arrivato a casa continua a strapparsi con il becco le piume, sopratutto le remiganti. Volevo sapere cosa fare. Il veterinario mi ha detto che può essere lo stress dovuto all’alimentazione sbagliata e il fatto delle ali tagliate lo fa stare male psicologicamente! Non c’è nessun rimedio per non farlo grattare più? Ho visto su internet uno spray dal sapore amaro che farebbe passare la voglia al Cenerino di staccarsi le piume?! Me lo consiglia? Il mio Veterinario non mi è stato di grande aiuto ha detto di stargli vicino, ma ho paura dell’autodeplumazione!! La ringrazio in anticipo e aspetto con ansia una sua risposta! Saluti

 

Gli errori nell’alimentazione causano ancora oggi, gravi patologie nei pappagalli, quando non ne determinano direttamente la morte.

La consuetudine di alimentare questi uccelli con semi di girasole è, purtroppo, molto radicata e causa gravi squilibri alimentari dato che questo seme è eccessivamente ricco di grassi e povero di tanti elementi nutritivi.

Nutrire i pappagalli con estrusi o pellet di buona qualità è fondamentale, così come è corretto offrire loro anche del cibo fresco (frutta e verdura di stagione) oltre a legumi cotti. Anche se gli estrusi sono alimenti completi è giusto che parte dell’alimentazione comprenda anche altri cibi, in modo che la dieta non sia troppo monotona.

La dieta del pappagallo, inoltre, può essere "personalizzata” con l’aiuto del Veterinario, dal momento che vi sono delle differenze di specie per quanto riguarda i fabbisogni nutrizionali.

Non è difficile abituare il pappagallo a mangiare estrusi, anche se è ovvio che lui gradisce di più i semi di girasole, così come un bimbo generalmente preferisce il cioccolato alla pasta asciutta. A mio parere il sistema migliore per la conversione del pappagallo agli estrusi è quello di lasciare questi alimenti in una mangiatoia per tutto il giorno, offrendo i semi per non più di un paio d’ore in serata.

In questo modo il pappagallo avrà tutta la giornata per familiarizzare col nuovo cibo e nel giro di pochi giorni capirà che questo è il suo nuovo alimento.

Personalmente sconsiglio di tagliare le remiganti ai pappagalli (e secondo alcuni regolamenti regionali e comunali è una pratica vietata) per il benessere psico-fisico degli animali. Meglio prevenire le fughe facendo attenzione a non lasciare finestre e porte aperte quando il pappagallo è libero.

A volte l’autodeplumazione comincia proprio con il beccarsi i monconi delle remiganti tagliate, anche se questa patologia è molto complessa e può essere dovuta a cause nutrizionali, psicologiche od infettive e quindi andrebbe accuratamente analizzata per ogni singolo caso.

Eviterei comunque di spruzzare spray "deterrenti” sul pappagallo; nella maggior parte dei casi non funzionano ed anzi peggiorano la situazione.

In ogni caso è consigliabile trascorrere molto tempo col pappagallo ed arricchire il suo ambiente con numerosi giochi. I pappagalli sono animali sociali e soffrono terribilmente nel trascorrere la vita in solitudine e senza adeguati stimoli ambientali.





Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!