Dott.ssa FEDERICA MICANTI - Medico Veterinario

 

Salve, ho una cagnolina di 5 anni ed il Veterinario mi ha confermato che soffre di artrosi congenita all’anca sinistra.

Al momento mi ha prescritto antidolorifici (fans) per 6 giorni e integratori per 40 giorni. Tra circa 6 mesi/1 anno il Veterinario mi ha consigliato un intevento chirurgico. Io vorrei evitarlo anche perchè lei non è un cane sedentario, si muove regolarmente e non ha sintomi al momento. Se si procede con la cura a base di integratori e regolari controlli medici è sempre necessario intervenire con la chirurgia?

Io credo sia troppo azzardata.

Grazie per un gentile riscontro.


Salve, non conoscendo la storia clinica del suo cane e non avendo visto le radiografie che immagino abbia effettuato, non posso esprimere un parere con cognizione di causa. Lei inoltre mi parla genericamente di artrosi, ma quest’ultima può essere legata a diverse condizioni patologiche, come per esempio la displasia dell’anca.

Comunque le posso dire che in molti casi l’intervento chirurgico non è indispensabile. Si può tamponare il problema con una terapia mirata e ripetuta a cicli durante l’anno.



 


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!