Salve mi sapete dire qualcosa sulla febbre dello Sharpei? Io ho uno Sharpei di 4 anni ad Aprile e sta bene ma quando l’ho preso da cucciolo ha iniziato ad avere spesso la febbre e tutti i sintomi della febbre dello Sharpei, come gonfiori alle zampe. All’epoca, non conoscendo questa malattia, siamo andati dal Veterinario il quale sembrava non esserne al corrente. Dopo due mesetti gli passò ed allora non gli è più tornata. Ci siamo informati su Internet e abbiamo qualcosa su questa febbre ma, dato che non si sono più presentati sintomi, abbiamo lasciato perdere fino a qualche sera fa quando abbiamo letto un articolo su questa malattia dove dicevano che rimane, che non si può curare e che può provocare in futuro malattie ai reni. Cosa dobbiamo fare? Siamo un po’ preoccupati perché, anche se da anni il nostro cane sta bene, da cucciolo ne soffriva. Grazie per aver letto il massaggio.

Vittorio


La SPAID o malatttia auto-infiammatoria dello Shar-Pei è una autoinfiammazione dovuta ad un gene mutante che regola la sintesi dell acido ialuronico, responsabile anche della presenza delle pieghe cutanee ispessite, caratteristiche di questa razza. Questa alterazione congenita porta alla presenza di febbre ricorrente, dermatosi varie, artropatie e gonfiori dolenti agli arti e muso e otiti. La gravità può insorgere con gli anni a causa dell’amiloidosi sistemica, deposito di amiloide a livello renale che porta ad insufficenza renale cronica. Esistono terapie sintomatiche e integratori per alzare difese immunitarie. Si consiglia quindi di monitorare spesso proteine urinarie e emocromo, ed effettuare ecografia renale.

Dott.ssa Laura Caiazzo

Medico Veterinario www.vetinrete.com